Qual è il migliore decoder tivùsat sul mercato?

decoder tivùsat Opentel 4000

Uno degli effetti che sta avendo il passaggio al DVB-T2 previsto per luglio 2022 è la ricerca da parte di alcuni utenti di una valida alternativa al digitale terrestre. Una possibile scelta in questo senso è tivùsat, il servizio satellitare free-to-view che, a fronte del pagamento di una cifra una tantum, permette di vedere gratuitamente 116 canali, di cui 52 in HD e 6 in 4K. In questo senso ci arrivano diverse richieste di chiarimenti. E, visto che nei laboratori di Eurosat abbiamo provato tutti i decoder attualmente disponibili, una domanda che viene fatta spesso è: "qual è il migliore decoder tivùsat sul mercato?"

Come è facile immaginare, è impossibile stabilire quale sia il miglior decoder satellitare tivùsat in assoluto. Tutto dipende dalle esigenze di colui che lo utilizzerà, dal budget a disposizione, dal televisore al quale verrà collegato e da altre variabili.

Se, poi, consideriamo che le piattaforme hardware e software sono somiglianti tra loro (se non addirittura identiche) all’interno delle singole categorie (HD e Ultra HD), le differenze si riducono a pochi elementi.

In linea di massima, a chi possiede un Tv Full HD e non ha intenzione di cambiarlo prima di 2-3 anni, consigliamo di acquistare un modello HD come i Humax TivùMax Easy/HD/Pro (HD-6400S/6600S/6800S) che hanno ricevuto qualche mese fa l’abilitazione dCSS, gli ADB i-Can 4000S/3900S, il Digiquest 6996 PVR, i TELE System TS9015/9016 e il DiProgress DPS101TV compatibili HEVC, il TELE System TS9020HD con doppio tuner oppure il Metronic Andromeda 3.1 HEVC. Se il TV Full HD è dotato di slot CI+, vale la pena considerare anche l’acquisto della nuova CAM tivùsat Ultra HD 4K al posto di un decoder. Anche se il Tv non è in grado di sfruttare tutte le potenzialità di questa CAM, come la visione e la decodifica dei canali e dei contenuti 4K attuali e futuri con ECP (Enhanced Copy Protection), al momento della sostituzione del vecchio Tv con uno nuovo Ultra HD 4K compatibile ECP non sarà necessario acquistare né un nuovo decoder né una nuova CAM.

Chi, invece, possiede un Tv Ultra HD ed è interessato a ricevere i canali 4K come Rai 4K, 4K Universe e quelli che arriveranno prossimamente su tivùsat, può scegliere tra la CAM tivùsat Ultra HD 4K e i decoder tivùsat 4K come lo Strong SRT7840 (www.eurosat-online.it/in-prova-strong-srt-7840-tivusat-4k-e-anche-wi-fi-integrato) oppure l’Opentel 4000 TVS (www.eurosat-online.it/opentel-uhd-4000-tivubox-ultra-hd). A riguardo precisiamo che il prossimo anno dovrebbero arrivare nuovi decoder 4K più economici di quelli attualmente disponibili.

La CAM 4K è la soluzione più semplice e immediata perché non richiede cablaggi né un telecomando aggiuntivo. Tuttavia, per poter decodificare i futuri canali e contenuti con ECP, richiede Tv di recente (o futura) produzione. L'elenco di quelli compatibili si trova sul sito di tivùsat.

I decoder tivùsat 4K attuali e quelli futuri sono invece pienamente compatibili con i canali/contenuti ECP e possono essere collegati a qualsiasi Tv Ultra HD anche se sprovvisto di tuner Sat e supporto CI+ 1.4 ECP.

Ricordiamo infine che i decoder tivùsat possono essere acquistati con l'agevolazione Bonus TV. Questo, stranamente, non vale invece per la CAM 4K.

2 COMMENTI

  1. Ho a qui stato un mese fa la card 4k tivusat. Il mio tv è compatibile con L’ECP. All inizio prendevo tutti i nuovi can 4k tra cui 4kUniverse.ma da qualche giorno mi dice che è criptato, solo Universe. Che succede?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here