Test: Opticum AX Lion 5M, un valido decoder DVB-T2 e HEVC a meno di 24 euro

Decoder DVB-T2 HEVC Opticum AX Lion 5M

I prossimi mesi si preannunciano particolarmente caldi per il mercato dei Tv e dei decoder per il digitale terrestre. Secondo le statistiche, quasi 10 milioni di italiani saranno costretti a sostituire il vecchio apparecchio incompatibile con gli standard MPEG-4 (in vigore dal 1° settembre 2021), HEVC e DVB-T2 (dal 1° luglio 2022). Per aiutarvi a fare la scelta giusta, analizzeremo tutti i migliori decoder DVB-T2 HEVC e CAS (con CAM integrata) disponibili sul mercato.

Questa volta il test è dedicato a uno degli zapper più economici: si chiama AX Lion 5-M, è prodotto dalla tedesca Opticum e costa poco meno di 24 euro (sul listino del rivenditore Due Emme Antenne).

Misura solo 150×91×30 mm, si può collegare a qualsiasi Tv grazie alla doppia uscita analogica-digitale (Scart e HDMI), sintonizza qualsiasi canale radiotelevisivo in chiaro e può anche registrarlo tramite la porta USB. Troviamo anche il Mediaplayer compatibile MKV e FLAC, la EPG doppia (Giornaliera e Settimanale), il motore di ricerca canali, 8 liste canali preferite,

Decoder Opticum AX Lion 5M connessioni
Nonostante il prezzo ultraeconomico, l’AX Lion 5-M ha tutto il necessario per il collegamento a Tv, soundbar e sistemi Hi-Fi. A partire da sinistra troviamo la presa IEC ANT IN (ingresso antenna), la porta USB 2.0 (PVR, mediaplayer e upgrade firmware), l’uscita audio COAXIAL (S/PDIF digitale elettrica), le prese AV HDMI e Scart, il minijack coassiale per l’alimentazione (DC 5V). La Scart serve a collegare il decoder a un vecchio TV, rinunciando però all’alta definizione, mentre la HDMI supporta tutti i formati SD e HD (576i/p, 720p, 1.080i, 1.080p 25-50 Hz)
Opticum AX Lion 5M Display
Il display a led verdi, dotato di luminosità regolabile da menu, visualizza il numero del canale sintonizzato oppure l’orologio quando il decoder è in standby (solo con risparmio energetico inattivo). È affiancato da due led che si accendono in standby (Power – colore rosso) e quando il tuner rileva la presenza del segnale DTT (Antenna – verde)

A questi si aggiungono il display frontale a Led che mostra sia il numero del canale sintonizzato sia l’orario corrente, la spia Led che conferma la presenza del segnale DTT (e quindi il corretto collegamento e funzionamento dell’impianto), il Parental Control avanzato (anche menu), l’uscita audio digitale S/PDIF per il collegamento a soundbar e impianti Hi-Fi.

Con il Bonus TV da 50 euro, richiedibile dai nuclei familiari che rientrano nelle fasce ISEE 1 e 2 (redditi cumulati fino a un massimo di 20.000 euro), si può addirittura avere gratis seguendo la procedura pubblicata sul sito del Mise.

Menu OSD, tutto al posto giusto

Il menu OSD ha una grafica essenziale (ma comunque curata) e si apprezza per l’eccellente organizzazione delle voci e la pratica visualizzazione dei sottomenu, posizionati a destra rispetto all’elenco delle sezioni principali (Installazione, Modifica Canali, Impostazioni, Ora e Timer, Accessori, Informazioni STB).

Decoder Opticum AX Lion5 M OSD
Il menu OSD ha una grafica essenziale ma curata e si apprezza per l’eccellente organizzazione delle voci e la visualizzazione dei sottomenu alla destra delle sezioni principali

Installazione ospita le voci di ricerca manuale e automatica dei canali, quella delle impostazioni d’antenna (accensione/spegnimento della telealimentazione dedicata alle antenne attive da interno o altri accessori d’impianto alimentati a 5 Vcc) e quelle che permettono di ripristinare il decoder come appena uscito di fabbrica, cancellare tutti i canali oppure solo quelli radio o codificati (reset).

Alla prima accensione compare automaticamente questa sezione per permettere di effettuare la ricerca dei canali mentre dopo un reset si deve prima impostare la lingua e poi procedere con la scansione delle bande VHF e UHF.

Opticum AX Lion 5M telecomando
Il telecomando è compatto, comodo da impugnare ma impiega plastiche flessibili ed economiche. I tasti freccia fungono anche da zapping e regolazione del volume, il tasto USB conduce direttamente alle registrazioni e ai file multimediali mentre RECALL mostra la lista degli ultimi canali sintonizzati

Modifica Canali permette di spostare, eliminare, bloccare, rinominare e cambiare di posizione uno qualsiasi dei canali Tv/radio in elenco, così da soverchiare l’ordinamento automatico per frequenza o LCN (con qualche baco che vedremo in seguito). Oltre alla lista canali e agli strumenti di editing, la finestra mostra le immagini televisive in anteprima accompagnate dai dati tecnici principali come la frequenza, la larghezza di banda ed i codici PID. Sempre in questa sezione è possibile copiare uno o più canali in una o più liste preferite (news, film, musica, sport, educazione, tempo, bambini, cultura – rinominabili a piacimento), riordinarli secondo diversi criteri (LCN, A/Z, frequenza, FTA+CAS, FTA+CAS+A/Z, operatore, service ID, preferiti, ecc.), salvare l’elenco nella memoria interna del decoder per caricarlo successivamente (backup & restore).

Nella sezione Impostazioni troviamo le principali voci di setup (lingua OSD, audio 1-2, sottotitoli, EPG, teletext, LCN on/off, audio digitale PCM/RAW, selezione canale diretta/indiretta, modalità visualizzazione lista canali, cronologia canali, standby automatico, luminosità display led, ecc.), quelle relative alla grafica OSD e all’uscita video (trasparenza e durata finestre/teletext, risoluzione, standard e formato schermo, luminosità, contrasto, saturazione, tinta e dettaglio), la configurazione del Parental Control (blocco canali, installazione, impostazioni, età minima).

Ora e Timer consente di regolare l’orologio automaticamente (dal segnale DTT con fuso e ora legale) oppure manualmente, programmare e consultare i timer di visione e registrazione, impostare lo Sleep Timer (autospegnimento senza vincoli - da 1 minuto a 5 ore) e l’Auto Standby (autospegnimento solo in assenza di comandi – 15’, 30’, 60’, 120’, 180’, 240’ o altro valore a piacere), attivare o disattivare la visualizzazione dell’orario sul display quando il decoder si trova in standby.

Accessori conduce ai file memorizzati nella chiavetta USB (foto, musica, video, registrazioni, software), permette di formattarla e configurare il PVR come spiegheremo più avanti.

Informazioni STB mostra la versione firmware e la data di creazione, il numero di canali e mux memorizzati (rispetto al totale di 2.000 e 500), il codice univoco UUID e altri dettagli.

Doppia ricerca con ordinamento LCN

Il sintonizzatore DVB-T2 dell’AX Lion 5-M è retrocompatibile con gli standard attuali (DVB-T, MPEG-2 e MPEG-4) e supporta quelli che verranno adottati dai canali radiotelevisivi a partire dal 1° luglio 2022 (HEVC Main 10). A conferma della piena compatibilità, abbiamo sintonizzato entrambi i canali Test HEVC Main 10 (LCN 100 e 200) visualizzando perfettamente il monoscopio bianco-blu.

La ricerca manuale permette di scorrere l’elenco di tutti i canali in banda VHF e UHF (es.: 21, 40, 50, ecc.), modificarli in caso di necessità, cancellarli, aggiungerne di nuovi (frequenza, larghezza di banda, intervallo di guardia, modalità), visualizzare la potenza e la qualità del segnale (barra e valore %), avviare la ricerca di una o più frequenze con l’eventuale estensione ai mux collegati (network) e la possibilità di scegliere se cancellare o mantenere i vecchi canali. Troviamo inoltre il filtro pay (Ricercare solo canali FTA: Sì) per impedire il salvataggio dei canali a pagamento (Sky, Nitegate, ecc.).

Opticum AX Lion 5M Filtri Ricerca
A differenza di altri zapper, l’AX Lion 5-M permette di includere nella ricerca manuale una o più frequenze (mux) selezionabili a piacimento. Sia la ricerca manuale sia quella automatica permettono di escludere i canali criptati e cancellare la lista precedente così da effettuare una scansione totalmente da zero (pulita)

La ricerca automatica ripropone l’opzione network, il filtro pay e, una volta avviata, passa in rassegna tutte le frequenze e sostituisce i vecchi canali con quelli nuovi. Durante la scansione (manuale e automatica) appare una finestra con l’elenco dei canali Tv e radio trovati, le barre di potenza e qualità per ogni singola frequenza (identificata in alto a destra – numero mux rispetto al totale, frequenza, larghezza di banda), la barra di avanzamento (al centro) e il tempo impiegato. Al termine appare una finestra con il riassunto della ricerca, ovvero il numero totale dei canali Tv e radio memorizzati.

Durante il test, abbiamo ripetuto diverse ricerche manuali e automatiche riscontrando sempre un problema di ordinamento dei canali quando si imposta la modalità LCN dal sottomenu Ordina Canali (sezione Modifica Canali), dalla lista canali (tasto rosso > Ordina > LCN) e la si attiva da Impostazioni Sistema (sezione Impostazioni).

Quasi tutti i canali vengono associati alla loro posizione LCN corretta (es.: 1 per Rai 1, 7 per La7, 26 per Cielo, 59 per Motor Trend, ecc.) ma, quando si preme il tasto OK per far apparire sullo schermo la lista canali, la sequenza numerica risulta spesso errata. Per esempio, alcuni canali come La7, Nove e Real Time vengono posizionati correttamente mentre altri come Rai e Mediaset risultano spostati dopo la posizione 1.000.

Opticum AX Lion 5M bacoLCN
L'ordinamento non è sempre preciso: alcuni canali vengono duplicati mentre altri sono spostati su una sorta di lista parallela a quella standard

L’impressione è che il decoder crei erroneamente due liste parallele e decida di posizionare alcuni canali nella prima e altri nella seconda. Solo ripetendo diverse volte la ricerca automatica e l’attivazione/disattivazione della LCN (da menu e lista canali), la situazione tende a migliorare pur senza posizionare correttamente alcuni canali come i monoscopi test HEVC (100 e 200).

Abbiamo inoltre riscontrato che i canali che reclamano la stessa posizione vengono spesso duplicati (es.: Italia 1 e Italia 1 HD sul 6). Dal momento che questi bachi disturbano lo zapping, ci auguriamo che Opticum possa presto rilasciare un aggiornamento firmware risolutivo.

La lista canali permette anche di trovare un canale attraverso il motore di ricerca (tasto blu), visualizzare la EPG now&next, i dati tecnici del mux ed i canali ospitati.

Banner “pro”, EPG doppia

La presenza di numerose informazioni testuali e grafiche, tutte perfettamente visibili, trasformano il banner in uno strumento quasi professionale.

Opticum AX Lion 5M Banner
Il banner è ricco di informazioni, non solo sulla programmazione ma anche sul segnale audio, video e DTT (Dolby, SD/HD, risoluzione, livello e qualità, frequenza, nome mux, ecc.)

Oltre al numero e al nome del canale, è possibile conoscere il titolo e gli orari del programma in onda e di quello successivo, scoprire se il canale trasmette in SD/HD e con audio Dolby Digital (con tanto di risoluzione e formato video – es.: 1.920×1.080 16:9), se sono disponibili il teletext e la EPG, il livello e la qualità del segnale ricevuto con le tradizionali barre e il dato in percentuale. La barra inferiore riporta anche la frequenza e la larghezza di banda del canale, l’orologio, il datario e il nome del mux ospitante (es.: Rai).

Il tasto INFO fa apparire al centro dello schermo una finestra contenente gli approfondimenti sull’evento in onda e successivo come la trama, gli attori, ecc.

La EPG è disponibile nelle modalità Giornaliera e Settimanale con possibilità di programmare direttamente il timer (tasto rosso) e impostare la registrazione dell’evento contrassegnato con il tasto REC.

Opticum AX Lion 5M Epg
La EPG Giornaliera mostra una griglia che compara i palinsesti di vari canali mentre quella Settimanale contempla la programmazione di un solo canale per volte e gli approfondimenti a scorrimento automatico

Nella modalità Giornaliera troviamo una griglia che compara i palinsesti di un gruppo di canali (6 per pagina), con la possibilità di spostarsi lungo la timeline per conoscere i dettagli dei singoli eventi che compaiono in alto accanto all’anteprima video.

La modalità Settimanale mostra invece la programmazione di un solo canale per ogni singolo giorno con gli approfondimenti a scorrimento automatico.

Registrazione e visione in simultanea

Il PVR dell’AX Lion 5-M può registrare un programma radiofonico o televisivo, in SD o HD e sintonizzarne un secondo per la sola visione a condizione che faccia parte dello stesso mux (es.: Canale 5 HD e Italia 1 HD), ovvero trasmetta sulla stessa frequenza (610 MHz nel nostro caso).

Il Timeshift si attiva manualmente con il tasto Play/Pause oppure automaticamente con ripartenza da zero quando si cambia canale. Permette di stoppare una scena, rivederla infinite volte, spostarsi avanti e indietro nel tempo con i tasti freccia destra/sinistra. È disponibile durante la visione e la registrazione (riproduzione dall’inizio e spostamento avanti/indietro) seppur con qualche indecisione e impuntamento causati probabilmente dalle prestazioni limitate del chipset e delle unità USB più lente.

A tal proposito, prima di procedere con la registrazione e il Timeshift, suggeriamo di accedere al menu USB (sezione Accessori), cliccare due volte il tasto Blu e verificare la velocità di lettura/scrittura dell’unità USB collegata. Se le barre sono di colore giallo e/o rosso è consigliabile formattarla oppure sostituirla con una più veloce mentre se il colore è blu e/o verde è idonea alle registrazioni in HD con Timeshift simultaneo.

Opticum AX Lion 5M Timer
Il tasto REC e quello di colore rosso permettono di programmare automaticamente il timer e prenotare la registrazione di un evento futuro riportato nella EPG. I file .ts e .mpg delle registrazioni sono liberamente esportabili su PC/Mac, convertibili con Format Factory e visibili con VLC Player

Tra le altre impostazioni PVR presenti nella sezione USB troviamo la scelta della partizione di registrazione (UDA1 o UDA2), la modalità di registrazione (singolo canale o intero transponder, TS – video, audio e altri servizi come teletext, sottotitoli e EPG oppure PS – solo video e audio), la durata predefinita della registrazione (modificabile successivamente premendo il tasto REC due volte), la modalità Timeshift (automatica o manuale), lo spazio di memoria dedicato al Timeshift e l’eventuale salvataggio. Nella finestra compaiono anche i dati dell’unità di memoria (spazio occupato, libero, file system FAT32/NTFS, ecc.).

Per rivedere le registrazioni basta premere il tasto USB del telecomando, selezionare in alto la casella “PVR” e cliccare sulla cartella ALIDVRS2. Questa directory ospita le singole registrazioni con lo spazio occupato e la data di creazione, ordinabili per durata, data o nome, riproducibili singolarmente o in gruppo (playlist).

Durante la visione è possibile premere i tasti Page+ e Page- per impostare e cancellare uno o più segnalibri, i tasti REW, FWD, freccia destra/sinistra per spostarsi in avanti e indietro a velocità multipla (×2, ×4, ×8, ×16, ×24) oppure a passi di 60 secondi, Play/Pausa per interromperla e riprenderla tutte le volte che si vuole.

Se si rimuove l’unità USB dal decoder e la si collega a un PC è possibile anche copiare i singoli file (con estensione .ts o .mpg), riprodurli, editarli e convertirli in altri formati con qualsiasi software (es.: VLC Player e Format Factory, ecc.).

Efficace anche come Mediaplayer

Il test dell’Opticum AX Lion 5-M ha rivelato anche le sue eccellenti capacità multimediali, superiori a quelle dei televisori di qualche anno fa grazie alla compatibilità con i codec e formati audio/video più avanzati come gli MKV H.264/H.265 (fino al Full HD) e i FLAC. La schermata di riproduzione, accessibile sempre con il tasto USB del telecomando, permette di discriminare i contenuti (foto, musica, video, ecc.) senza bisogno di creare le singole cartelle.

Ogni singolo file può essere rinominato, cancellato, spostato oppure copiato in una cartella esistente (o creata ex novo sempre da menu), ordinato per data, dimensione e lettera alfabetica A-Z/Z-A. I contenuti sono riproducibili singolarmente o in gruppo inserendoli in una playlist personalizzata.

Opticum AX Lion 5M Video
Il mediaplayer riproduce con eccellente precisione e fluidità i contenuti video Full HD H.264/H.265 in formato MKV, anche con traccia audio Dolby Digital 5.1

Per quanto riguarda i video troviamo l’utile funzione GoTo per spostarsi istantaneamente in un qualsiasi punto del filmato digitando con il telecomando ora, minuti e secondi, lo spostamento rapido (×2, ×4, ×8, ×16, ×24) e lo skip (15’ circa) avanti e indietro, la selezione delle tracce audio secondarie, il supporto Dolby Digital e la schermata con i dati tecnici (codec A/V, risoluzione, frame rate, aspect radio, ecc. – tasto INFO).

Le foto possono essere ruotate (4×90°) e riprodotte in sequenza con varie opzioni (loop normale/inverso/random, intervallo 2-10 secondi, visione full screen o mosaico) mentre il player musicale non supporta gli ID Tag ma riconosce il bitrate dei singoli brani.

Il decoder in sintesi

L’AX Lion 5-M è uno degli zapper con il miglior rapporto qualità/prezzo che abbiamo finora esaminato nei nostri laboratori. Non promette miracoli ma svolge il suo lavoro egregiamente. Oltre a supportare le future trasmissioni DVB-T2 HEVC Main 10 (come conferma la perfetta visione dei monoscopi test Rai e Mediaset), permette già da ora di vedere tutti i canali HD inaccessibili con un vecchio decoder o Tv “MPEG-2 only”.

Nel corso del test abbiamo apprezzato la registrazione e la visione simultanee di due diversi canali (ma all’interno dello stesso mux), il mediaplayer HD di ottima fattura, il doppio spegnimento automatico (Sleep Time e Auto-standby), il filtro pay che evita di memorizzare i canali criptati come quelli di Sky, la procedura di installazione semplificata, l’ottimo display a Led frontale con luminosità regolabile, la spia segnale antenna e il manuale d’istruzioni anche in lingua italiana (una rarità negli zapper low-cost).

Occupa pochissimo spazio e si può anche collegare a un vecchio Tv dotato della sola presa Scart. Unico neo è il non sempre perfetto ordinamento dei canali secondo la numerazione LCN, cosa che però potrebbe comparire solo in alcune zone/regioni ed essere facilmente eliminata con un aggiornamento firmware.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here