Rai e Open Fiber portano il 4K sulle reti in fibra ottica

Fibre ottiche

Rai, Rai Way e Open Fiber hanno siglato un memorandum d’intesa per l’avvio di progetti e sperimentazioni Ultrabroadband e Ultra HD per il broadcasting sulle reti in fibra ottica (FTTH - Fiber To The Home).

L’intesa accelera l’attuazione dei principi contenuti nel Contratto di servizio che impegna la Rai, anche tramite Rai Way, a perseguire la qualità tecnica audiovisiva e l’innovazione per la diffusione della propria offerta. Inoltre, garantisce l’accesso anche nelle aree rurali grazie alla capillarità dell’infrastruttura che Open Fiber, società del Gruppo Enel e di Cassa Depositi e Prestiti, sta realizzando in quasi 8.000 comuni italiani.

Un ecosistema avanzato

Il memorandum avrà una durata di 24 mesi (rinnovabili) e prevede attività congiunte di ricerca e sviluppo. L'obiettivo è individuare un ecosistema avanzato utile a supportare servizi digitali di prossima generazione correlati alle reti a banda ultra larga, lo studio e la sperimentazione congiunta su prodotti, tecnologie, servizi e piattaforme Ultrabroadband per l’erogazione dei servizi video HD e Ultra HD.

Nel 2022, secondo le ultime stime, l’80% del traffico internet in Italia sarà generato dai video: in questo contesto, le nuove piattaforme su reti a banda ultra larga rappresentano una realtà complementare rispetto a quelle di distribuzione tradizionali come il digitale terrestre o il satellite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here