Eurovision Song Contest trasmesso in Next Generation Audio

EBU Next Gneration audio Eurovision Song Contest Tel Aviv

L'Eurovision Song Contest (ESC) in svolgimento a Tel Aviv è un perfetto banco di prova per il Next Generation Audio (NGA), la tecnologia che permette di offrire un'esperienza sonora coinvolgente e completamente personalizzabile, a qualsiasi dispositivo, sia in casa sia in movimento. Lo afferma l'EBU (European Broadcasting Union), l'alleanza dei pubblici servizi media che rappresenta 117 organizzazioni di 56 Paesi. Proprio per questo, assieme ai partner ATEME, Fraunhofer IIS, Jünger Audio, Sennheiser, Solid State Logic e Telos Alliance, EBU ha deciso di realizzare una produzione parallela dell'evento, mixandolo e trasmettendolo dal vivo con tecnologia Next Generation Audio in formato MPEG-H Audio.

Il contenuto sarà messo a disposizione delle emittenti a scopo di test tramite la rete Eurovision FINE. Una dimostrazione on-site è disponibile per i giornalisti e i membri dell'EBU a Tel Aviv.

Ricordiamo che Next Generation Audio consente di offrire un'esperienza sonora coinvolgente che può essere personalizzata su qualsiasi dispositivo. Poiché tutti i diversi elementi audio sono forniti singolarmente, possono essere controllati in modo differenziato dall'utente finale. Ciò significa per esempio che le persone con difficoltà uditive possono migliorare il commento riducendo il brusio di sottofondo, accrescendo così l'accessibilità dei contenuti. Oggi esistono tre soluzioni standardizzate per NGA: MPEG-H Audio, AC-4 e DTS-UHD.

Nel caso dell'Eurovision Song Contest, nelle prove della trasmissione audio parallela immersiva e basata su oggetti, per la produzione è stato utilizzato MPEG-H Audio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here