Impianto – TV satellite in tutta la casa

Vi scrivo per avere una consulenza su come rilanciare il segnale satellitare nelle stanze di casa per poi procedere all’acquisto dei prodotti necessari. Vi spiego la situazione: nel salone di casa mi arriva direttamente dalla parabola il segnale satellitare al quale è collegato il decoder Sky. Avrei la necessità di vedere la TV satellitare anche nella camera da letto senza optare alla soluzione Multivision di Sky, un po’ cara e per me inutile visto che sono solo. Tutte le varie stanze sono cablate con impianto coassiale sul quale arriva il segnale Terrestre da un impianto centralizzato condominiale. Posso rilanciare il segnale satellitare in camera senza far arrivare un altro cavo satellitare dalla parabola alla camera da letto sfruttando l’impianto coassiale esistente potendo così prendere il segnale satellitare dalla presa TV esistente in camera e attaccarlo nell’ altro decoder sat della camera da letto? Se ciò non fosse fattibile o troppo oneroso, posso sfruttare l’impianto coassiale per rilanciare il segnale Audio/Video del decoder satellitare Sky presente in sala nelle altre stanze potendo così vedere i canali Sky tramite l’unico decoder del salone nelle varie stanze e pilotando il decoder da remoto? Attendo suggerimenti su come realizzare l’impianto.

Marco

Se il suo attuale impianto satellitare utilizza già la tecnologia SCR, ossia la parabola monta un LNB SCR con o senza uscita supplementare legacy (universale), la soluzione migliore è di cablare un nuovo cavo coassiale dal salotto alla stanza da letto. Per minimizzare i costi di manodopera e garantire un lavoro “pulito”, la posa dovrebbe sfruttare le canaline preesistenti utilizzate per l’impianto d’antenna terrestri. Il cavo satellitare che arriva in salotto deve essere semplicemente “splittato” da un partitore con passaggio di corrente in modo da ottenere due uscite (uno per il decoder Sky se non si tratta di un MySky/MySky HD, uno per il decoder che installerà in camera) o quattro uscite (due per il MySky, una per la camera e una per un eventuale secondo decoder in salotto - es. TivùSat). Se l’antenna monta invece un LNB universale, basta sostituirlo con un LNB SCR, un lavoro di pochi minuti e poche decine di euro che può essere fatto sia dall’installatore Sky sia da qualsiasi altro tecnico.
Anche la miscelazione del segnale satellitare sull’impianto d’antenna terrestre è una soluzione fattibile ma, trattandosi di un sistema centralizzato condominiale, potrebbe creare disturbi ad altri condomini e richiedere modifiche di difficile attuazione e con necessità di autorizzazione da parte dell’amministrazione. Consigliamo di escludere anche la distribuzione dei segnali AV via cavo per via della scarsa qualità del risultato finale mentre è possibile tentare la soluzione “wireless” installando gli appositi kit ripetitori (AV Sender) da 2,4 o 5,8 GHz, alcuni compatibili anche con i segnali in Alta Definizione. In quest’ultimo caso, però, il salotto e la stanza devono essere abbastanza vicini e gli AV sender posizionati lontano da potenziali fonti di disturbo (es. router Wi-Fi).

Pubblica i tuoi commenti