16:9, perenne transizione

Settembre 2012
A partire dal 2009, come richiesto da Adiconsum, l’associazione che difende i diritti dei consumatori, nella legge prevista per il Digitale terrestre è incluso l’obbligo per le emittenti di trasmettere in 16:9. La motivazione è rivolta a consentire il pieno sfruttamento di un proprio acquisto oltrechè tutelarne al meglio il corretto funzionamento. Infatti, oltre l’80% delle famiglie italiane ospita in casa un televisore con display da 16:9. Il rapporto di NPD DisplaySearch rileva che nel 2012 è prevista una crescita del mercato del 9%, gli LCD dominano con l’88% (era l’82% nel 2011), il plasma con il 12% è in forte calo (era il 18% nel 2011). Crescono soprattutto i display con diagonale più grande: quelli da 50” e oltre vedranno un + 18%, quelli da 40-46” un + 12%, sotto 40” sono invece in calo del 3%.
Le principali reti nazionali hanno ottemperato alla richiesta effettuando le riprese TV in 16:9 e adattando al 16:9 la trasmissione di film con l’aggiunta di barre scure sopra e sotto l’immagine (letterbox). Molte delle reti locali invece trasmettono ancora in 4:3 e l’immagine presentata a pieno schermo sul display da 16:9 appare stirata e deformata orizzontalmente. Quasi tutti i televisori 16:9  sono provvisti della funzionalità di adattamento automatico dell’immagine alla piena larghezza del display, perciò occorre un occhio allenato per capire se la trasmissione avviene nel  formato 16:9 o 4:3, valutando se l’immagine appare stirata o no orizzontalmente. Le trasmissioni in HDTV sono già in 16:9 essendo questo il formato previsto per le riprese in HD.

Le trasmissioni in formato wide
In Europa, le trasmissioni con il formato 16:9 sono ormai state recepite da tutti i broadcaster via satellite e via terrestre. BBC e SKY in Gran Bretagna trasmettono col formato widescreen dal 2007, mentre i broadcaster tedeschi e austriaci hanno iniziato nel 2008.
In Italia la situazione dei canali televisivi che trasmettono in 16:9 è in continuo progresso. I broadcaster aggiornano al formato wide le apparecchiature di ripresa e di studio, acquistano programmi con il nuovo formato e convertono nel migliore dei modi il materiale di archivio in formato 4:3. Vediamo di seguito una sintetica situazione dei principali programmi televisivi trasmessi in 16:9.

–    Satellite a pagamento. Tutta l’offerta di SKY è in 16:9.
–    Digitale terrestre a pagamento. Tutta l’offerta di Mediaset Premium ad eccezione di Cartoon Network è in 16:9.
–    Digitale terrestre in chiaro. Rai Sport 1 e Rai Sport 2, dopo aver trasmesso in 16:9 solo alcuni sporadici eventi (come Il Giro d’Italia 2008, le repliche di Euro 2008, alcune gare delle Olimpiadi di Pechino 2008) dal  18 marzo 2009 trasmettono esclusivamente in formato 16:9 (in presenza di trasmissioni con fonte nativa 4:3 l’emissione è in formato “pillarbox”).
–    Real Time trasmette in 16:9.
–    Repubblica Radio TV trasmette parte della programmazione in 16:9.
–    Virgin Radio è trasmesso in 16:9 su multiplex variabili a livello locale.
–    Cielo trasmette in 16:9 dal 14 febbraio 2010.
–    MTV Music trasmette in 16:9 dal 1° marzo 2011.
–    MTV Italia trasmette in 16:9 dal 1 luglio 2011.
–    Rai News trasmette in 16:9 dal 15 dicembre 2011.
–    RAI, Mediaset, LA7 e Deejay TV trasmettono in formato 16:9, eccetto i canali Mediaset che trasmettono in 4:3 su satellite. I tre network trasmettono i materiali pubblicitari in 16:9 dal 1º novembre 2009.
–    Rai Movie trasmette alcuni film e i promo in 16:9 nel corretto formato cinematografico originale dal febbraio 2010.
–    Rai 5 e Rai Premium trasmette i promo e la pubblicità, insieme ad alcuni contenuti in 16:9.
–    Rete 4 trasmette in 16:9 sono dal 13 maggio 2009.
–    IRIS trasmette in 16:9 dal febbraio 2009 parte della programmazione.
–    LA5 già dalla sua prima partenza trasmette alcuni eventi televisivi e film nel formato 16:9.
Per quanto riguarda i Telegiornali su LA7 dal 30 agosto 2010 anche il TG viene trasmesso in 16:9 sia su terrestre sia su satellite, primo TG in Italia: da questa data, infatti, sono stati inaugurati il nuovo studio televisivo e la nuova veste grafica.
Dal 21 giugno 2011 tutti i telegiornali Mediaset ( TG5, Studio Aperto e TG4) sono trasmessi in 16:9. I telegiornali RAI continuano ad essere in 4:3 ma gli speciali del TG1 e del TG3 sono in 16:9.

Consulta o scarica l'intero articolo in formato pdf.

Pubblica i tuoi commenti