Ricevitore combo DTT/SAT C.I. HD Clarke-Tech 5000-C

In sintesi
L'ultimo gioiello Clarke-Tech ha riconfermato sostanzialmente le ottime impressioni raccolte durante i test di altri modelli della casa, tranne che per l'assenza del sistema Blind Scan (formidabile per scoprire più velocemente i feed HD e SD) e della presa Scart TV senza RGB. In particolare evidenza la possibilità di registrare i programmi in Alta Definizione (e, ovviamente, quelli SD) su hard disk esterni grazie alla porta USB 2.0 che svolge anche funzioni utili e interessanti (upgrade, player multimediale, ecc.).
La qualità delle immagini SD e HD è eccellente con le uscite Component e HDMI, buona via S-Video ma nettamente inferiore attraverso le Scart (solo CVBS).
Nulla da eccepire, invece, per quanto riguarda tutte le altre funzioni e dotazioni, numerose e ben studiate per garantire la massima flessibilità e facilità d'uso, per la rapidità dello zapping e la presenza di un tuner aggiuntivo per i canali DTT. Il decoder CT5000 è un prodotto molto giovane e ancora in fase di sviluppo ma certamente destinato a migliorare nel tempo grazie alle future versioni del firmware.

Novembre 2007. Il nuovo 5000 rappresenta il naturale completamento della gamma di decoder digitali Clarke-Tech, molto apprezzati dagli appassionati di Tv satellitare per le numerose funzioni ed alcune peculiarità come la ricerca Blind Scan e la ampie possibilità di personalizzazione (o, meglio, programmazione).
Si tratta, infatti, del primo modello della casa tedesca a consentire l'accesso ai canali in Alta Definizione trasmessi con gli standard DVB-S, DVB-S, Mpeg-2 e Mpeg-4 H.264.

Disponibile in due varianti che differiscono per la tipologia di tuner installato (solo satellitare per il 5000 e satellitare-terrestre per il 5000-C), il “cinquemila” di Clarke-Tech non delude certamente le aspettative degli aficionados che si aspettavano un prodotto multifunzionale, robusto ma anche semplice da utilizzare e configurare.
L'apparecchio è dotato di un doppio slot Common Interface in aggiunta alla CAM integrata programmabile, abbinata ad uno slot smart card, e del protocollo di gestione degli impianti di ricezione fissi/motorizzati DiSEqC (1.0, 1.1, 1.2 con USALS).
Il decoder integra altresì il lettore multimediale già visto nel modello 2100 plus con tanto di porta USB attraverso cui è possibile anche effettuare in pochi secondi l'aggiornamento del firmware.

In più, questo nuovo “gioiello” offre il display fluorescente a matrice di punti che mostra non solo il nome del canale ma diverse altre informazioni, offre altresì l'uscita HDMI (con HDCP) dalla quale si preleva il segnale HD da 720p/1080i oppure quello SD da 576p e la predisposizione PVR (Personal Video Recorder) attraverso supporti di memoria come hard disk portatili o Pen Drive esterni collegati al decoder tramite la USB che possono registrare non solo i programmi a definizione standard (PAL) ma, grande novità, anche quelli ad Alta Definizione in chiaro e criptati.
La modalità di ricerca Blind Scan, vero fiore all'occhiello degli altri modelli della gamma, non è stata, invece, implementata a causa dell'indisponibilità sul mercato di un tuner HD capace di gestire questa funzione e, curiosamente, manca anche l'uscita RGB tramite la Scart TV (c'è solo il video Composito).
Tuttavia siamo di fronte ad un prodotto molto interessante che darà sicuramente del filo da torcere ai concorrenti anche grazie ad un prezzo di lancio davvero competitivo.

Il consueto ottimo menu
Anche il decoder 5000 adotta la stessa struttura e grafica di menu degli altri Clarke-Tech, pur se con qualche piccola variazione.
La finestra contenente le otto sezioni del menu principale - Installazione, Impostazioni sistema, Canali, Giochi, Informazioni sistema, Lettore di CAM, Lettore di CARD e USB - è situata nella parte sinistra del teleschermo, mentre i sottomenu compaiono a destra e si possono “navigare” con i tasti freccia e OK.

Nel menu Installazione troviamo le impostazioni relative all'antenna fissa e motorizzata (satellite, alimentazione LNB, tipo convertitore, frequenza O.L., switch 22 kHz e settaggi DiSEqC 1.0/1.1/1.2, spostamento motore, attivazione limiti, funzione Go To) e le procedure di ricerca dei canali (scansione automatica dei singoli satelliti, ricerca manuale e avanzata con PID oppure manuale/automatica per le frequenze terrestri).

Il menu Impostazioni sistema permette di regolare l'orologio e le altre opzioni (fuso, ora legale, autoaccensione e autospegnimento), scegliere la lingua audio/sottotitoli/menu, impostare il formato dello schermo e dell'immagine, selezionare il segnale video in uscita dalla HDMI e dalla Component (576p, 720p, 1080i), attivare l'uscita audio digitale, regolare la lingua e la trasparenza delle finestre OSD, la durata dei banner canale e volume, mettere in funzione i blocchi di sicurezza (menu, canali, limite d'età, ecc.), ripristinare i parametri di fabbrica (settaggi, canali free/pay o solo radio), accedere alla calcolatrice (con funzione di conversione decimale-esadecimale e viceversa) e al trasferimento dati (software, setting) tra decoder identici.

Il menu Canali comprende gli strumenti per la creazione degli elenchi di preferiti (8 liste personalizzabili), l'editing dei canali memorizzati (cambio nome e PID, spostamento, blocco, salto e cancellazione).
Il menu Giochi offre gli intramontabili videogame Tetris, Sokoban e Serpente, mente con Informazioni di sistema si accede alla consueta pagina con i dati di programmazione (firmware, hardware, boot, ecc.).

Le voci Lettore di CAM e Lettore di CARD sono adibite alla consultazione delle smart card e delle CAM inserite negli slot presenti sul frontale.
L'ultima voce, USB, permette infine di gestire le apparecchiature collegate alla porta USB come Pen Disk, lettori Mp3 e altri, allo scopo di riprodurne i contenuti (Mp3 e Jpeg), aggiornare il firmware (Data Transfer) e gestire le registrazioni dei programmi televisivi (Management) anche in Alta Definizione.

Sintonia efficiente ma senza Blind Search
Il CT 5000 è il primo modello della gamma Clarke-Tech a non disporre della ricerca Blind Search, preziosa per esaminare passo-passo tutta la banda, oppure un intervallo definito dall'utente e memorizzare tutti i canali trovati, indipendentemente se essi appartengano o meno ai transponder già presenti nel database.
Per gli “smanettoni” più incalliti, sarebbe stato molto utile poter effettuare ricerche approfondite all'interno di un satellite alla caccia dei feed di trasferimento dei contenuti HD che alcune pay-Tv offrono in diretta TV ai propri abbonati, ma la colpa non è direttamente imputabile a Clarke-Tech visto che al momento non esiste sul mercato un tuner capace di integrare questa funzionalità in ambito HD.

Rimangono, comunque, disponibili tutte le altre modalità di sintonizzazione: Auto Scan che esamina uno o più satelliti in base all'archivio dei canali preprogrammato (e aggiornabile manualmente o con un settings editor via PC) e memorizza tutti i canali oppure solo quelli in chiaro oppure le Tv, con o senza estensione ai transponder collegati (rete); la scansione manuale che permette di esaminare un determinato transponder presente nel database (oppure uno nuovo previo inserimento della frequenza, della polarità e della modulazione) ed eventualmente quelli collegati in rete (sempre con i tre filtri di ricerca); la ricerca per PID che serve ad estrarre dallo stream Mpeg il singolo canale tramite i codici PID video, audio e PCR.

Tutte e tre le procedure di ricerca comprendono anche le barre di livello e qualità del segnale per avere un riscontro diretto sul funzionamento dell'impianto di ricezione, diversi strumenti di editing dei parametri satellitari e la possibilità di aggiungere nuovi transponder.

Per quanto riguarda, invece, la ricerca delle emittenti digitali terrestri, abbiamo a disposizione la modalità automatica che effettua uno scan di tutta la banda UHF (canali da 21 a 69) oppure quella manuale su un singolo canale a piacimento, con possibilità di stabilire la larghezza di banda (7 o 8 MHz), il tipo di canale (solo TV, solo in chiaro, tutti), l'estensione ai mux collegati ed abilitare la telealimentazione di eventuali antenne o centraline attive (+ 5 Vcc in uscita dall'ingresso antenna IEC). Anche qui troviamo le barre di livello e qualità del segnale utili per la messa a punto dell'impianto.

Per avere il decoder sempre aggiornato, senza dover ogni volta effettuare la ricerca dei canali e il loro ordinamento, basta ricorrere ai setting aggiornati disponibili su Internet (http://www.digital-sat.it/mod_downloads.comphp?id=127).

Banner chiaro e dettagliato
Anche il banner canale non riserva grandi novità rispetto a quanto già visto sugli altri modelli della gamma: tutto è organizzato intelligentemente e con la massima chiarezza per consentire al telespettatore di ottenere tutte le informazioni che desidera con un solo colpo d'occhio.
Oltre al numero e al nome del canale sintonizzato, il suo gruppo di appartenenza, il livello del segnale, l'orologio, il titolo del programma in onda con orario di inizio/fine (scorrevole se il testo eccede la finestra) e la barra di avanzamento, il CT 5000 mostra anche il formato video in uscita (1080i o 720p se si tratta di un programma HD oppure 576i per quelli in “standard definition”).

Non mancano ovviamente le tradizionali icone che si “illuminano” quando il programma offre servizi aggiuntivi come teletext, sottotitoli, audio secondario, traccia Dolby AC3, ecc.
Il tasto “i” del telecomando permette di attivare una seconda finestra, posizionata sopra il banner, che contiene i parametri tecnici del segnale (frequenza, polarità, SR, PID, accesso condizionato in uso) e, se disponibili, le informazioni dettagliate sull'evento in onda (titolo, trama, protagonisti, anticipazioni, ecc.).

La guida EPG mostra la programmazione di un singolo canale (selezionabile da una lista di 7 emittenti modificabile con i tasti freccia Up/Down) con gli eventuali approfondimenti e permette anche di registrarne il contenuto (tramite USB) oppure semplicemente di programmare il timer come reminder o per la registrazione su apparecchiature esterne come VCR o DVD-R.

Doppia C.I. e CAM programmabile
Il decoder Clarke-Tech 5000-C dispone di due slot Common Interface compatibili con qualsiasi modulo CAM in commercio (anche quelli multistandard programmabili) e di una CAM integrata, sempre programmabile, associata ad uno slot per smart card. Come per gli altri modelli della gamma, è disponibile in rete un firmware alternativo (identificato dal numero “1xx” e dalla lettera “p”) per emulare diversi sistemi di accesso condizionato senza acquistare e installare le apposite CAM Common Interface.
Il “trucco” sembra funzionare anche con SKY (NDS) ma non con le nuove smart card (v3) che la pay-tv sta progressivamente distribuendo ai nuovi abbonati. Ricordiamo, tuttavia, che le operazioni di “patching” della CAM e del firmware di gestione del decoder sono vietate dalla legge e punite severamente.

Player multimediale e PVR ready
Come già visto nella serie Plus, la presenza della porta USB trasforma il decoder Clark-Tech 5000 in un lettore multimediale di file Jpeg e MP3 memorizzati su Pen Disk o hard disk esterni. Per le immagini è possibile attivare lo slideshow ed il tempo di rotazione mentre per i brani Mp3 si può decidere la modalità di riproduzione (loop generale o singolo brano, normale), visualizzare i dati ID Tag di ogni singolo brano (nome, titolo, artista, album, anno, commento, genere) e quelli tecnici (sampling rate, bit rate, modalità).

La porta USB è utile anche per aggiornare il firmware del decoder (in alternativa alla classica connessione seriale) ma soprattutto a registrare i programmi televisivi e radiofonici trasmessi via satellite e terrestre, sia in bassa che in Alta Definizione disponendo ovviamente di tutte le classiche funzioni di un personal videorecorder (registrazione OTR, via timer, time shifting, ecc.).
In sostanza, pur non disponendo di un hard disk interno (o della predisposizione per installarne uno successivamente), il decoder CT-5000 è il primo esemplare di PVR capace di registrare anche in Alta Definizione qualunque programma televisivo, sia esso in chiaro oppure criptato (se dispone ovviamente della CAM e/o della smart card).

Il vantaggio del supporto USB rispetto a quello integrato è quello di poter utilizzare un'ampia gamma di supporti di memorizzazione esterni (HDD portatili da 2,5 o 3,5”, Pen Disk, ecc.) e di trasferire le registrazioni ad un PC in modo semplice e veloce, mentre lo svantaggio, puramente estetico, è dato dalla presenza di un'unità aggiuntiva collegata al decoder attraverso la presa frontale.

La versione del firmware (1.04) installata nell'esemplare testato ha permesso di risolvere diversi problemi di compatibilità e blocchi d'immagine evidenziati nelle prime versioni e le registrazioni risultano ora piuttosto fluide e senza troppi squadrettamenti, anche in presenza di segnali HD se si utilizzano hard disk veloci.
Tuttavia, permangono ancora problemi di riconoscimento di alcuni modelli di hard disk (autoalimentati e non) che Clark-Tech sta risolvendo progressivamente con le nuove release in corso di sviluppo.

La registrazione dei programmi, che avviene a valle della CAM (quindi quando il segnale criptato è già stato decodificato), si effettua tramite timer o con il tasto REC del telecomando (premendolo due volte si può anche stabilire la durata massima - da 10 minuti a 24 ore), la gestione del disco avviene all'interno del menu USB (Management) mentre la lista delle registrazioni e le altre operazioni di manutenzione come la protezione e la cancellazione degli eventi si attivano con il tasto File List.

Le registrazioni vengono memorizzate in un file con estensione .trp riproducibile da un qualsiasi PC attraverso l'applicativo gratuito KMPlayer.
Da segnalare, infine, la possibilità di inserire fino a 20 “marker” durante la registrazione per semplificare l'accesso alle scene preferite, la riproduzione veloce (x2, x4 e x8), la moviola (1/2x e 1/4x) ed il salto in avanti di 15 secondi.

Collegamenti possibili
Il parco connessioni del decoder Clarke-Tech 5000 è molto completo, ma alcune scelte operate dagli ingegneri progettisti sono perlomeno curiose.
Non comprendiamo, ad esempio, perché la Scart Tv sia priva dell'uscita RGB (utilissima non solo per chi possiede ancora un Tv tradizionale ma anche per l'eventuale registrazione dei programmi tramite DVD recorder) ma solo di una CVBS di bassa qualità mentre, di contro, troviamo l'uscita S-Video indipendente, sempre più una rarità nei decoder moderni, e capace di offrire immagini molto pulite e definite.
I segnali HD da 720p e 1080i e quelli SD deinterlacciati (576p) transitano, invece, esclusivamente dalla HDMI (con protezione HDCP) e dalla Component.
Le uscite audio sono sia di tipo analogico sia digitale (ottico).
Al centro troviamo anche la porta seriale RS-232, a sinistra sono disposti gli ingressi e le uscite antenna (satellite e terrestre) mentre a destra è visibile l'interruttore generale.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi/uscite antenna SAT: 1/1 (passante)
Ingressi/uscite antenna DTT: 1/1 (passante)
Frequenza di ingresso SAT: 950÷2150 MHz
Frequenza di ingresso DTT: 170÷230 e 470÷862 MHz
Canali memorizzabili: 10000
Modulazione: DVB-S2 (QPSK-8PSK), DVB-S
Decodifica video: Mpeg-2/MPEG-4 AVC-H.264 - profili MP@ML, MP@HL
Symbol Rate: 2÷45 Msym/s (DVB-S), 10÷30 Msym/s (DVB-S2/QPSK), 10÷31 Msym/s (DVB-S2/8PSK)
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.1/1.2 con sistema USALS
Memoria Flash/SDRam: 8/128 MB
Formati HDTV compatibili: 720p, 1080i (via HDMI e Component)
Formati SDTV compatibili: 576i (Scart, CVBS), 576p (Component/HDMI)
Connessioni Video: 2 Scart (TV: CVBS out, RGB pass-through, VCR: CVBS in/out, RGB in), 3 cinch (Component out), 1 cinch (CVBS out), 1 mini-din (S-Video out), 1 HDMI (con HDCP)
Connessioni Audio: 2 Cinch (analogico dx/sx), 1 Toslink
(digitale ottico compatibile Dolby AC3)
Presa RS232: D-Sub 9 pin
Altre prese: USB
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video (VBI)
Altre funzioni: PVR Ready (registrazione e riproduzione video su supporti di memoria USB), MP3/JPEG player, funzione Multi Picture, upgrade firmware via USB/RS-232/decoder
Slot CAM C.I.: 2
CAM integrata: (Programmabile) con lettore smart card
Alimentazione: 100÷250 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 40 watt max
Dimensioni (LxAxP): 335x58x247 mm
Peso: 3 kg
Prezzo: Euro 419,00

DA SEGNALARE
+ Doppio tuner HD DVB-S/S2 e DVB-T
+ Slot Common Interface e CAM integrata programmabile
+ Facilità d'uso, configurazione e programmazione
+ Player MP3/JPEG via USB
+ PVR Ready via USB
+ Uscite video HDMI, Component e S-Video
+ Display dot matrix fluorescente
- Scart TV senza uscita RGB

Dati apparecchio in prova
Versione S/W: 1.04 (06/09/2007)
Versione H/W: 1.00
Versione di avvio: 1.00

PER INFORMAZIONI
Time-Sat/Andrea Sat
www.andrea-sat.it
Tel. 0734 964110

Nord-Est
www.nordestsnc.com
Tel. 0421 210527

Pubblica i tuoi commenti