Box interattivo DTT XDome DT-500M

In sintesi
Semplice da configurare e utilizzare, il decoder XDome DT-500M assicura buone prestazioni ed evidenzia un’eccellente stabilità. Lo zapping non è particolarmente rapido, soprattutto se si è scelto di caricare automaticamente gli applicativi MHP, mentre la guida EPG (multipla, singola ma non interattiva – Tivù/Sorrisi) e il banner forniscono diverse informazioni utili.
Si apprezzano anche la doppia ricerca (automatica e manuale), la procedura di autoinstallazione, le due Scart e il timer per la videoregistrazione. Nessun difetto degno di nota.

Aprile 2011. L’azienda emiliana XDome è balzata agli onori delle cronache un paio d’anni fa per aver lanciato sul mercato il set top box HD-1000NC, il primo decoder HD multifunzionale compatibile ufficialmente con l’offerta satellitare di SKY e in grado di sintonizzare anche tutti i canali digitali terrestri grazie alla CAS NDS e allo slot Common Interface. Tutt’ora in vendita e attivamente supportato sia dalla stessa azienda sia da un folto gruppo di appassionati sul Web, l’HD-1000NC è stato di recente affiancato da diversi nuovi modelli tra i quali figura il DT-500M protagonista della prova di oggi.
Si tratta di un box interattivo per il Digitale terrestre con tuner Mpeg-2 (standard definition) che fa della praticità e della semplicità d’uso la sue armi vincenti, apprezzate soprattutto da coloro che si trovano a dover affrontare lo switch-over/off e preferiscono evitare complicazioni. Gli anziani, ad esempio, stanno vivendo questo momento con una certa apprensione perché la loro fedele “compagna” sta cambiando volto e denunciano difficoltà ad assimilare le nuove tecnologie digitali. La soluzione ideale è quindi un prodotto semplice ma al tempo stesso completo, capace di digitalizzare un vecchio Tv in pochi minuti senza però escludere la possibilità di seguire, oltre ai programmi televisivi e radiofonici in chiaro, anche quelli a pagamento e le applicazioni interattive. Tutto ciò è possibile con il nuovo DT-500M grazie al modulo d’accesso condizionato, in gergo CAS, compatibile con i sistemi di codifica utilizzati dalle pay-tv italiane come Irdeto, Nagravision, Conax e alla piattaforma interattiva MHP abbinata al canale di ritorno telefonico (modem PSTN V92).
Al pari di altri box interattivi il nuovo apparecchio offre l’utile procedura d’installazione guidata che si attiva quando si accende il decoder per la prima volta (oppure dopo un reset generale ai parametri di fabbrica), il menu OSD studiato per rendere la navigazione intuitiva, la guida EPG multifunzione, il display frontale a LED e il pannello comandi essenziale che permette di cambiare canale senza bisogno del telecomando, l’aggiornamento automatico dei canali e del firmware sia durante il funzionamento che in stand-by. Il parco collegamenti è studiato per semplificare l’installazione e comprende due Scart per vedere i programmi sul Tv e registrarli con un VCR o un DVD-R, le uscite Cinch AV per eventuali ripetitori di segnale o modulatori, la presa audio digitale ottica destinata ad un sistema Home Theater.

Menu secondo logica
Il menu OSD è organizzato secondo logica per semplificare la navigazione e comprende anche l’utile guida che riporta, ai piedi delle finestre, le funzioni associate ai tasti freccia, Ok (Conferma), Back (Ritorno), Exit (Uscita), ecc. Per chiarire eventuali dubbi è possibile anche consultare il manuale d’uso cartaceo in lingua italiana (di sole 8 pagine con schemi e immagini) oppure contattare il servizio clienti al numero 899199080 (a pagamento).
Il menu principale è composto da 4 sezioni: Programmazione timer, Informazioni Tecniche, Installazione e Servizi Pay Per View.
Programmazione timer permette di impostare lo spegnimento automatico del decoder a un orario prefissato e di configurare fino a 6 promemoria per la visione o la registrazione dei programmi DTT (canale, data, orario di avvio e stop) tramite apparecchi esterni come VCR e DVD Recorder.
Informazioni Tecniche comprende l’utile strumento di controllo del livello e della qualità del segnale ricevuto per ogni singolo canale VHF/UHF selezionabile a piacimento (perfetto per verificare il funzionamento dell’antenna e modificarne il puntamento) e la consueta finestra con i dati di programmazione del decoder (versioni avvio, caricatore, ID prodotto, numero seriale, applicazione, download ID).

Le voci che riguardano la configurazione del decoder, la sua personalizzazione in base alle scelte dell’utente ed all’impianto al quale viene collegato si trovano concentrate nella sezione Installazione a sua volta composta da tre sotto-menu: Impostazioni utente, Impostazioni apparecchio e Applicazione.
In Impostazioni utente troviamo la selezione della lingua del menu OSD, dell’audio e dei sottotitoli (predefiniti/principali e alternativi/secondari), la funzione di scansione automatica dei nuovi canali in onda (controllo rete) per la loro sintonizzazione automatica in stand-by, il tempo di permanenza del banner (finestra con le informazioni sul canale e i programmi trasmessi) e della barra volume sul teleschermo, la scelta del Paese per la configurazione della ricerca canali e del fuso orario, la scheda utente con i dati personali (nome, cognome, indirizzo, e-mail - per eventuali applicazioni future), la creazione e la gestione delle liste preferite ove copiare i canali più visti velocizzando così lo zapping, il Parental Control per bloccare il menu, i canali o i programmi con un codice numerico personalizzabile. Impostazioni apparecchio permette di sintonizzare i canali radiotelevisivi in modalità automatica oppure manuale, impostare le uscite Scart TV e audio digitale (formato schermo 4:3 Letterbox/4:3 Pan & Scan/16:9, video RGB/CVBS/Component, audio stereo o multicanale Dolby AC3 - Homecinema), configurare l’accesso Internet su linea analogica (numero telefonico provider, prefisso, username e password con possibilità di testare la connessione), resettare il decoder alle impostazioni di fabbrica, configurare l’aggiornamento firmware automatico in stand-by (frequenza quotidiana/lunedì… domenica/nessuna e orario) e verificare immediatamente la disponibilità “on-air” di un nuova versione, attivare la numerazione automatica LCN, mostrare nell’elenco canali anche i servizi “invisibili” (es. servizi dati).
Applicazione contiene le impostazioni relative ai servizi interattivi MHP come il caricamento automatico o manuale (tasto APP) degli applicativi disponibili sul canale sintonizzato, il controllo di sicurezza (accesso a tutti gli applicativi o solo a quelli certificati), le dimensioni del carattere di testo e la modalità grafica.
L’ultima sezione, Servizi Pay Per View, permette infine di consultare le smart card inserite nello slot, i dati di programmazione e configurazione del CAS a seconda degli operatori/sistemi di accesso condizionato (Mediaset Premium, Pangea, Irdeto, Conax) oltre alle eventuali comunicazioni inviate dall’operatore televisivo (casella di posta).

PER INFORMAZIONI
XDome
www.xdome.it
Tel. 0544-468156

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:

http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/859/eur219_XDome_DT-500M_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti