Perché le parabole reticolate sono poco diffuse?

Prabole microforate

Volevo sapere se le antenne paraboliche microforate sono più adatte all'impiego in zone ventose e come mai in Italia non si trovano mentre in Inghilterra sono molto diffuse.

Francesco

Le antenne paraboliche a reticolo o microforate, in gergo tecnico “mesh”, sono adatte all’installazione nelle zone più “critiche” perché i petali a maglia metallica di cui sono composte offrono una minore resistenza al vento. Inoltre, anche grazie al peso ridotto dei singoli petali e alla facilità di assemblaggio, permettono di realizzare antenne di grande diametro altrimenti impossibili con superficie “piena”. Ed ecco spiegato il motivo per cui è più facile trovarle nei Paesi del nord dove le condizioni climatiche sono solitamente più impegnative.

La stessa maglia, però, ha una densità calcolata per riflettere la lunghezza d’onda dei segnali in banda C (3,7-4,2 GHz) e non è purtroppo altrettanto efficace con quelli in banda Ku (10,7-12,75 GHz) per via della lunghezza d’onda superiore che rende i petali “trasparenti” e non “riflettenti”. In sostanza, al crescere della frequenza, le parabole microforate diventano via via meno efficienti fino a guadagnare quanto una parabola piena grande la metà, ovvero con una superficie riflettente del 25% circa.

Giusto per fare un esempio, un’antenna mesh da 370 cm, tra le più grandi che si possono trovare sul mercato, ha la stessa resa di una 180 cm piena in banda Ku. Negli anni ’80 e ’90, queste antenne erano molto popolari perché permettevano di ricevere centinaia di canali da tutto il mondo grazie alle trasmissioni in banda C con footprint molto ampi (interi continenti) che richiedevano parabole oltre i 2-3 metri.

Ora sono quasi scomparse e poco utilizzate anche dai grandi appassionati di TV satellitare per via delle maggiori opportunità di ricezione offerte dalla banda Ku e dalla possibilità di vedere migliaia di canali IPTV da tutto il mondo con una semplice connessione internet.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here