TV locali: il supporto di Eutelsat per fronteggiare il refarming dei 700 MHz

Eutelsat TV locali

A partire dal 2021 le TV locali italiane saranno chiamate ad affrontare il refarming della banda 700 MHz, attualmente in uso all’emittenza regionale. Un processo che prevede la riorganizzazione delle frequenze TV del Digitale Terrestre attraverso il rilascio progressivo della banda da parte delle TV locali. La necessità di tale riorganizzazione nasce a fronte del piano nazionale di riallocazione delle frequenze TV per far spazio alle frequenze 5G, che porterà allo switch-off del 2022

Eutelsat evidenzia che, al fine di assicurare la continuità di trasmissione della propria offerta TV, e allo stesso tempo ampliare la loro audience in tutta Italia e oltre, i broadcaster regionali possono contare sul potenziale offerto dal satellite.

A riguardo, Eutelsat sottolinea di supportare le TV locali italiane attraverso Hotbird 13° Est, la posizione orbitale ammiraglia per il video: con un’audience di una casa su tre, è la più popolare per guardare la TV in Italia.
Già sede di oltre 300 canali TV italiani, Hotbird può consentire ai canali regionali di essere inseriti all’interno delle EPG delle più importanti piattaforme TV.

"Il satellite rappresenta un’infrastruttura chiave per l’evoluzione della TV in Italia. Un ruolo che Eutelsat ha sempre assunto, a partire dalla digitalizzazione della TV, fino all’affermarsi dell’HD e del 4K e che ora rilanciamo verso nuovi orizzonti rinnovando l’invito alle TV locali – ha annunciato Renato Farina, Managing Director di Eutelsat in Italia–. Per il refarming della banda 700 MHz, Eutelsat conferma il suo impegno con un piano per facilitare il passaggio delle TV locali su Hotbird, al fine di garantire la continuità di trasmissione ed estendere la loro audience".

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here