Protocolli di comando del motore

Marzo 2010. Esistono due protocolli, utilizzati nei decoder e nei posizionatori, per comandare il posizionamento di rotori e attuatori, DiSEqC 1.2 e USALS. Alcuni motori accettano entrambi i protocolli. Vediamone le principali caratteristiche.

DiSEqC 1.2 (Digital Satellite Equipment Control)
È stato sviluppato da Eutelsat e, nonostante il nome, viene usato anche per segnali Tv analogici. Esistono diverse versioni, contraddistinte da due numeri X.X, usate per comandare gli switch dei sistemi d’antenna multifeed. La versione 1.2 è quella usata per comandare i motori. Utilizza un sistema di tensioni continue 13/18 volt e di toni a 22 KHz che consentono fino a 256 step di posizionamento. I motori con attuatore a pistone supportano solo il DiSEqC 1.2 ed occorre avere anche un posizionatore per comandare l’attuatore e dargli corrente.

USALS (Universal Satellites Automatic Location System)
È stato sviluppato dalla società italiana produttrice di motori per parabole STAB. È anche denominato, in modo non ufficiale, DiSEqC 1.3, Go X o Go to XX. Viene usato in associazione con il protocollo DiSEqC 1.2. A differenza di DiSEqC 1.2, con USALS non è necessario procedere manualmente alla localizzazione ed alla memorizzazione delle relative posizioni di tutti i satelliti osservabili, ma è sufficiente individuare e collimare un unico satellite in posizione prossima al sud rispetto alla posizione dell’antenna.
Il software USALS provvede a calcolare la posizione di tutti i satelliti osservabili dalla parabola a partire dai punti in longitudine e latitudine che l’utente deve inserire nell’installazione insieme alle coordinate del satellite di riferimento.
In Italia si utilizzano generalmente 9° Est, 10° Est, 13° Est o 16° Est, a seconda della regione in cui ci si trova. La posizione del satellite di riferimento è utilizzata da USALS per calcolare automaticamente quelle di tutti gli altri satelliti. Permette un semplice e preciso puntamento di tutti i satelliti anche da parte di utenti senza specifiche competenze tecniche.

Pubblica i tuoi commenti