Tv e display

Marzo 2008. Dopo l'11 pollici di Sony già in distribuzione nei negozi USA (ed esposto nel mega-booth del colosso giapponese) abbiamo apprezzato in anteprima un prototipo da 27” sempre di Sony, un 14,2” e un 31” entrambi di produzione Samsung.

L'incredibile sottigliezza di questi display, la brillantezza dei colori, il contrasto elevatissimo (nell'ordine di grandezza del “milione a 1”) e l'ampio angolo di visione li rendono assolutamente superiori alle attuali tecnologie LCD e Plasma, ma con un costo di produzione ancora troppo elevato per sperare in una commercializzazione di massa in tempi brevi.
Qualche speranza in più di un debutto in tempi brevi sembra averlo la Laser Tv di Mitsubishi, almeno secondo quanto annunciato dallo stesso produttore giapponese durante la presentazione di quello che a molti è sembrato un degno concorrente dell'OLED.

Al CES 2008, i big del mercato Flat Tv hanno voluto dimostrare che esistono ancora ampi margini di miglioramento e come la guerra con l'OLED e la Laser Tv non sia affatto già persa. Sharp, Panasonic, Pioneer, Samsung, Hitachi e altri hanno mostrato, infatti, pannelli ultrasottili ad alte prestazioni e diverse altre tecnologie che verranno già integrate nei “model year 2008” in vendita nei prossimi mesi negli USA e, successivamente, in Europa.

Le novità riguardano soprattutto i pannelli Full-HD che equipaggiano non solo i prodotti di fascia alta del mercato, ma anche quella bassa e intermedia, già a partire dai 32 pollici.
Gli schermi HD Ready sopravvivono, almeno per ora, solamente negli schermi di piccole dimensioni e negli entry-level al Plasma (37-42”).
Le aziende hanno inoltre mostrato di credere fortemente nella Tv tridimensionale, presentando alcune soluzioni a basso costo (vedi Samsung) ma di grande impatto.
Il primato per lo schermo più grande è andato questa volta a Panasonic, che ha tolto i veli al megaplasma da 150” (ovvero 47” in più rispetto al suo top di gamma TH-103PF9EK presentato due anni fa e in vendita già da un anno anche in Italia).

Pioneer
Il progetto Kuro è arrivato ad un punto di svolta con l'ultimo prototipo da 50” Full HD capace di offrire un rapporto di contrasto praticamente infinito: la luce percepibile durante la riproduzione del nero, secondo gli ingegneri giapponesi, non sarebbe infatti misurabile ed il pannello garantirebbe così un nero assoluto, superiore a qualsiasi altra tecnologia.
Con uno spessore di soli 9 mm ed un peso di 18,6 kg può essere facilmente appeso a parete per godere di immagini di altissima qualità in qualsiasi ambiente. Non si conosce ancora la data di commercializzazione né il prezzo, anche se molti giurano che tutto sarà rimandato al prossimo anno.

A beneficiare della nuova tecnologia Extreme Contrast Concept saranno anche altri modelli della gamma Kuro a partire dai 50”. Per quanto riguarda invece i display più piccoli, Pioneer ha dichiarato che la partnership con Sharp annunciata qualche mese fa darà i suoi primi frutti entro la fine dell'anno, con il lancio nel vecchio continente del suo primo Tv LCD con pannello da 37” Full HD progettato da Sharp al quale potrebbe seguire un 42”.
Sembra a questo punto delinearsi la strategia di Pioneer di voler abbandonare la fascia Plasma sino ai 42” a favore dell'LCD, concentrandosi così sul progetto Kuro solo dai 50” in su.

Hitachi
Da sempre accanito sostenitore della tecnologia Plasma, Hitachi ha mostrato al CES un cambio di strategia a favore dell'LCD, con la presentazione della nuova gamma “1.5” che ha catalizzato l'interesse dei visitatori e monopolizzato la tradizionale conferenza stampa di apertura dell'evento.
Con uno spessore di soli 1,5” (pari a 38 mm), i nuovi display sono tra i più sottili ad essere già pronti per la commercializzazione in tutto il mondo a partire dai prossimi mesi.
Non un semplice esercizio di stile e tecnologia sottoforma di prototipo, quindi, ma un vero e proprio apparecchio fatto e finito, pronto per entrare nelle case degli appassionati alla ricerca di un prodotto elegante e discreto senza però rinunciare alla qualità delle immagini.

I nuovi pannelli ultrasottili sono frutto delle tecnologie proprietarie di Hitachi (diffusione della luce tramite microlenti, componenti elettronici di ultima generazione, raffreddamento silenzioso) che si combinano con quelle IPS (In Plane Switching) e EEFL (External Electrode Fluorescent Lamp) per creare un prodotto di assoluto pregio.

La gamma 1.5 comprenderà tre diverse serie - S, V e Director's - con pannelli da 32” (HD Ready), 37”, 42” (Full HD), tecnologie Anti-Judder 120 Hz (i nostri 100 Hz - solo 37” e 42”) e PictureMaster Full HD (chip di controllo ed elaborazione delle immagini).
Le serie V e Director's saranno sprovviste di sintonizzatore televisivo integrato (solo monitor con un ingresso HDMI 1.3) mentre la serie S verrà fornita di centralina AV separata con tuner analogico/digitale, triplice HDMI 1.3 e doppia Component. Questa centralina sarà disponibile come optional anche per le altre serie. Presso lo stand Hitachi erano inoltre in mostra alcuni prototipi di Tv PDP e LCD ancora più sottili (solo 19 mm per il 32” LCD).

Sharp
Le novità 2008 per il mercato nordamericano si sostanziano nelle serie SE94 Special Edition, D74, D64U, D44U e GP3U (Gaming TV).
Disponibile nei tagli da 46, 52 e 65 pollici, la gamma SE94 si caratterizza per l'estetica ricercata (Cornerstone Design) e le funzionalità tecnologiche come l'AquosNet, un rivoluzionario servizio che fornisce in tempo reale contenuti web ed il supporto alla clientela grazie alla porta Ethernet, le matrici Advanced Super View (ASV) a 10 bit con contrasto dinamico di 27000:1, la tecnologia 120 Hz, il sistema di retroilluminazione a 5 lunghezze d'onda per colori più reali e tre ingressi HDMI (1.3, x.v.Color e 24p).
Sono già disponibili e costano tra i 3200 e gli 11000 dollari.

Il nuovo 52 pollici della serie D74U ripropone gran parte delle funzioni e dotazioni della SE94 e sarà disponibile da aprile al prezzo di 3600 dollari, mentre la serie D64U si espande con i modelli da 32 e 37 pollici, entrambi con matrici Full HD ASV, contrasto di 10000:1 e retroilluminazione a 4 lunghezze d'onda. Sottili e compatti, entrambi i nuovi modelli offrono due ingressi HDMI 1.3 ed altrettanti Component, la compatibilità con le specifiche Energy Star (basso consumo) e sono già disponibili nei negozi con prezzi di 1300 e 1600 dollari rispettivamente.

Per i videogamer più esigenti che non si accontentano del solito monitor da 22 o 24 pollici, Sharp ha sviluppato una nuova serie ad hoc siglata GP3U disponibile in tre finiture laccate (nero, bianco e rosso scuro) tutti con pannelli Full HD da 32” con motore Vyper Drive di ultima generazione per ridurre ulteriormente i ritardi tra i comandi impartiti dal joypad e la visualizzazione delle immagini sul Tv.
Il contrasto dichiarato è pari a 10000:1, il tempo di risposta è di 6 ms mentre l'angolo di visione è di 176°.

Anche questa serie monta il sistema di retroilluminazione a 4 lunghezze d'onda ed offre 3 HDMI (1.3, 24p) di cui una laterale. Sono già disponibili al prezzo di 1600 dollari.
Novità anche per quanto riguarda i modelli con schermo HD Ready (720p) con la serie D44 disponibile nei formati da 37 e 32 pollici con contrasto dinamico di 7500:1, circuiteria video Quick Shoot (6 ms), pannelli ASV e doppio tuner analogico/digitale (1300 e 1000 dollari).

Presso lo stand di Sharp era inoltre possibile ammirare i nuovi “concept” da 52” con spessore di soli 29 mm, rapporto di contrasto di 3000:1 e consumo ultraridotto (pari ai 32” attuali) ed il 108” che lo scorso anno si è guadagnato la palma per il flat display più grande della manifestazione.

Panasonic
A 24 mesi dalla presentazione del primo monitor PDP da 103”, il brand di Matsushita conquista un nuovo primato presentando un megaplasma da ben 150” (sì, avete letto bene: centocinquanta pollici, ovvero 381 cm di diagonale) che ha ovviamente lasciato tutti a bocca aperta.
Viste le dimensioni del pannello non si parla più di Full HD ma addirittura di “Ultra HD”, ovvero di 4096x2160 punti (8,84 mp, quattro volte il Full HD). Le dimensioni di questo megaplasma sono di 331x187 cm, l'equivalente di 9 display da 50”.
Non è escluso che anche questo modello possa presto essere commercializzato in tutto il mondo, alla stessa stregua del TH-103PF9EK, anche se in questo caso sul suo successo commerciale pesa fortemente l'indisponibilità di sorgenti video digitali da 8 megapixel.

La nuova gamma Panasonic 2008, che ha acquisito il brand Viera così come accade qui da noi in Europa da alcuni anni, si compone dei nuovi tagli da 46” (Plasma) e 37” (LCD) e si concretizza nelle serie PZ850, PZ800, PZ85, PZ80 e PX80 (Plasma), LX85, LZ85 e LZ800 (LCD).
Come da tradizione, le lettere “X” e “Z” stanno ad indicare la risoluzione del pannello adottato, HD Ready (720p) per la prima e Full HD per la seconda.

I nuovi PDP adottano pannelli di nuova generazione con maggiore luminosità e contrasto, slot SD, modalità Game per una maggiore velocità di risposta e controlli unificati Viera Link. L'unica serie HD Ready è la PX80 (42 e 50”) mentre tutte le altre offrono pannelli Full HD da 1920x1080 punti.
Le serie “entry-level” PZ80 e PZ85 sono disponibili nei tagli da 42, 50 e, assoluta novità, 46 pollici, con contrasto di 20000:1 (PZ80) o 30000:1 (PZ85), ingresso PC e altoparlanti nascosti nel profilo frontale (solo PZ85).

I modelli PZ800 sono disponibili in quattro tagli (42, 46, 50, 58”) tutti rispondenti alle specifiche THX per assicurare eccellenti performance in ambito Home Theater e dotati di 4 ingressi HDMI. Il contrasto è pari a 30000:1.

La linea “top” PZ850 è composta da 4 modelli (46, 50, 58, 65”) con funzionalità IPTV per visualizzare direttamente i contenuti Web offerti dai portali YouTube (video) e Picasa (fotoalbum), menu di calibrazione video professionale, tecnologia Digital Cinema Color per una perfetta riproduzione dei contenuti cinematografici, prese RS-232C e HDMI (4).

La gamma LCD comprende due modelli HD Ready (LX85 - 32 e 37”) con triplice HDMI, due Full HD (LZ85 - 37”) con le stesse caratteristiche della linea precedente ed altrettanti Full HD (LZ800 - 32 e 37”) con tecnologia Motion Focus, 4 HDMI, audio surround BBE Viva.

Tutti i modelli dichiarano un contrasto dinamico di 1200:1 o 10000:1 e offrono lo slot SD Card per riprodurre il girato HD H.264 effettuato con un camcorder “flash memory”, il sistema Viera Link e la modalità Game.

Sony
La frase “High Definition. It's in our DNA” che campeggia nella nuova campagna marketing di Sony (e che ha permesso di coniare il termine “HDNA”) sintetizza perfettamente l'impegno profuso dal colosso giapponese sul mercato dell'Alta Definizione in tutti i suoi molteplici aspetti.
Per quanto concerne i Flat Tv, la gamma Bravia 2008 comprende sette modelli HD Ready e 10 Full HD che spaziano dai 19 ai 52 pollici, compresi i nuovi 32 e 37” Full HD 1080p.
Oltre alla linea estetica rinnovata, la nuova gamma offre un menu OSD tridimensionale completamente ridisegnato, l'interfaccia Digital Media Port per il collegamento semplificato a molteplici apparecchi e accessori audio/video (Mp3, iPod, camcorder, ecc.) e il sistema Bravia Sync per la gestione di tutta la catena AV con un solo telecomando.

La serie Z4100 è disponibile nei tagli da 40 e 46 pollici (Full HD) ed offre le tecnologie 120 Hz MotionFlow, x.v.Color e Deep Color, certificazione DLNA, 4 HDMI (24p) e slot di espansione Digital Media Extender (DMeX), le serie W4100/V4100 (40, 46, 52”) offrono in più il motore digitale Bravia Engine mentre la serie XBR6 è la prima ad offrire pannelli da 32 e 37 pollici a piena risoluzione HD (1080p) mantenendo le stesse caratteristiche e funzionalità delle serie 4100.

I modelli HD Ready della serie N4000 (26, 32, 37”) e M4000 (32, 37”) offrono il motore Bravia Engine, la Digital Media Port e il sistema audio integrato a 5.1 canali con subwoofer (solo N4000). Tutti i nuovi modelli saranno disponibili sul mercato nordamericano a partire dalla primavera.

Il vero protagonista dello stand Sony è stato però lo XEL-1, il primo TV con schermo OLED ad apparire nei negozi (a dicembre in Giappone e a gennaio negli USA ad un prezzo indicativo di 200 mila yen/2500 dollari).
Il display da 11 pollici dispone di una risoluzione di 960x540 punti e un contrasto di ben un 1.000.000 a 1 per immagini eccezionalmente brillanti. L'angolo di visione è di 180:1 (il massimo possibile) mentre lo spessore è di soli 3 mm. L'apparecchio è dotato di ingressi HDMI (2), slot Memory Stick per la riproduzione di foto HD e porta di espansione DMeX.

Accanto allo XEL-1 c'era anche il famoso prototipo da 27” con matrice Full HD con lo stesso rapporto di contrasto e spessore dell'11”. Assolutamente fantastico!

Philips
Nella nuova collezione Flat Tv di Philips presentata al CES primeggia la Serie 7000, disponibile nei formati da 19 a 52 pollici e caratterizzata da una linea elegante e arrotondata, impreziosita dalla bordatura in materiale acrilico trasparente.
La nuova gamma Philips integra le migliori tecnologie e funzioni oggi disponibili come la ClearLCD 120 Hz e la HD Digital Natural Motion per migliorare la riproduzione delle scene in rapido movimento e ridurre gli artefatti, l'illuminazione Ambilight a Led (7603), il sistema audio Invisible Sound con subwoofer wOOx integrati, 4 ingressi HDMI 1.3 con sistema CEC ed il motore digitale Pixel Plus 3HD.

I modelli Full HD sono disponibili nei tagli da 42, 47 e 52” e saranno commercializzati tra marzo e maggio a partire da 1699 dollari. Una sezione dello stand Philips era inoltre dedicato al 3D WOWzone, un megaschermo da 132 pollici formato da 9 display da 42” ciascuno, che riproduceva immagini tridimensionali di forte impatto visivo.

Il sistema, completo di frame d'installazione, computer media streamers, software di controllo e tool per la creazione di contenuti 3D, è progettato per presentazioni multimediali e di marketing in sale convegni, fiere, reception, parchi di divertimento e non necessita di occhiali speciali.

LG
Ancora una volta LG ha dimostrato il proprio interesse per lo sviluppo sia dell'LCD sia del Plasma.
La linea LCD 2008 comprende otto serie per 24 modelli, 17 dei quali Full HD con pannello da 32 a 52”. Particolare cura è stata posta nella progettazione estetica dei mobili, con colorazioni moderne, linee morbide e rifiniture di alta qualità.
Il modello “top” LG75, disponibile nel solo formato da 47”, si caratterizza per la retroilluminazione a Led con sistema local dimming così da gestire in modo indipendente il funzionamento dei Led per 128 diverse zone dello schermo e assicurare un contrasto elevatissimo (1000000:1).

Tra le altre dotazioni da segnalare il sistema TruMotion 120 Hz, gli altoparlanti nascosti nel mobile con tecnologia Clear Voice, il sensore di luminosità e contrasto intelligente, la predisposizione per la calibrazione ISFccc, 4 HDMI 1.3 con deep color (24p), l'ingresso USB per la riproduzione di foto e MP3 e il sistema LG SimpLink per la gestione unitaria dei prodotti AV LG compatibili con questa funzione.

Di pari interesse e altrettanto innovativa è la serie LG71 (47 e 52”) premiata al CES 2008 con un Innovations Honoree per l'adozione di un sistema di ricetrasmissione audio/video in tecnologia Wi-Fi (802.11n) che permette di posizionare lo schermo ad una distanza massima di 15 metri dall'unità AV senza pregiudicare la qualità di suoni e immagini (anche HD).
Le caratteristiche e le funzionalità ricalcano quelle della serie LG75 ma in questo caso il contrasto dinamico è pari a 20000:1 (retroilluminazione CCFL).

Un altro Innovations Honoree ha riguardato il Tv LGX da 42” con spessore di soli 1,7” (43 mm) e oblò centrale con sistema di illuminazione ambientale a Led (tipo Ambilight).

Seguono poi le linee LG70 (32, 42, 47, 52”) e LG60 (32, 37, 42, 47, 52”) sempre con TruMotion 120 Hz, sensore immagine intelligente, quattro HDMI, USB; LG50 (37, 42, 47, 52”) con contrasto di 15000:1, 3 HDMI 1.3 e USB; LG40 (32”) con DVD player integrato e tre HDMI 1.3.

Per quanto concerne, invece, la tecnologia Plasma, la nuova gamma 2008 di LG comprende quattro serie per otto modelli, sei dei quali Full HD.
La serie PG70 (50, 60”) offre la stessa connessione wireless 802.11n della LG71 LCD, la certificazione THX, motore Dual XD Engine, quattro HDMI 1.3 e la porta USB. Stesse caratteristiche anche per i due modelli PG60 (sempre da 50 e 60”) ad eccezione del Wi-Fi, mentre le PG30 e le PG20, rispettivamente con pannelli da 50-60” e 42-50”, offrono tre ingressi HDMI 1.3 con Deep Color, tecnologia Clear Voice, contrasto di 30000:1 (20000:1 per i PG20) e pannello Full HD (HD Ready per i PG20).

Tutti i nuovi modelli PDP montano pannelli di ultima generazione, per i quali LG dichiara una vita utile di ben centomila ore.

Toshiba
Anche quest'anno la partecipazione di Toshiba al CES ha coinciso con il completo rinnovo della gamma di Tv LCD Regza, 20 nuovi modelli caratterizzati da soluzioni estetiche raffinate e tecnologie innovative come Pixel Pure 4G, DynaLight, ColorBurst (wide color gamut - 108%), Gaming Mode, ClearFrame 120 Hz e Regza Link (HDMI CEC).
In evidenza anche i diffusori audio Sound Strip2 che garantiscono prestazioni sonore superiori con un ingombro ridotto.

La serie Full HD “entry-level” RV530 è disponibile nei tagli da 32, 37, 42, 46, 52” e vanta l'inedito design bicolore Surface Tension, offre un contrasto dinamico di 15000:1 e 4 HDMI (1 laterale); la XV540 (42, 46, 52”) offre in più il sistema ClearFrame 120 Hz con funzione 5:5 Pull-Down, il motore PixelPure 4G con processamento a 14 bit e la tecnologia ColourBurst mentre la “top” XF550 ripropone la famosa Super Narrow Bezel, ovvero la cornice ultrasottile che abbraccia lo schermo e che, grazie ad uno spessore di soli 0,9” (23 mm), rende il Tv quasi invisibile agli occhi dei telespettatori per far apprezzare ancora meglio le immagini.

Questa serie adotta il meglio della tecnologia Toshiba come il sistema audio SoundStrip2, il processore PixelPure 4G da 14 bit, il Dynalight SuperContrast per un nero ancora più profondo, il ClearFrame 120 Hz (con 5:5 Pull-Down), tre HDMI (1.3 con x.v.Color, Deep Color e Regza Link).

Le gamme HD Ready AV500 e CV510 sono disponibili nei formati da 19 a 42” (solo 32-37 per il CV510) e ripropongono buona parte delle dotazioni e funzioni dei modelli Full HD per assicurare immagini e suoni di alta qualità.
ùIl lancio commerciale dei nuovi modelli è previsto tra febbraio e aprile.

Al CES 2008 è stata inoltre annunciata la partnership con Sharp che fornirà a Toshiba i tagli dei pannelli LCD non ancora presenti nella gamma. Sharp, di contro, sfrutterà le competenze di Toshiba nei sistemi di gestione del segnale.

Samsung
Anche la presenza di Samsung all'edizione 2008 del CES non è certo passata inosservata: nel proprio gigantesco spazio espositivo il colosso coreano ha presentato la nuova gamma di Tv LCD e Plasma (24 modelli in totale) ma anche un piccolo assaggio di futuro.
La gamma LCD si divide in 4 “series” - 4, 5, 6 e 7 - di cui la prima HD Ready e le rimanenti Full HD.
La Serie 4 adotta buona parte delle soluzioni estetiche e tecnologiche che hanno permesso alla casa coreana di conquistare la leadership del mercato come le finiture “piano-black”, il pannello LCD SPVA (Super Patterned Vertical Alignment) con angolo di visione di 178° ed i diffusori nascosti nel profilo inferiore del mobile. Sarà disponibile da marzo nei formati da 19, 22, 26, 32, 37 e 40” (LN19A450P, LN22A450P, LN26A450P, LN32A450P, LN37A450P e LN40A450P).

I modelli della Series 5 adottano invece un pannello Full HD, pannello comandi soft-touch, 3 HDMI (1 laterale), la porta USB multimediale (Wiselink) e saranno disponibili sempre da marzo nei tagli da 37, 40, 46 e 52” (LN32A550P, LN37A550P, LN40A550P, LN46A550P e LN52A550P).

La Serie 6 di Samsung - LN40A650T, LN46A650T, LN52A650T - segna invece il debutto del design TOC (Touch of Color) con seducenti riflessi multicolore grazie ad uno speciale materiale abbinato ad una matrice Super Clear Panel da 40, 46 o 52” con tempo di risposta di 6 ms, sistema Motion Plus 120 Hz e quattro HDMI 1.3 (compatibili Simplay).

Ai vertici della gamma LCD troviamo la Serie 7 che si distingue per le funzionalità multimediali (player Jpeg/Mpeg/MP3 via USB, memoria flash integrata) e la risposta audio (subwoofer integrato). Disponibile sempre nei tagli da 40, 46 e 52” (LN40A750T, LN46A750T e LN52A750T) a partire da maggio.

Grandi novità anche per le tre nuove linee di Tv al Plasma (Series 4, 5 e 6), disponibili nei tagli da 42, 50, 58, 63 pollici e dotate di funzioni multimediali avanzate come i tre ingressi HDMI (1.3 per le serie 5 e 6) e la porta USB ma soprattutto tecnologie e innovazioni finora implementate sui Tv DLP a retroproiezione “3D ready”.

La serie 4 è infatti predisposta per la riproduzione di filmati e immagini tridimensionali grazie ad un kit opzionale (costo: 150 dollari) che comprende un paio di occhialini speciali ed un applicativo software che trasforma qualsiasi filmato bidimensionale in tridimensionale. Per abilitare le funzionalità 3D bisognerà quindi collegare il Tv PDP al PC, eseguire l'applicativo e indossare gli occhialini.

La serie 6, invece, adotta il design TOC ed un nuovo algoritmo software per migliorare la riproduzione delle immagini.
Tra i prototipi in mostra presso lo stand spiccavano anche diversi Tv con schermo OLED Full HD da 14,2 e 31 pollici che restituivano immagini davvero superlative ed uno schermo Ultra High Definition da 82” con risoluzione di 3840x2160 punti.
Fantascienza? Sì, almeno per ora.

Mitsubishi
Un po' a sorpresa, Mitsubishi ha presentato in assoluta anteprima il primo televisore da 65” con tecnologia laser che permette, secondo il gigante giapponese, di visualizzare un numero di colori doppio rispetto alle attuali tecnologie LCD e Plasma, ottenere immagini con contrasto elevatissimo e con una maggiore profondità di campo.

I costi di produzione, grazie alla leadership di Mitsubishi in questo settore industriale, restano più o meno quelli di un Tv LCD.
La Tv laser promette inoltre un basso consumo energetico.
Secondo indiscrezioni, Mitsubishi potrebbe essere pronta al lancio commerciale già entro la fine di quest'anno.

JVC
Tra le novità esposte da JVC al CES 2008 spiccava la nuova gamma di Tv LCD Full HD (sei modelli, tre entry-level e altrettanti “top” della serie “Procision” oltre a due nuovissimi ultraslim).
La serie entry-level X579, disponibile a partire da aprile nei tagli da 42, 47 e 52 pollici, offre tre ingressi HDMI, una presa USB (photo-viewer), un potente processore video che assicura immagini di alta qualità ed il doppio tuner digitale cavo/antenna. La sezione audio vanta i tradizionali altoparlanti a cono obliquo ed il sistema JVC Omni Surround.

La serie “top” X899, disponibile dall'estate sempre nei tagli da 42, 47 e 52”, offre in più il sofisticato motore Clear Motion Drive III (con processore Genessa a 32 bit), il sistema Max Audio e i doppi altoparlanti a cono obliquo. In grande evidenza anche i nuovi Tv ultraslim LT-42SL89 e LT-46SL89 (42 e 46”), spessi solo 39/74 mm, che saranno commercializzati a partire dalla prossima estate.

Pubblica i tuoi commenti