Test: Kingston MobileLite Wireless G2

In sintesi
MobileLite Wireless G2 è ancora più versatile e performante del suo predecessore grazie alla batteria ad alta capacità con funzione Power Bank e al supporto USB ed Ethernet per le chiavette 3G e i modem/switch per trasformarlo in un router wireless oppure in un access point Wi-Fi in pochi secondi. Gli slot USB e SD Card permettono di condividere qualunque file - non solo multimediale ma anche documenti, tabelle e molto altro - con smartphone e tablet Android e iOS. Grazie alla funzione Bridging, ci si può collegare al MobileLite Wireless G2 e, contemporaneamente, mantenere attivo l’accesso a Internet. Un accessorio non solo utile ma anche indispensabile per chi è sempre in movimento per lavoro o svago. Peccato che non sia compatibile anche con i device Windows Mobile.

Gennaio 2015
L’esplosione del fenomeno tablet e smartphone ha causato una reazione a catena nel mercato degli accessori. Non stiamo parlando solo di cover, cuffie, caricabatterie e cavetti ma anche di componenti più sofisticati che permettono di sfruttare al meglio le potenzialità dei device mobili, ampliarne il range d’impiego e superare alcune limitazioni come la ridotta capacità di archiviazione e la scarsa durata della batteria. La quantità di memoria Flash installata a bordo di smartphone e tablet non è sempre espandibile e ciò impedisce di memorizzare tutti i file che si desiderano come la propria raccolta musicale e cinematografica, documenti, immagini e così via. Anche la batteria, soprattutto quella degli smartphone, fatica talvolta a garantire una giornata in assenza di una presa elettrica.
Per ovviare a questi limiti e rendere più comodo, piacevole e funzionale l’utilizzo dei device mobili, sono stati progettati dispositivi portatili multifunzione come MobileLite Wireless di Kingston, azienda californiana leader del mercato delle memorie Flash, RAM e SSD, da noi testato in anteprima poco più di un anno fa. Sottile e sufficientemente piccolo da stare in tasca o in una borsetta, Kingston MobileLite Wireless permette di condividere in Wi-Fi con tablet e smartphone qualsiasi file memorizzato su schede di memoria SD e chiavette USB, controllando tutto con una semplice app e, all’occorrenza trasformarsi anche in un Power Bank per ricaricare la batteria dello smartphone rimasta a secco. La nuova versione G2 del dispositivo oggi in prova è ancora più ricca di funzionalità, potente e versatile.
Kingstone MobileLite Wireless occupa lo stesso spazio di un hard disk portatile da 2,5” (129x79x19,3 mm per 171 grammi) e permette di trasferire in modalità wireless foto, film, musica e altri file a un drive USB o a una scheda Flash (SD/SDHC/SDXC normale e micro), condividendoli tra più dispositivi, sui social network e senza saturare la memoria interna dei device mobili. La batteria interna da 4640 mAh (più del doppio rispetto ai 1800 mAh del precedente modello) offre un’autonomia massima di 13 ore ed è in grado di ricaricare per due volte la maggior parte degli smartphone oppure un tablet in modo parziale (circa il 60%).
La nuova interfaccia Ethernet permette di connettersi a una LAN e a Internet trasformandolo in un router portatile oppure in un NAS tascabile. E’ possibile collegare anche un dongle USB 3G per navigare sulle reti mobili, riprodurre i file MP3, WAV, m4v, mp4 (H.264), jpg, tif e PDF con file system FAT, FAT32, NTFS ed exFAT, anche multi-partizione e da hard disk con alimentazione esterna. La gestione delle funzioni principali, il trasferimento e la riproduzione dei file avviene sempre tramite la app Kingston MobileLite, disponibile gratuitamente per iOS, Android e Kindle Fire ma non per Windows Mobile.

Storage personalizzato e “dinamico”
Diversamente dagli hard disk wireless, MobileLite Wireless G2 non dispone di una memoria interna preinstallata. Il tipo e la quantità desiderata di memoria si ”costruiscono” inserendo nella porta USB e nello slot SD Card una chiavetta, un hard disk oppure una scheda di memoria SD/SDHC/SDXC, anche in formato micro grazie all’adattatore in dotazione. In questo modo, ciascuno può personalizzare la capacità di “storage” più adatta alle proprie necessità, da un minimo di 1-2 GB ad un massimo di 2 TB (2000 GB), condividere in tempo reale le foto e i video registrati su SD da fotocamere e videocamere digitali, spostare chiavette e schede su altri dispositivi per facilitare la copia dei contenuti.

Bastano due minuti
Al pari del suo predecessore, Kingston MobileLite Wireless G2 è molto semplice da configurare e utilizzare con qualsiasi smartphone e tablet. Innanzitutto, bisogna inserire una scheda di memoria SD o microSD (anche oltre i 32 GB grazie al supporto SDXC) e/o collegare una Flash Drive USB oppure un hard disk formattati in FAT, FAT32, NFTS o exFAT contenenti i file da condividere o copiare (foto, musica, documenti, video, ecc.). Il passo successivo riguarda il download e l’installazione della App MobileLite Wireless dall’App Store per i dispositivi iOS come gli iPhone e gli iPad, da Google Play per gli Android e Amazon per i Fire OS. A questo punto basta accendere il dispositivo tenendo premuto per tre secondi il pulsante On/Off e, quando si illumina il LED blu Wi-Fi, effettuare sullo smartphone o sul tablet la ricerca della rete Wi-Fi “MLWG2” (successivamente rinominabile a piacere). Stabilita la connessione, si lancia la app, si seleziona il dispositivo che appare nell’elenco nella pagina principale con tanto di indirizzo IP (es. MLWG2-1D50 - 192.168.201.254) e poi l’unità di memoria desiderata tra SD_Card1 e USB1 oppure il tipo di contenuto che appare nella barra di menu in alto o nel menu a tendina a destra (documenti, video, foto, musica).

Musica, foto, video e documenti sempre disponibili
Il nuovo MobileLite Wireless G2 supporta la maggior parte dei file multimediali e non, garantisce la riproduzione in streaming di brani musicali MP3 e WAV, foto JPEG e TIF, video MP4, AVI, M4V, legge DOC, PDF e, in generale, tutti i contenuti supportati dalle app multimediali per iOS e Android. Mentre con Android non sembrano esserci limitazioni di alcun tipo nello streaming dei file video HD, anche MKV, con il sistema operativo iOS (Apple) non siamo riusciti a riprodurre diversi contenuti, probabilmente perché protetti da DRM o non supportati dal player integrato nella app MobileLite Wireless.
La app permette di trasferire file da USB a scheda SD e viceversa (anche un’intera cartella con Android) senza dover prima eseguirne una copia su smartphone e tablet, copiare su USB e SD le immagini presenti nel rullino di iPhone e iPad, condividere le immagini su Facebook, Tweeter o via e-mail, inviare video e MP3 via e-mail, cancellare un singolo file oppure un’intera cartella. Nella versione Android, il player integrato permette di visualizzare le fotografie (con zoom regolabile e slideshow) e ascoltare i brani musicali. Per quanto riguarda, invece, i documenti (DOC, PDF, TXT) e i video, è richiesto l’impiego di una app esterna come Adobe Reader, Polaris Viewer, Quickoffice, MX Player, ecc.
Il MobileLite Wireless G2 supporta fino a tre trasferimenti contemporanei di diversi file ad altrettanti device.

Settaggi personalizzabili
La voce Impostazione della app permette di configurare e personalizzare il MobileLite Wireless G2 a seconda delle proprie esigenze. Ad esempio, è possibile modificare il nome (SSID) della rete Wi-Fi, renderla visibile o invisibile per impedire accessi indesiderati, scegliere il canale di trasmissione (da 1 a 11), abilitare la protezione WPA2, scegliere la rete Wi-Fi del router collegato a Internet per navigare anche con smartphone e tablet (bridging), impostare la durata dell’arresto automatico (da 30 minuti a 5 ore oppure disabilitato), configurare il dongle USB 3G (APN, PIN, numero da comporre, nome utente e password), mostrare la versione della app e del firmware del G2. Nella versione Android è possibile anche riavviare il dispositivo (reboot).

Doppio Wi-Fi con ponte di connessione
Quando si connette il dispositivo mobile alla rete Wi-Fi generata dal MobileLite Wireless G2, di norma non sarebbe più possibile navigare sul web, controllare le mail o ricevere i messaggi di Whatsapp. Questo perché lo smartphone e il tablet possono gestire solo una rete Wi-Fi per volta. Per superare questa limitazione, Kingston ha implementato anche nel G2 la funzione Bridging, ovvero un ponte di connessione tra la propria rete Wi-Fi e quella del router/access point, così da permettere di navigare tra i contenuti del MobileLite Wireless G2 e, contemporaneamente, rimanere connessi a Internet. La funzione Bridging si attiva dalle impostazioni della app (Wi-Fi Network Connection) e permette di scegliere la rete desiderata tra quelle disponibili o di aggiungerla manualmente.

Access Point portatile per creare una nuova rete Wi-Fi
La porta Ethernet presente nel nuovo modello permette di utilizzare il MobileLite come Access Point Wi-Fi, ovvero di creare una rete Wi-Fi 802.11 g/n con le stesse funzionalità e opzioni di quella utilizzata per la gestione dei contenuti multimediali (canale 1…11, accesso libero o chiave WPA2). La porta Ethernet deve essere collegata a modem, router, switch oppure alla presa Ethernet disponibile negli hotel tramite un normale cavo Cat.X per permettere, oltre alla copia e riproduzione dei file visti, anche la navigazione Internet con qualsiasi dispositivo dotato di Wi-Fi (consolle portatili, smartphone, tablet, fotocamere Wi-Fi, notebook, ecc.). Inoltre, chi ha la casa già cablata con cavo Cat.X e il sistema Wi-Fi esistente non copre sufficientemente tutte le stanze, con MobileLite Wireless G2 potrà creare una seconda rete per eliminare le zone d’ombra.

PER INFORMAZIONI
Kingston
www.kingston.com/it
Tel. 02 69430149

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf

Allegato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here