Quale decoder satellitare comprare per veri esperti

L’esigenza
Ho diverse esperienze di Tv via satellite, la parabola è già sul tetto e collegata a un decoder Common Interface di vecchia generazione. Cerco qualcosa di più versatile e flessibile, per i canali in chiaro e pay-tv, da configurare, programmare e modificare in base alle mie necessità.

La proposta di EuroSat: Decoder Linux Enigma 2

COSA FANNO

  • Sintonizzano, con la configurazione adeguata, i canali Tv/Radio SD/HD sia FTA che criptati trasmessi via satellite o ponti del digitale terrestre
  • Molto flessibili grazie alla gestione software tramite sistema operativo
  • Tutti i modelli permettono la registrazione dei canali Tv/radio su HDD interno (se predisposti), device USB, device di rete (NAS, Pc)
  • Grazie all’interfaccia Ethernet è possibile lo streaming A/V su apparati collegati alla stessa rete locale (SmartPhone e Pc)
  • Tutti i modelli integrano player multimediale per la gestione di contenuti audio video quali film, foto e documenti
  • Possibilità di installare contenuti aggiuntivi da internet semplicemente intervenendo sul menù apposito (Youtube, Mail …)
  • Ottima gestione della lista canali e dell’EPG
  • Gestione IPTV trasparente all’utente grazie all’integrazione nella lista canali 

COSA NON FANNO

  • Non decodificano i canali a pagamento che adottano sistemi di codifica non disponibili su moduli CAM (es.: Videoguard di Sky Italia) o che richiedono decoder personalizzati (alcuni bouquet esteri)
  • I servizi interattivi quali DAZN, MediaPlay, Netflix sono supportati solamente in presenza di Android

QUANTO COSTANO

  • Dagli 80 ai 700 euro (prezzi indicativi)

Fino a pochi anni orsono i ricevitori basati su sistema operativo erano guardati con paura in quanto troppo complicati da usare e quindi destinati a un’utenza particolare. In effetti agli albori dello sviluppo di questi prodotti la loro superiorità in termine di dotazione hardware portava talmente tante complicazioni tali da rendere questa categoria poco appetibile per il grande pubblico.

Oggi la situazione è stata completamente ribaltata e i ricevitori basati su sistema operativo Enigma (ma anche Android) rappresentano una fascia di mercato molto importante e fruibile dagli appassionati così come dagli utenti meno esperti. Questi prodotti sono nati grazie alla convergenza tra il mondo dei ricevitori e quello dei personal computer, dai quali hanno ereditato la filosofia di gestione, ovvero il sistema operativo, permettendo una flessibilità inattuabile su altri prodotti.

Così oggi ogni nuova funzione che utilizza un nuovo hardware sarà implementata in minor tempo sui ricevitori basati su sistema operativo che non sui firmware based. Questo per diversi motivi: un ricevitore Enigma è un vero computer con un sistema operativo che consente di installare contenuti aggiuntivi e quindi una nuova implementazione è senza dubbio meno invasiva che non la modifica di un firmware.

Grazie al fatto che alcune parti di codice sono open-source, i ricevitori Enigma sono seguiti da gruppi di sviluppo esterni al produttore e tipicamente formati da professionisti che si dilettano nello sviluppo software, rilasciando versioni firmware (immagini nel linguaggio Enigma) sempre migliorative.

In virtù di una dotazione hardware superiore rispetto agli altri decoder, gli Enigma-based possono contare sull’ottima gestione della USB e della connessione Ethernet, spesso presente anche in modalità Wi-Fi, che permette la connessione a internet. Punto di forza i setting, ovvero le liste canali ordinate, che sono la marcia in più di questi ricevitori.

Naturalmente la flessibilità si riflette anche sull’hardware. Infatti esistono modelli che implementano il plug&play sui tuner interni, permettendo così all’utente di aumentare i canali ricevibili in un momento successivo all’acquisto semplicemente inserendo un nuovo tuner nello slot interno.

Da evidenziare anche l’ottimo impatto con la multimedialità grazie a funzioni di mediaplayer interne e ottimi plugin installabili all’occorrenza. Gli appassionati apprezzeranno la possibilità di installare Kodi, piattaforma multimediale e multipiattaforma. Lo sviluppo delle immagini per ricevitori Enigma negli ultimi anni ha cercato di incontrare le esigenze degli utenti meno preparati tecnicamente così sui ricevitori basati su sistema operativo, si tende a separare i menu contenenti funzioni complicate o comunque utilizzate da pochi, dalle funzioni normalmente usate nella quotidianità.

Poter usufruire di una piattaforma software comune a molti modelli permette ai produttori di risparmiare in modo consistente sui costi di sviluppo e questo risparmio si ripercuote positivamente sui prezzi di vendita, anche se non è inusuale trovarsi di fronte a top-receiver da prezzi molto elevati. Saremo forse prevedibili ma bisogna evidenziare come non sempre più si spende meglio si spende, e nel campo Enigma bisogna fare attenzione a valutare l‘utilizzo che si vuole fare del prodotto piuttosto che il modello del momento o la moda passeggera. Il consiglio è di valutare attentamente i prodotti disponibili prima di lanciarsi in un acquisto di cui ci si potrebbe pentire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here