Impianto SAT – Dual-feed e motorizzata. Pacifica coesistenza?

Con questa mail vi segnalo una particolare procedura con cui interfacciare una parabola motorizzata a una dual-feed e rispondere così al signor Giorgio R. che vi ha scritto sul numero di dicembre 2014. Mi piacerebbe vederla pubblicata nella Posta di Clarke per renderla disponibile a tutti i lettori.

Andrea T.

Parabola fissa dual-feed e motorizzata possono coesistere?
Quanto richiesto dal signor Giorgio R. è impossibile perché i decoder Common Interface dei primi anni 2000 gestiscono sia il DiSEqC 1.2 per le parabole motorizzate sia il DiSEqC 1.0 per i dual-feed ma non contemporaneamente. Se settiamo, ad esempio, nel menu OSD impostazioni d’antenna alla voce “motore” la parabola motorizzata, si disattivano sia i comandi del dual-feed sia del multi-feed, mentre se attiviamo sia i comandi del dual-feed sia del multi-feed, si disattivano i comandi DiSEqC per la parabola motorizzata monocavo. La stessa cosa si verifica nei moderni ricevitori con SCR dove, se attiviamo l’ SCR, non è possibile utilizzare il dual-feed e viceversa.
La prova descritta è stata eseguita sui ricevitori in mio possesso, uno Zodiac DZR 1900 CI e uno Hunax 5100CI.
Lo schema illustrato sul numero di dicembre è valido solo se Giorgio R. dispone ancora di un vecchio ricevitore analogico, come ad esempio il Philips STU560 con posizionatore integrato, collegato a una parabola motorizzata orizzonte-orizzonte con contatti reed di fine corsa con tensione di comando 24-36 Vcc. In tal caso, può seguire queste istruzioni:
1.    Impostare nel ricevitore analogico tutte le posizioni orbitali desiderate;
2.    collegare i comandi del motore e dei contatti reed al posizionatore sul pannello posteriore del ricevitore analogico tramite contatti a molla.

Per la ricezione dei canali si occuperà il ricevitore digitale che, tramite il DiSEqC 1.0, selezionerà le antenne. Perciò bisogna impostare il DiSEqC 1.0 a 4 ingressi nel modo seguente:

A.    Satellite 1 - Ingresso A, DiSEqC Off 13° Est;
B.    Satellite 2 - Ingresso B, DiSEqC On ASTRA 19,2° Est;
C.    Satellite 3 - Ingresso C, DiSEqC On  Segnale LNB Parabola motorizzata.

Nell’impianto indicato, la movimentazione della parabola motorizzata viene fatta tramite il ricevitore analogico. Se bastano solo tre satelliti, sull’ingresso 4 dello switch andrà collegato un tappo di chiusura a 75 Ohm. Se il signor Giorgio R. ha un posizionatore monocavo DiSEqC 1.2, dovrà eliminarlo e sostituirlo con una parabola toroidale con staffa apposita ed utilizzare tanti commutatori DiSEqC 1.0 per quante sono le utenze, utilizzando anche gli LNB multi uscita singoli e non monoblocco.
Nel caso di impianti multi-feed, il commutatore andrà così configurato:
Caso A: 3 satelliti
a.    Satellite 1 - Ingresso A, DiSEqC Off 13° Est;
b.    Satellite 2 - Ingresso B, DiSEqC On  ASTRA 19,2° Est;
c.    Satellite 3 - Ingresso C, DiSEqC On
Eutelsat W2 16° Est.

Caso B: 4 SATELLITI
a.    Satellite 1 - Ingresso A, DiSEqC Off 13°;
b.    Satellite 2 - Ingresso B, DiSEqC On ASTRA 19,2° Est;
c.    Satellite 3 - Ingresso C, DiSEqC On Eutelsat W2 16° Est;
d.    Satellite 4 - Ingresso D, DiSEqC On ASTRA 3B 23,5° Est.

Queste configurazioni vanno considerate a titolo di esempio ma sono facilmente adattabili in fase d’installazione come può chiarire l’immagine allegata.
A una singola parabola può essere associata la parabola motorizzata.
Un’altra soluzione che propongo al signor Giorgio R. è di affidare il controllo dell’antenna motorizzata a un ricevitore e sulla stessa installare un LNB multi uscita, ad esempio un LNB Quad. Il ricevitore principale piloterà il motore monocavo mentre gli altri saranno settati per le parabole mono-feed.

Per prima cosa la ringraziamo per il prezioso contributo e per la costanza con la quale invia le sue interessanti soluzioni che permettono agli utenti sia di ottenere qualcosa in più rispetto al tradizionale impianto fisso o motorizzato sia di soddisfare alcune esigenze un po’ fuori dal comune.
Le indicazioni fornite al Sig. Giorgio R. sul numero di dicembre rispecchiano l’ultima soluzione indicate nella sua lettera, ovvero installare un LNB Quad oppure Octo sull’antenna motorizzata per consentire di espandere le possibilità di ricezione sui decoder secondari passando da alcuni switch DiSEqC 1.0 a 4 uscite (uno per ogni stanza). Questa soluzione è applicabile con qualunque antenna motorizzata, sia monocavo sia con posizionatore esterno con tensione di 24-36 Vcc e sensori reed. I limiti giustamente segnalati all’inizio della sua lettera si manifestano solo quando si utilizza un solo decoder dual tuner, come lo Humax TivùMax Recorder, che richiede di essere alimentato da due “calate” indipendenti per garantire la registrazione e la visione contemporanea di due diversi canali. Molto spesso, questi decoder non possono gestire simultaneamente sia il motore DiSEqC 1.2 sia lo switch DiSEqC 1.0 con la necessità quindi di ricorrere a una parabola fissa con LNB Twin oppure due parabole fisse con LNB singolo. Se, invece, si utilizzano due o più decoder, il problema non sussiste indipendentemente dal tipo di parabola installata.

Pubblica i tuoi commenti