Line@Tech Alaska

In sintesi
Line@Tech Alaska è uno zapper senza troppe pretese, con qualche limitazione (niente EPG, poche connessioni, telecomando miniaturizzato) compensata da numerosi punti di forza. Ad iniziare dal prezzo, davvero allettante per chi sta cercando un decoder semplice da abbinare a un’antenna fissa o motorizzata. C’è anche la Blind Scan che si affianca ad altre modalità di ricerca, tutte ricche di opzioni, lo Stand-by automatico personalizzabile, il calcolatore di azimut/elevazione e la lista canali italiana precaricata che rendono ancora più rapida l’installazione e il puntamento dell’antenna se non si possiede uno strumento. A differenza di molti altri zapper entry-level c’è anche il display a LED: peccato, però, che in Stand-by rimane spento.

Novembre 2014
Sono ormai lontani i tempi in cui per acquistare un decoder satellitare serviva un mutuo o dilazionare il pagamento in lunghe (e comode) rate. Eravamo negli anni 80, Eutelsat e SES lanciavano i loro primi satelliti “commerciali” per la ricezione televisiva DTH che richiedevano parabole ben più piccole dei “padelloni” da 150-180 cm e i decoder (analogici) con funzioni limitate arrivavano a costare il corrispettivo di uno stipendio di medio/alto livello. Ora, con lo stesso budget, possiamo procurarci un sistema audio/video completo di Smart TV a LED, impianto audio surround e decoder Sat in Alta Definizione. Se la disponibilità di spesa è, invece, molto più limitata e l’unica esigenza da soddisfare è la visione dei canali satellitari gratuiti, allora basta cercare nella fascia entry-level del mercato. Proprio qui incontriamo lo zapper Alaska, il nuovo esemplare della gamma 2014 di Line@Tech, brand esclusivo di Nord Est. Con soli 35 euro (prezzo di listino), offre un tuner DVB-S ad alta sensibilità, il supporto alle parabole single-feed, multi-feed e motorizzate, un display a LED, la ricerca Blind Scan e una lista canali preinstallata e preordinata. Per contenere i costi di produzione, i progettisti hanno ignorato le funzioni extra (come il videoregistratore e il lettore multimediale), quelle di contorno (EPG, timer), “snellito” il parco connessioni (solo una SCART, l’ingresso antenna Sat e la RS-232 per l’aggiornamento via PC) e scelto un telecomando miniaturizzato. Hanno però mantenuto la stessa praticità e facilità d’uso degli altri modelli Line@Tech, così da rendere questo apparecchio facilissimo da usare e per tutte le tasche.

Menu con 5 stili ed effetto trasparenza
Il menu OSD presenta una grafica inedita, personalizzabile con 5 stili corrispondenti ad altrettanti colori (blu, azzurro, verde, viola, bordeaux) e con 10 livelli di trasparenza. Le icone corrispondenti alle quattro sezioni principali - Setup canali, Satellite setup, Strumenti, Configurare Sistema - sono allineate nella parte bassa del teleschermo, insieme alle funzioni associate ai tasti del telecomando, mentre al centro troviamo le voci e i sottomenu delle varie sezioni. Tutto è ben organizzato e anche la traduzione delle voci, a parte qualche piccola “svista”, è tutto sommato corretta.
Setup canale offre i tradizionali strumenti per personalizzare le liste dei canali TV e Radio: cancellazione, spostamento, blocco con password, salto durante lo zapping sequenziale, cambio di nome/frequenza/polarità/PID, ordinamento numerico/alfabetico/free-pay, ecc. Inoltre permette di creare fino a 6 liste preferite (Commercio, Sport, Film, Notizie, Ragazzi, Musica) per semplificare lo zapping, visualizzare le immagini televisive in anteprima e alcuni dati tecnici sul canale selezionato come il satellite, la frequenza, la polarità, il symbol rate e i PID. Sempre in questa sezione troviamo il sottomenu Aggiungere canale con cui effettuare la ricerca manuale su una specifica frequenza, modificare il database dei satelliti e quello dei transponder, il tutto con le barre di livello/qualità segnale, lo status del segnale e il valore del BER ben in vista.
Satellite Setup contiene altre voci dedicate alla sintonizzazione e alla gestione dei database, sia aggiunte sia replicate. Ad esempio, è possibile aggiungere e modificare un satellite, cancellarlo, avviare la Scansione Automatica o la ricerca personalizzata che esamineremo tra breve.
Configurare Sistema consente di scegliere la lingua OSD, impostare lo standard TV (PAL, NTSC o automatico) e lo spegnimento automatico (a scelta tra 1 e 999 minuti), personalizzare la grafica OSD (stile/colore e trasparenza), configurare il Parental Control (blocco menu e/o canali con codice PIN).
Strumenti mostra la versione firmware/hardware del decoder e i dati di sistema del canale sintonizzato (satellite, O.L. LNB, frequenza, polarità, SR, DiSEqC, 22 kHz, PID), permette di calcolare l’azimut e l’elevazione dell’antenna parabola in base alla posizione del satellite, alla latitudine ed alla longitudine locali, resetta il decoder ai valori di default, aggiorna il firmware via RS-232 e clona le impostazioni tra due decoder identici.

Database personalizzabili e ricerca Blind Scan
Lo zapper Alaska si collega a parabole fisse con LNB singolo, multi-feed (fino a 4 corrispondenti ad altrettanti posizioni orbitali - es. 28,2° Est, 23,5° Est, 19,2° Est, 13° Est) e motorizzate con attuatore mono-cavo compatibile DiSEqC 1.2 come il Digi Motor HH120 di Line@Tech che presentiamo su questo stesso numero.
La configurazione dell’impianto si effettua dal sottomenu Compilare Satellite selezionando, per ogni satellite, il tipo di LNB utilizzato (di norma Universale), la posizione DiSEqC 1.0 (porta 1, porta 2, porta 3, porta 4) o il posizionatore DiSEqC 1.2 con le sue impostazioni (memoria, limite, movimento passo, movimento continuo, ricalcolo).
Per sintonizzare i canali bisogna invece scegliere una delle voci disponibili: Scansione Automatica, Ricerca NIT, Ricerca satellite, Ricerca PID o Aggiungere canale.
La Scansione Automatica effettua una ricerca “alla cieca” (Blind Scan), senza cioè utilizzare il database dei transponder, e memorizza tutti i canali, solo quelli in chiaro, solo le Tv in chiaro oppure anche quelle codificate.
La Ricerca NIT è come la Scansione Automatica ma utilizza la tabella di rete (Network Information Table) per trovare tutte le frequenze collegate a quella selezionata (es. intero bouquet).
Ricerca satellite effettua la scansione di un intero satellite con i filtri già visti.
Ricerca PID si concentra su un singolo slot di una frequenza identificato dai codici PID video/audio/PCR.
Aggiungere canale si comporta come la classica ricerca manuale sulla frequenza selezionata con gli stessi filtri delle altre modalità ed il supporto delle barre di livello/qualità del segnale.
Nord Est ha memorizzato in tutti gli esemplari una lista di canali televisivi italiani ordinati secondo le abitudini degli spettatori, ovvero con Rai e Mediaset in pole position seguiti da altri canali locali e tematici. Come già ribadito in altre occasioni, la lista è di grande aiuto nel puntamento dell’antenna (basta configurare l’impianto, sintonizzare Rai 1 e ruotare l’antenna fino a vedere le immagini) ma non è ovviamente aggiornata con le ultime novità. Per questo motivo, al termine dell’installazione, consigliamo di eliminare tutti i canali, i transponder e procedere con una Scansione Automatica (che ricostruirà anche il database) abilitando il filtro gratuito.
Durante la scansione, diversi riquadri mostrano il satellite, la frequenza e il numero di transponder esaminati, la barra di avanzamento con il dato percentuale e l’elenco dei canali Tv e Radio trovati con la numerazione sequenziale, utilizzata poi per l’ordinamento per frequenza.
La lista canali che appare con il tasto OK del telecomando mostra tutti i canali memorizzati, l’anteprima video e tutte le opzioni già viste nella sezione Setup canale del menu (cancella, sposta, FAV, modifica, satellite, ordinamento, blocco, ecc.).

Banner essenziale, niente EPG
Il banner mostra solamente il numero, il nome del canale e la modalità audio selezionata (stereo, canale sinistro o canale destro). Niente icone, nemmeno quando il canale è codificato o sono disponibili servizi come il teletext e i sottotitoli. Mancano anche i riferimenti al programma in onda/successivo persino nella guida EPG dato che premendo l’omonimo tasto sul telecomando appare il mosaico multicanale. Con il tasto AUD possiamo scegliere l’eventuale traccia audio aggiuntiva nel programmi multilingue mentre con INFO appare la stessa schermata della sezione Strumenti.

PER INFORMAZIONI
Nord Est
www.nordestsnc.com
Tel. 0421 210527

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http:///01NET/Photo_Library/1176/EUR262_alaska_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti