SES Astra aggiorna i decoder per HD+

Settembre 2009. Secondo gli ultimi dati, i decoder sat potenzialmente compatibili con le trasmissioni in Alta Definizione, compresi i Tv con tuner satellitare, sono circa 500 mila nella sola Germania.

Si tratta di modelli free-to-air, CAS e Common Interface. Questi ultimi, secondo un portavoce di SES-Astra, potrebbero essere resi compatibili con le trasmissioni di HD+ grazie ad un aggiornamento firmware che abilita l’utilizzo dei moduli CAM Common Interface su piattaforma CI+.

La piattaforma HD+ utilizzerà il sistema di accesso condizionato Nagravision implementato nei decoder e CAM C.I. ma, per garantire il rispetto dei diritti di sfruttamento dei contenuti (impendendo in sostanza la registrazione del flusso HD), è stato scelto lo standard CI+ ad alta sicurezza e prestazioni.

Però, il CI+ non è automaticamente compatibile con i decoder e i Tv dotati di slot C.I. tradizionale e si rende quindi necessario un aggiornamento del firmware che, per alcuni modelli, permetterà l’utilizzo delle nuove CAM senza dover cambiare Tv o decoder.

TechniSat e Humax stanno già lavorando all’upgrade per tutti quei modelli potenzialmente compatibili CI+. Gli apparecchi non aggiornabili dovranno, invece, essere sostituiti con nuovi box di prossima commercializzazione.

I primi canali a far parte della nuova piattaforma HD+ saranno RTL e Vox mentre in gennaio è previsto il debutto di Sat.1, ProSieben e Kabel Eins.

Come per la neonata TivùSat, l’accesso ad altri operatori è completamente libero e la codifica dei segnali viene esclusivamente utilizzata per limitare la visione dei contenuti sul territorio nazionale attraverso una smart card acquistabile con una spesa una-tantum.

www.hd-plus.tv

Pubblica i tuoi commenti