Decoder Linux, a vele spiegate verso YouTube

Dicembre 2011
Sto per acquistare un ricevitore e sarei orientato verso un modello Linux-embedded; essendo  un vero patito di Internet gradirei sapere quali modelli permettono la navigazione su YouTube, vera e propria miniera di contenuti  multimediali da me consultata spesso da computer e che gradirei avere a disposizione anche sul decoder.

Gigiu. M

La stretta convergenza tra ricevitori digitali e personal computer è sempre palese in richieste come la Sua, a sottolineare le esigenze tipiche dei PC sempre più trasferite al mondo dei ricevitori digitali. Sarà lieto di sapere che praticamente tutti i ricevitori digitali Linux-embedded permettono la navigazione su YouTube grazie a un plug-in oramai inserito in qualunque immagine disponibile in Internet, ma anche installabile a parte qualora l‘immagine non lo contemplasse. Per dovere di cronaca ricordiamo che anche alcuni ricevitori Linux ma non Enigma, (es. UnixBox HD1 distribuito dalla E.A.S.S.) permettono la gestione del famoso portale, semplicemente utilizzando le possibilità offerte dal firmware.
E’ naturale, ma giova ricordarlo, che per un impiego soddisfacente di tale funzione e una visione fluida di tutti i filmati proposti è necessaria una connessione Internet veloce, così come è consigliato, anche se non indispensabile, che il ricevitore sia connesso al router non in modalità wireless bensì wired, proprio per garantire una maggiore velocità di trasferimento al ricevitore. La gestione delle funzioni in Enigma è piuttosto semplice e le operazioni da compiere sono derivate dai personal computer, anche se immagini diverse possono avere diversi approcci e differenti accoppiamenti delle funzioni con i tasti colorati del telecomando, tipici dei ricevitori Linux-embedded.
Una volta avviato il plug-in possiamo introdurre un testo da ricercare nell’apposito box per poi lanciare la ricerca che ci riporterà i risultati più rispondenti, permettendo di visualizzare anche risultati meno consoni. Una volta individuato il contenuto da visualizzare basterà premere il tasto OK per lanciare la riproduzione del filmato. Con il tasto Exit possiamo uscire dalla modalità riproduzione e tornare alla lista di risultati: il tasto verde attiva la selezione di una delle categorie pre-impostate, mentre il tasto giallo richiama le ultime ricerche effettuate. Approfittiamo della sua richiesta per consigliare l’impiego di questa interessante fonte di contenuti multimediali a chi possiede un ricevitore in grado di gestire YouTube.

Buongiorno
dopo avere letto decine di test di ricevitori sulla vostra rivista mi sono finalmente deciso ad acquistare il mio primo ricevitore basato su Linux, e ho optato per il DreamBox DM800SE, sia per le sue caratteristiche hardware e per le sue piccole dimensioni. Ora vorrei usufruire della possibilità di registrare programmi installando un hard disk e qui mi sono  bloccato perchè non so se utilizzare  IDE, SATA. E-Sata o SCSI. Potete gentilmente schiarirmi le idee e confermare la bontà del mio acquisto? Grazie

Pinilla P.

Buongiorno
Innanzitutto ci complimentiamo per la sua entrata nell’appassionante mondo di Enigma: la sua scelta, molto ponderata da quello che ci ha scritto, è certamente condivisibile in quanto i ricevitori del produttore tedesco sono senza dubbio ineccepibili qualitativamente. Per quanto riguarda la possibilità di collegare un supporto magnetico al suo ricevitore per permettere la registrazione di contenuti multimediali questa è senza dubbio possibile, ma solamente utilizzando una tipologia di disco compatibile con il suo ricevitore, ovvero SATA se si sceglie un montaggio interno, E-Sata se si opta per una installazione esterna,   consigliabile per non indurre problemi di super-riscaldamento del ricevitore considerate le dimensioni dello stesso. Il formato IDE, più vecchio,  non è supportato dal suo ricevitore così come non lo è lo SCSI, oramai obsoleto e distante dal mondo dei ricevitori. Per dovere di cronaca segnaliamo che i ricevitori Enigma2 supportano unità di memorizzazione via USB ma la scelta di utilizzare questa connessione è valida solo se non ci sono alternative,  infatti un HardDisk USB è sempre un harddisk di altro formato convertito nel protocollo USB tramite una piccola scheda elettronica.

Pubblica i tuoi commenti