Decoder – DVB-T2 e memoria canali

Vi seguo da un po’ di tempo ed è la seconda volta che vi scrivo per un quesito. Volendo acquistare un decoder digitale terrestre MHP con Common Interface, mi consigliereste il 7BOX HD DVB-T2 pur abitando in una zona del varesotto dove non si riceve ancora il bouquet Europa 7? Forse per un eventuale cambio in futuro col sistema attuale? Quanti canali può memorizzare nelle due liste separate DVB-T1/T2? Vorrei infine chiedervi come si calcola l’esatto numero di canali che un decoder è in grado di supportare in base alla memoria Flash/SD Ram.

Emilio N.

Il 7Box HD è stato progettato da Kaon Media, azienda coreana leader nel mercato dei set-top box digitali, in base alle specifiche fornite da Europa 7 per garantire la ricezione dei programmi del proprio bouquet HD e degli altri canali digitali terrestri che trasmettono gratuitamente in chiaro. Per questo motivo non possiede alcuno slot Common Interface (indispensabile per eventuali altre pay-tv come Mediaset Premium) e nemmeno la piattaforma MHP.
Dal momento che Europa 7 trasmette la propria offerta pay utilizzando lo standard DVB-T di seconda generazione, il tuner del 7Box HD è compatibile DVB-T2 e, ovviamente, anche DVB-T per tutti gli altri canali in chiaro. E’ dotato inoltre di due liste separate (DVB-T/DVB-T2) con numerazione LCN per facilitare la navigazione tra i canali. Scelta obbligata per chi vuole abbonarsi a Europa 7 HD e vedere tutti gli altri canali terrestri gratuiti, il 7Box HD è invece inadatto a chi desidera vedere solamente i canali gratuiti ma non esclude in futuro di abbonarsi a Mediaset Premium o ad altri bouquet ricevibili con buona parte dei decoder DTT in commercio grazie al CAS integrato multistandard (es. Irdeto, Nagravision, Conax). Se poi, nella sua zona, Europa 7 HD è ancora disponibile, il 7Box HD verrebbe utilizzato alla stessa stregua di uno zapper HD pur costando molto di più (129,00 euro con 1 mese di abbonamento incluso contro i 60-70 euro per uno zapper entry-level con funzioni PVR e Mediaplayer).
Il numero di canali memorizzabili in un decoder può variare in base a molteplici fattori: capacità della memoria Flash (solitamente dagli 8 MB in su), scelte progettuali, release firmware che aggiungono o eliminano alcune funzioni, ecc. Di norma, si va da un minimo di 1000 per i modelli con tuner DVB-T (difficilmente esauribile) ad un massimo di 10-20mila per quelli DVB-S/S2 che supportano anche parabole motorizzate e sono già pre-programmati con decine di satelliti e migliaia di transponder. Spesso i costruttori omettono questo dato proprio perché assai variabile e poco indicativo della qualità e delle prestazioni del decoder.

Pubblica i tuoi commenti