Digiquest FTA6500NL

In sintesi
Un mini-zapper di Digiquest con tutto il necessario per vedere i canali satellitari gratuiti e anche qualcosa in più. Tra i molti pregi, segnaliamo il PVR multifunzione per registrare fino a due programmi in contemporanea (più un terzo in visione), il Timeshift, il Mediaplayer, le dimensioni ridotte e la compatibilità con la tecnologia SCR per poterlo affiancare a un decoder Sky e ampliare così l’offerta free-to-air sfruttando la stessa parabola. Troviamo anche l’utile Blind Scan per trovare tutti i transponder attivi e tenere sempre aggiornato il database senza inserire le singole frequenze, lo spegnimento automatico, la lista canali italiana preinstallata e la guida EPG (ma senza timer integrato). Se siete alla ricerca del primo decoder satellitare, desiderate spendere poco e l’Alta Definizione non vi interessa, questa è sicuramente una buona occasione.

Novembre 2014
Digiquest FTA6500NL è probabilmente lo zapper satellitare più compatto del mercato ma non per questo il meno “dotato”. Oltre a sintonizzare fino a 4000 canali in chiaro a definizione standard, può anche registrarli collegando alla porta USB frontale una chiavetta oppure un hard disk esterno, supporta le parabole fisse e motorizzate, gli LNB e i multiswitch SCR. Il piccolo decoder satellitare riproduce inoltre i file JPG, BMP, DivX, Xvid e MP3, si spegne da solo se viene dimenticato acceso per oltre 3 ore ed è già programmato con i principali canali nazionali e stranieri irradiati da Hot Bird 13° Est già ordinati secondo le abitudini dei telespettatori italiani. Non manca poi l’uscita audio digitale elettrica per il collegamento a sistemi Hi-Fi, Home Theater e Soundbar, la possibilità di aggiornare il firmware, esportare e importare i settings via USB

Menu secondo logica
Il menu OSD, già visto in altri set-top-box da noi testati, vanta una grafica piacevole e un’organizzazione delle voci tale da consentire una navigazione semplice ed efficace.
La sezione Modifica Canale mostra l’elenco delle emittenti Tv e Radio, divise per satellite (Hot Bird, ASTRA, ecc.) oppure inserite nell’elenco generale, con le immagini televisive in anteprima e alcuni dati tecnici come il satellite di provenienza, la frequenza, la polarità, il symbol rate e i codici PID. Attraverso i tasti colorati del telecomando è possibile bloccare, spostare, rinominare e cancellare i singoli canali con un PIN di protezione.
Nella stessa sezione troviamo anche il comando per cancellare tutti i canali, utile quando si vuole procedere a una risintonizzazione da zero, mentre manca la possibilità di creare uno o più elenchi di preferiti.
Installazione permette di configurare l’impianto di ricezione (fisso o motorizzato, scelta satelliti e comandi DiSEqC, LNB universale o SCR, ecc.), visualizzare l’intensità e la qualità del segnali, gestire manualmente il database transponder/satelliti e sintonizzare i canali secondo le modalità che vedremo tra breve.
Configurazione Sistema consente di personalizzare la lingua di menu, audio e teletext, scegliere il sistema TV (PAL, NTSC, Secam oppure Auto), il formato immagine 4:3/16:9 e l’uscita video dalla Scart TV (RGB/CVBS), regolare manualmente ora e data, fuso, ora legale/solare oppure abilitare la sincronizzazione automatica, impostare i timer per la visione o la registrazione automatica dei programmi desiderati. Inoltre, consente di configurare il Parental Control (blocco meno e canali), regolare la temporizzazione del banner canale e la trasparenza delle finestre OSD, accendere o spegnere l’LNB, impostare il filtro per mostrare i canali in chiaro e/o codificati e gestire la funzione Auto Stand-by per spegnere il decoder dopo tre ore di totale inattività.
Strumenti mostra i dati di sistema, resetta il decoder alle impostazioni di default, aggiorna il firmware via USB o OTA (on air da satellite), copia e salva sia i setting sia la configurazione su una chiavetta oppure hard disk esterno, naviga nel dispositivo USB per la riproduzione dei file multimediali.
Giochi contiene due classici del mondo videogame come Othello e Sudoku mentre Registrazioni mostra e gestisce i programmi registrati, visualizza le informazioni sull’unità di memoria USB inserita (volume, file system, dimensione, spazio libero e disponibile), la formatta, configura il PVR e il Timeshift (dimensione massima file TS - 1, 2, 3 o 4 GB, salvataggio Timeshift, controllo velocità device USB, ecc.).

Blind Scan con aggiornamento database e supporto SCR
Il piccolo zapper Digiquest si adatta alla maggior parte degli impianti satellitari fissi e motorizzati, anche quelli installati dai tecnici Sky così da poter essere utilizzato in abbinamento a un qualunque Skybox. L’apparecchio supporta, infatti, la commutazione DiSEqC (1.0 fino a 4 feed e 1.2 per i motori mono-cavo), il sistema USALS e anche l’SCR con 4 canali IF (1210, 1420, 1680, 2040 MHz) e doppio slot satellitare.
La configurazione è semplice e intuitiva: la voce Connessione Antenna della sezione Installazione permette di scegliere il tipo di impianto (fisso o motorizzato), Lista satelliti uno o più slot ricevibili con la propria antenna mentre Impostazioni antenna contiene le voci per la configurazione dell’LNB e degli switch associati ai vari satelliti. Le barre d’intensità e qualità segnale aiutano a impostare correttamente i vari settaggi e a verificare l’agganciamento dei transponder presenti nel database.
Le modalità di ricerca principali sono tre. Le prime due, Ricerca singolo satellite e Ricerca multi-satellite, esaminano tutto lo spettro alla cieca (modalità Scansione Automatica, una specie di Blind Scan rudimentale) oppure utilizzando il database transponder (Scansione Preimpostata). La terza, di tipo manuale, si effettua all’interno della Lista TP, si focalizza su una singola frequenza e su quelle “collegate” se si attiva l’opzione Ricerca di rete, con gli stessi filtri di quelle automatiche (TV e/o Radio e tutti i canali o solo quelli in chiaro).
Durante la scansione appaiono in due finestre separate i canali TV e Radio rilevati, il numero parziale/totale del transponder esaminato con i dati di sintonia (satellite, frequenza, polarità, SR), la conferma di agganciamento (OK oppure Failed se di tipo DVB-S2), la barra di avanzamento con la percentuale di completamento.
Digiquest ha caricato su tutti gli esemplari di FTA6500NL una lista canali con alcune emittenti italiane ai primi posti (Rai, Mediaset, ecc.) che può essere di grande aiuto durante le fasi di puntamento dell’antenna parabolica. Purtroppo non è aggiornata con le ultime novità. Per questo motivo, terminata l’installazione, consigliamo di procedere alla cancellazione totale dei canali, delle frequenze del database e quindi attivare una ricerca Automatica (Blind Scan) per ricostruire il database con le frequenze aggiornate.
La lista dei canali che appare con il tasto OK del telecomando mostra le emittenti divise per satelliti (singolo o tutti), alcuni dati tecnici come frequenza, polarità e SR e la funzione di ricerca per lettera/parola. L’elenco può essere esportato e copiato via USB su altri FTA6500NL grazie alla funzione “dump” presente nel menu OSD.

Banner essenziale ed EPG “nascosta”
Il banner in sovrimpressione alle immagini televisive durante lo zapping mostra il numero e il nome del canale, il satellite dal quale proviene, la data e l’orario correnti ma non il titolo del programma in onda né di quello successivo. In presenza di sottotitoli e teletext si attivano le relative icone di colore arancio.
Per ulteriori informazioni è necessario premere il tasto INFO una volta (dettagli e trama dell’evento in onda) o due volte (frequenza, polarità, SR, PID e barre segnale).
La guida EPG si attiva con il tasto “anonimo” presente a destra del tastierino numerico e compara gli eventi in palinsesto per un gruppo di canali. Si può “navigare” con i tasti freccia in modo da visualizzare gli approfondimenti dei singoli eventi ma non per programmare direttamente (e in automatico) il timer.

Due registrazioni in contemporanea con il massimo controllo
Il Digiquest FTA6500NL supporta le chiavette e gli hard disk autoalimentati o con alimentazione esterna, formattati in FAT32 e NTFS per registrare i programmi radiotelevisivi e metterli in pausa senza perdere nemmeno una scena. Le funzioni PVR sono ricche di opzioni come la modifica della durata rispetto alle due ore prefissate (a passo di 10 minuti) e la scelta della modalità di registrazione tra TS (Transport Stream) e PS (Program Stream).
E’ possibile registrare fino a due programmi da altrettanti canali e vederne un terzo a patto che trasmettano sullo stesso transponder, metterli in pausa e rivedere una scena trascorsa con i tasti << e >>. La pausa “intelligente”, ossia il Timeshift, si attiva nel menu ed è disponibile anche durante la normale visione insieme ai comandi di spostamento rapido.
Il banner che appare in fase di timeshifting e registrazione mostra l’orologio e il datario, il tempo trascorso, l’orario di inizio e fine registrazione, lo scostamento con il flusso live, la time-bar, la modalità TS/PS (accanto al nome del canale) e la memoria disponibile.
Per accedere all’elenco delle registrazioni basta premere il tasto Info (con PVR attivo) oppure Media. Qui troviamo tutti gli eventi memorizzati con tanto di anteprima, data, ora di inizio/fine e nome del canale, durata e spazio occupato in megabytes. Ogni singola registrazione può essere rinominata, cancellata ed esportata su PC semplicemente copiando il file con estensione .DVR (modalità TS) oppure .MPG (PS). Mentre quest’ultimo, però, è riproducibile da qualsiasi player gratuito come VLC, il formato DVR è più ostico. Tuttavia è possibile effettuare una conversione in altri formati (es. DivX, Xvid, ecc.) utilizzando Format Factory, altro software gratuito di grande utilità disponibile per tutti i PC Windows oltre che su smartphone e tablet Android.

Mediaplayer sufficiente
Il Mediaplayer è accessibile con il tasto USB del telecomando e mette a disposizione diversi strumenti per riprodurre foto e musica in base a playlist personalizzate e con diverse modalità di ripetizione, visualizzare le foto in sequenza (slideshow) a cadenza regolabile e con sottofondo musicale, ordinare i file per numero o lettera alfabetica. Riproduce i brani musicali MP3, le foto JPEG e la maggior parte dei video MPEG-2 e MPEG-4 a definizione standard con codec Xvid e DivX. Non riconosce, invece, i file MP4 e alcuni tipi di codec audio.

PER INFORMAZIONI
Digiquest Solutions
www.digiquest.it

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:

Pubblica i tuoi commenti