Ricevere i canali BBC: ci si riesce con una parabola toroidale?

Parabola toroidale Wavefrontier T90 canali BBC

Alessio ci chiede: "Secondo voi è possibile ricevere i canali BBC sui satelliti Astra 28,2° Est nelle regioni del nord Italia utilizzando una parabola toroidale Wavefrontier T90?"

I canali BBC utilizzano esclusivamente gli spot UK dei satelliti Astra 2E e 2G che si concentrano sulle isole britanniche e lambiscono le regioni del centro-sud Europa con segnali molto deboli. Secondo i vari report pubblicati sul web (per esempio http://www.astra2sat.com/astra-2-at-28-east/astra-2-reception-overseas e https://www.google.com/maps/d/viewer?mid=1rrr-R0bBAmK-UPgA7RaCYTeRN3A&usp=sharing), questi spot UK sono visibili con parabole da 80-100 cm solo nelle regioni del Nord-Ovest (Valle d’Aosta, Piemonte e parte della Lombardia).

Spostandoci più a Est (Veneto, FVG, Trentino, Emilia-Romagna) e a Sud, il diametro minimo cresce esponenzialmente scoraggiando gran parte degli utenti se teniamo conto del prezzo e dell’ingombro di un’antenna da 2 o 3 metri, dei costi di installazione e della difficoltà di posizionamento. A ciò va anche aggiunto che oggi potrebbe non trovare una reale giustificazione usare una mega parabola (appunto con tutto quello che comporta in termini di installazione e gestione) solo per i canali BBC. Infatti, si possono trovare facilmente siti che li propongono in streaming.

Se si abita in in Piemonte o in Lombardia, c’è qualche probabilità (più elevata man mano che ci si sposta verso Nord-Ovest) che la parabola toroidale Wavefrontier T90 permetta di ricevere i canali BBC.

Secondo il produttore, assicura prestazioni simili a quelle di un’antenna tradizionale sempre da 90 cm grazie alla presenza dei due riflettori contrapposti conformati in modo tale da ottenere una linea focale (che segue la fascia di Clarke) al posto dell’unico punto focale delle tradizionali antenne offset. Queste ultime riducono le proprie prestazioni quando vengono trasformate da mono a dual o multi feed mentre nelle toroidali la ricezione di uno o più slot orbitali rimane invariata.

Molto, però, dipende anche dall’LNB utilizzato (indispensabile un modello a basso rumore e alta precisione – meglio evitare “cinesate”), dal cablaggio (il più corto possibile e di adeguata sezione per ridurre al minimo l’attenuazione dei segnali) e soprattutto dalle condizioni atmosferiche. A volte la propagazione, che varia nell’arco della giornata e delle stagioni, è talmente buona da permettere di guadagnare qualche centimetro. Altre volte, invece, la ricezione diventa instabile o si interrompe improvvisamente a distanza di poche ore con lo stesso tipo di impianto.

Il nostro consiglio è di dotarsi di tutto il necessario (LNB a basso rumore, cavo coassiale da 6-7 mm da pochi metri, decoder già sintonizzato sulle frequenze BBC) e testare la ricezione in diversi orari nell’arco di una o due settimane, meglio se con cielo terso.

Qualora si riuscisse a captare anche un debole segnale, si potrà valutare se la Wavefrontier T90 è sufficiente allo scopo o è necessario sostituirla con una più grande (es.: 100-120 cm), fissa oppure motorizzata.

AGGIORNAMENTO – A fronte del nostro articolo, ci scrive Tiziano: "Abito in provincia di Vercelli e confermo che la ricezione dei canali BBC da Astra 28,2 Est è possibile con una parabola da almeno 120 cm offset con convertitore molto buono".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here