Pubblicate le normative europee su copyright e cavo-satellite

Normative UE

Sono entrate in vigore le normative approvate dal Parlamento UE che aggiornano la disciplina del copyright nel mercato unico digitale, nelle trasmissioni televisive online e nelle ritrasmissioni di programmi TV e Radio.

Sulla prima direttiva (2019/790 – https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32019L0790&from=IT) si è sviluppato un acceso dibattito e una massiccia campagna oppositiva soprattutto a opera dei grandi operatori della Rete verso gli articoli più controversi come l’art.11-15 sul diritto connesso degli editori per pubblicazioni di carattere giornalistico e l’art. 13-17 contenente le norme che disciplinano l’utilizzo di contenuti protetti da parte dei servizi di condivisione online.

La seconda direttiva (2019/789 – https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/PDF/?uri=CELEX:32019L0789&from=IT) è nata nell’ottica di facilitare l’accesso ai programmi radiotelevisivi a livello transfrontaliero e l’acquisizione dei diritti per la fornitura di servizi online accessori alla trasmissione e la ritrasmissione. Le questioni più dibattute per il settore hanno riguardato la parte definitoria e l’ambito di applicazione (limitata a programmi di informazione e programmi di produzione propria finanziati esclusivamente dall’emittente), oltre al mantenimento dell’applicazione del principio del Paese di origine.

I Paesi membri avranno due anni di tempo (7 giugno 2021) per recepire nei propri ordinamenti le disposizioni contenute nella seconda direttiva mentre per la prima, in base alle disposizioni transitorie, si concederà un ulteriore anno (36 mesi dalla data di entrata in vigore della direttiva, ossia 7 giugno 2022) per assoggettare all’obbligo di trasparenza previsto dalla direttiva gli accordi di licenza o di trasferimento dei diritti degli autori ed artisti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here