Streaming a pagamento, nel 2020 sorpasserà la pay-TV tradizionale

Telecomando streaming TV

Il numero di account di streaming TV online raggiungerà 1,1 miliardi nel 2020, superando per la prima volta gli account della pay-TV tradizionale. Ad affermarlo è l'azienda di analisi GlobalData. Secondo l'ultimo rapporto della società, Thematic Research: Internet TV, il 2020 segna un momento di svolta nella storia della TV e mostra come la rivoluzione dello streaming abbia cambiato per sempre il modo in cui le persone consumano i contenuti televisivi.

"L'internet TV sarà la tecnologia più che porterà i maggiori guadagni nell'industria cinematografica e televisiva nei prossimi due anni – ha commentato Danyaal Rashid, Thematic Analyst di GlobalData –. Un sempre maggior numero di utenti ha tagliato il cordone degli abbonamenti alla pay-TV tradizionale optando per una serie di servizi di video on demand in abbonamento (SVOD). Questa decisione è stata determinata non solo dai vantaggi in termini di costi derivanti dal passaggio a piattaforme più economiche, ma anche dalla flessibilità e dalla gamma di contenuti offerti da questi fornitori". In sostanza, costi inferiori, più scelta e la possibilità di vedere quello che si vuole quando lo si vuole. Un paradigma che sembra ricalcare alla perfezione il servizio Disney+.

La corsa dei grandi

Il passaggio alla SVOD è stato accompagnato da una corsa tra le grandi aziende mediatiche per affermarsi in questo nuovo mondo. L'ultimo anno ha visto l'introduzione delle piattaforme di video on demand in abbonamento da parte di alcuni dei leader storici dell'industria dei media come Comcast (Peacock), AT&T (HBO Max) e Disney (Disney+). Tutti questi fornitori mirano detronizzare il leader indiscusso del settore: Netflix.

Rashid ha aggiunto: "L'aumento della concorrenza ha portato a una guerra di contenuti nel mondo dello streaming. Le aziende stanno costruendo i propri archivi nel tentativo di superare gli altri, ma hanno dovuto pagare un prezzo elevato. Netflix, per esempio, ha speso 15 miliardi di dollari in contenuti nel 2019. Tuttavia, i contenuti da soli non saranno sufficienti per vincere questa battaglia e dominare il mercato. Ogni piattaforma deve avere un'interfaccia utente intuitiva, aiutata dall'IA. Questo è un settore in cui Netflix è stato ed è leader, ma altre aziende stanno correndo per recuperare il ritardo".

Rashid è certo che saranno due i fattori che determineranno il successo nel mercato della televisione su internet: un'efficace interfaccia utente e un ampio catalogo di contenuti popolari. E Netflix è il leader di mercato per quanto riguarda l'interfaccia utente, mentre Disney+ sta acquisendo una posizione sempre più dominante sui contenuti.

Quasi tutti gli studi cinematografici e televisivi stanno seguendo l'esempio di Disney, lanciando una propria offerta di internet TV. Anche se Disney ha avuto un esordio dirompente, superando i 54 milioni di abbonati a Disney+ nei sei mesi successivi al lancio nel novembre 2019, vale la pena ricordare, precisa GlobalData, che nessuna società di media tradizionali, che si tratti di musica, giornali, editoria libraria, pubblicità o TV, ha mai difeso con successo il proprio territorio dall'attacco di un disgregatore indesiderato proveniente dal mondo della tecnologia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here