Il quesito – Frequenza e SR diversi con la Blind Scan

Effettuando una ricerca Blind Scan con il mio decoder Qviart noto che alcuni dati come la frequenza e il symbol rate sono diversi da quelli “ufficiali” riportati nelle tabelle e memorizzati nel decoder. Ad esempio, se l’SR è 22000 a volte appare 21999 mentre la frequenza cambia di qualche MHz e lo stesso transponder viene salvato due volte. Per quale motivo?

Giorgio R.

 

Lo scostamento tra i valori di frequenza e symbol rate rilevati durante la ricerca Blind Scan e quelli “ufficiali” del transponder dipende dalle tolleranze del tuner e dall’oscillatore locale dell’LNB. Si tratta di pochi megahertz e kilo simboli al secondo che non pregiudicano assolutamente la corretta riuscita dell’operazione di ricerca dei canali. Tuttalpiù, come da Lei riscontrato, il decoder “riterrà” di aver trovato una nuova frequenza e la memorizzerà, affiancandola a quella preesistente anche se in realtà si tratta dello stesso transponder.

Per evitare ciò, nei decoder dove la ricerca Blind Scan permette anche di aggiornare il database dei transponder, consigliamo sempre di cancellare tutti i transponder di un satellite prima della sua scansione, così da ricostruire da zero il database senza il rischio di doppioni e con la garanzia di un costante (e rapido) aggiornamento.

Gli eventuali transponder mancanti perché, magari, non visibili con la propria parabola (come gli spot UK degli Astra a 28,2° Est), potranno comunque essere inseriti a mano in caso di verifiche o modifiche all’impianto.

Quando si attiva la scansione tradizionale, cioè quella utilizzata dal database dei transponder, il decoder è in grado, addirittura, di agganciare il segnale e sintonizzare i canali anche quando lo scostamento è ben più elevato. In teoria, la ricerca ha successo fino a quando lo scostamento non eccede la larghezza di banda del transponder diviso 2: se il transponder è da 36 MHz, il decoder proverà a verificare la presenza del segnale a ± 18 MHz rispetto alla frequenza del centro banda (per un transponder presente a 11,036 GHz sarà esaminato l’intervallo da 11,018 a 11,054 GHz).

 

Pubblica i tuoi commenti