Zappia (Sky): Netflix in arrivo su Sky Q. Dal 2020 via alla connettività internet

Netflix Logo

L'arrivo di Netflix su Sky Q è questione di giorni. Non solo. Entro la prima metà del prossimo anno, Sky inizierà a proporre un servizio di connettività internet via fibra. Queste notizie le ha fornite Andrea Zappia, Chief Executive Continental Europe di Sky, in un suo intervento presso il Digital Summit 2019 che si sta tenendo a Capri.

Netflix su Sky Q non è certo una novità. La notizia era stata data già a marzo dello scorso anno e in UK il servizio è attivo da settembre 2018. In Italia l'arrivo era previsto entro fine 2019. E ora, secondo le parole di Zappia, la disponibilità è imminente. Nel nostro Paese si avrà la stessa offerta inglese, ovvero un servizio che propone in modo integrato i contenuti Sky e quelli Netflix. Così, se per esempio si effettua una ricerca, il risultato proporrà contenuti sia Sky sia Netflix, gli uni di fianco agli altri. Inoltre, si potrà pagare un unico abbonamento per entrambi i servizi. Netflix apparirà comunque anche tra le app installate fornendo quindi la possibilità, se lo si preferisce, di un accesso diretto ed esclusivo alla piattaforma Netflix.

La vera novità nell'annuncio di Zappia è la disponibilità entro la prima metà del 2020 di un servizio di connettività via fibra. Questo servizio giunge a seguito degli accordi siglati lo scorso anno con l'operatore Open Fiber e sarà il primo grande progetto a prendere vita in Sky Italia sotto la guida di nuovo amministratore delegato Maximo Ibarra, che si è insediato lo scorso 1 ottobre. E non è un caso se come Ceo è stato scelto Ibarra: ricordiamo infatti che ha già lavorato in Italia nel settore delle telecomunicazioni rivestendo un ruolo fondamentale nella gestione della fusione tra Wind e Tre.

Perciò, come accade già nel Regno Unito (dove Sky è il secondo operatore per numero di abbonamenti internet a livello residenziale), Sky Italia diventerà anche fornitore di un servizio di telefonia (solo fissa, il mobile è escluso) e internet via fibra.

Tale servizio sarà uno dei punti cardine nella strategia futura di Sky. Per questo se ne occuperà una squadra di circa 350 persone, che è in via di reclutamento.

1 COMMENTO

  1. allora sinceramente sky via fibra in parte sono d accordo ,visto che l italia e un paese dove la fibra arriva al 60% della popolazione poi i costi della fibra che sono elevati ,, poi per non parlare delle strutture obsolete suscettibili a guasti , dal 2020 e presto visto le condizioni delle strutture telefoniche cmq a tutt’ oggi preferisco sky con il satellitare visto la copertura 100% del territorio italiano . grazie:) saluti
    Armando.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here