Come collegare il decoder alla rete domestica

Collegare il decoder alla rete domesticaPiù volte abbiamo sottolineato come uno dei punti di forza del mondo Enigma-based sia la possibilità di collegare il decoder alla rete per permettergli di dialogare con gli altri apparati connessi tramite le procedure di mount, dove per mount si intende l’aggancio di un filesystem a una directory, al fine di rendere accessibili agli utenti del sistema i file e le directory in esso contenuti. La directory indicata (preesistente) prende il nome di mountpoint. Enigma permette il mount di volumi in diverse tipologie quali NFS (Network FileSystem), usato su sistemi Linux, e CIFS (Common internet FileSystem) utilizzato in Windows.

Poiché la connettività in rete è una peculiarità irrinunciabile vediamo come inserire i parametri relativi alla configurazione di rete sia sul nostro computer sia in un generico ricevitore Enigma2.

La premessa è che il router (sia esso di proprietà o fornito dal nostro ISP), il personal computer (dotato di sistema operativo Windows, considerando il caso di gran lunga più frequente) e il nostro ricevitore siano collegati sulla stessa rete locale. Supponiamo che il nostro router abbia indirizzo IP 192.168.10.1 e di volere che il computer e il ricevitore assumano rispettivamente indirizzo 192.168.10.1 0 e 192.168.10.149.

Settaggio del Pc

Dopo esserci accertati che nessun altro dispositivo in rete abbia lo stesso indirizzo basterà aprire la scheda proprietà della connessione (Pannello di controllo -> Connessioni -> Connessione alla rete locale (LAN), cliccare con il tasto destro e scegliere proprietà. In questa fase si deve verificare che la scheda di rete selezionata nel box "Connetti tramite" sia effettivamente la scheda che vogliamo utilizzare quindi selezioniamo ora la voce "Protocollo internet (TCP/IP)" e clicchiamo su Proprietà. Apparirà una finestra dove settare i vari indirizzi, come mostrato in figura dove procederemo con il settaggio dei parametri di funzionamento. Selezioniamo "Utilizza il seguente indirizzo IP" in modo da poter assegnare l’indirizzo desiderato alla scheda di rete, indirizzo che andremo a scrivere nel box "Indirizzo IP". Ricordiamo che le prime tre cifre devono essere identiche per tutte le macchine in rete mentre l’ultima cifra deve essere univoca per ogni singola macchina e deve avere un valore compreso tra 1 e 255. Il Subnet Mask viene assegnato in automatico dal sistema operativo e solitamente è 255.255.255.0 e anche questo deve essere identico per tutte le macchine. Il Gateway Preferito è essenzialmente l’indirizzo del device che gestisce la connessione a internet, nel nostro caso il router. Nel box relativo al Server DNS introduciamo l’indirizzo del router stesso: una volta impostati e verificati i vari indirizzi basta premere OK per applicare le impostazioni. Le note di questo riquadro vanno eventualmente integrate con le indicazioni fornite del nostro ISP relative all’installazione del router e del software di connessione, specie nel caso di accesso ADSL a tempo.

Configurazione del ricevitore

Il settaggio dei parametri di rete per permettere a un ricevitore di collegarsi alla rete locale, e di conseguenza a internet, è tipicamente indipendentemente dalla versione firmware: la schermata relativa è accessibile da Menù -> Impostazioni -> Sistema -> Rete. In questo menù, si impostano i dati relativi alla connessione di rete: un metodo semplice per verificare la correttezza dei parametri inseriti consiste nell’utilizzare il pannello per il download dei contenuti aggiuntivi su internet, verificando che avvenga il collegamento e venga visualizzata la lista dei plug-in.

Supponendo a questo punto di voler condividere una cartella presente su un sistema Windows, occorrerà per prima cosa dichiarare tale cartella come condivisa, quindi effettuare il mount dal ricevitore della directory. Questa operazione in Enigma può variare leggermente da immagine a immagine, tuttavia in ogni caso il percorso Menù-Setup-Sistema-Network-Mount Manager-AddNetwork Mount Point è quello da seguire per trovarci nella videata di configurazione.

collegare il decoder alla rete

Una volta compilati i campi necessari (rispettando maiuscole e minuscole), la directory inviata sul computer sarà visibile anche nell’elenco delle sorgenti del mediaplayer e, se impostata in tal senso, verrà utilizzata per le registrazioni del ricevitore. Da rimarcare come la registrazione di un canale in alta definizione richieda una buona connessione di rete, meglio cablata che wireless, proprio per la mole di dati in gioco.

 

Pubblica i tuoi commenti