Ricevitore SAT C.I. HDTV FortecStar Passion HD

In sintesi
Il nuovo decoder FortecStar Passion HD si dimostra versatile, concreto (ma non essenziale) e capace di offrire una qualità video che, soprattutto con la HDMI, è davvero superlativa. I problemi riscontrati nelle prime “release” del firmware sono stati quasi completamente risolti grazie alla versione 1.05 dello scorso ottobre. Permane, tuttavia, qualche blocco sporadico soprattutto in avvio e una certa lentezza durante la ricerca dei canali. I tecnici canadesi, però, sarebbero già al lavoro per eliminare anche questi ultimi difetti e, secondo indiscrezioni, per implementare l'utilissima ricerca Blind Scan. Se così fosse, il decoder Passion HD potrebbe presto diventare il primo decoder HD ad offrire questa funzione. Nel parco connessioni si evidenzia la doppia uscita audio digitale (ottica e coassiale) e la porta USB utile per l'aggiornamento del firmware e per la riproduzione degli MP3 tramite Pen Drive o HDD portatili.

Gennaio 2008. Uno dopo l'altro, tutti i leader del mercato dei set-top-box digitali si sono “inchinati” all'Alta Definizione presentando il proprio modello HD.
Questa volta è il turno del Passion HD di FortecStar, azienda canadese che nell'ultimo decennio ha sicuramente contribuito in modo significativo allo sviluppo della televisione satellitare in ambito consumer e proposto, in anteprima assoluta, alcune soluzioni innovative come ad esempio la ricerca “blind scan”.

Passion HD è un interessante e funzionale decoder Common Interface con tuner multistandard realizzato con la stessa cura e precisione che caratterizza tutta la produzione dell'azienda canadese. L'apparecchio è compatibile con qualsiasi impianto di ricezione, monofeed, dualfeed (DiSEqC 1.0), multifeed (DiSEqC 1.1) e motorizzato (DiSEqC 1.2) e, grazie alla funzione USALS (DiSEqC 1.3), è possibile velocizzare il puntamento dell'antenna motorizzata.

Il doppio slot per moduli CAM Common Interface abilita la decodifica di tutte le pay-tv che trasmettono in Alta Definizione via satellite (con la sola eccezione di SKY a meno di utilizzare una CAM riprogrammabile come la Dragon pur con tutte le avvertenze del caso), mentre la porta USB 2.0 presente sempre sul pannello frontale insieme agli slot C.I. consente l'aggiornamento del firmware in modo veloce e semplice come pure la riproduzione di brani musicali MP3 salvati in una memoria USB Flash come pen drive o HDD esterni.

Il parco connessioni a corredo è piuttosto completo e comprende, oltre alla insostituibile HDMI, anche due prese Scart, una mini-Din S-Video, un set di uscite Cinch per i segnali video Component, Composito e audio analogico/digitale.
In evidenza anche il display frontale fluorescente (a segmenti multipli invece che a matrice di punti) che mostra diverse informazioni come il nome del canale sintonizzato, la presenza dello stream Dolby AC3 e dei segnali HD, l'attivazione della USB e il livello del segnale tramite barra, il comando jog retroilluminato da una piacevole luce azzurra e l'interruttore di accensione/spegnimento posizionato sul frontale (come per i vecchi Gold Box) al posto del tradizionale pulsante di accensione/standby.

Efficace semplicità
Il menu OSD è strutturato in modo semplice ed efficace grazie alla corretta disposizione delle voci e alla grafica hi-res multicolore, incredibilmente definita e pulita quando si collega il decoder ad un Tv o ad un videoproiettore tramite l'uscita HDMI.
La schermata principale, che appare in sovrimpressione alle immagini televisive, è composta da cinque icone animate che identificano le sezioni principali del menu e delle voci contenute.

La sezione Installazione comprende tutto il necessario per la configurazione dell'impianto (satellite, LNB, DiSEqC 1.0/1.1, impostazioni motore DiSEqC 1.2, transponder di riferimento, ecc.), la ricerca automatica o manuale dei canali e la gestione del database dei transponder (aggiunte o cancellazioni di tutte le frequenze dei 79 satelliti precaricati).

Dal menu Gestione canali possiamo modificare la lista delle emittenti Tv e radio memorizzate (cancellazione, ordinamento, spostamento, blocco, salto, cambio nome) e gestire fino a 7 liste di canali preferiti (personalizzabili anche nel nome), come pure configurare la funzione parental control (accesso, blocco menu generale/solo installazione, blocco canali per adulti, gestione password), cancellare tutti i canali memorizzati o solamente quelli di singoli satelliti, ripristinare le impostazioni di fabbrica (reset), salvare l'elenco dei canali per il successivo ripristino in seguito ad un reset ed effettuare l'aggiornamento del firmware tramite USB o RS-232.

Nel menu Impostazioni Sistema possiamo operare la scelta della lingua dei menu, dell'audio e dei sottotitoli, i settaggi video (uscita Scart RGB/CVBS/S-Video, formato immagine e visualizzazione, risoluzione), audio (digitale), la regolazione automatica o manuale dell'ora, la personalizzazione dell'OSD (durata banner, trasparenza, schermo radio), del display frontale fluorescente (luminosità, scrolling, dati visualizzati), l'accesso alle informazioni di sistema e l'attivazione della modalità Power Search.

Infine, le voci Common Interface e Utilità rimandano alle pagine dedicate all'interrogazione dei moduli C.I. installati e alle tradizionali applicazioni presenti in molti set-top-box digitali come il calendario perpetuo, la calcolatrice e l'immancabile gioco Tetris.

Ricerca manuale e automatica
La sintonizzazione dei canali può avvenire secondo diverse modalità, previo il corretto setup dei parametri in base all'impianto di ricezione utilizzato.

La ricerca automatica passa in rassegna il database di uno o più satelliti tra quelli ricevibili con il proprio impianto e permette di sintonizzare tutti i canali disponibili (Tv e/o radio, in chiaro e/o criptati) mentre quella manuale si concentra su un determinato transponder, con possibilità di stabilire anche in questo caso il tipo di canale (Tv/Radio) e segnale (chiaro/pay), lo standard DVB e tutti gli altri parametri di ricezione (SR, FEC, polarità, frequenza, PID, ecc.).

La scansione dei satelliti è leggermente più lenta rispetto ad altri set-top-box ma, comunque, precisa e affidabile. La lista completa dei canali che appare sullo schermo con il tasto OK comprende anche diversi strumenti di editing (eliminazione, modifica, ordinamento canali, spostamento nelle liste preferite, ecc.) e i dati tecnici del canale selezionato (satellite, frequenza, SR, PID, codifica adottata, ecc.).

Nuova funzione Power Search
Nell'ultima release del firmware, i tecnici canadesi hanno implementato nel decoder Fortecstar Passion HD una nuova funzione chiamata Power Search che molti potrebbero confondere con la famosa Power Scan/Blind Scan già vista in altri modelli.
In realtà non si tratta di una vera e propria modalità di ricerca ma, da quanto verificato (il manuale d'uso non ne parla assolutamente), di una specie di “monitoraggio” dei cambiamenti che avvengono sui vari satelliti, in modo da poter memorizzare i canali di nuova apparizione automaticamente anche quando il decoder si trova in stand-by.
Si tratta di una funzione già vista in molti set-top-box DTT che, in modo invisibile, effettuano un'auto-scansione e aggiornano la lista dei canali senza alcun intervento. Per quanto riguarda invece la Blind Scan vera e propria, Fortecstar ha annunciato a breve uno speciale aggiornamento che dovrebbe consentire di attivare questa utile modalità di ricerca.

Banner dettagliato
Alcune delle informazioni presenti nella finestra di selezione dei canali sono riportate anche nel banner canale in sovrimpressione durante lo zapping, insieme alle barre di livello e qualità del segnale, al titolo e all'orario di inizio/fine del programma in onda e di quello successivo, all'orario e alle icone che evidenziano la presenza di servizi aggiuntivi (teletext, sottotitoli), come pure alle tracce audio secondarie (es. Dolby AC3), al segnale video HD, alla risoluzione segnale video, al blocco, ecc.

Per ottenere informazioni approfondite sulla programmazione basta premere il tasto “i” (un click per l'evento in onda e due per quello successivo) oppure accedere alla guida EPG disponibile sia nella versione multicanale (6 canali per pagina con gli eventi in palinsesto per un intervallo di 90 minuti) sia in quella settimanale (tutti i programmi di un solo canale nell'arco di 7 giorni).
Entrambe le versioni permettono di programmare direttamente il timer VCR (altrimenti possibile tramite il tasto Timer del telecomando) e visualizzare sia le immagini Tv in anteprima sia le informazioni estese sull'evento selezionato.

Common Interface per le pay-tv
Il doppio slot CI disponibile nel decoder Passion HD permette di accedere anche ai canali criptati (pay-tv e pay-per-view) che trasmettono sia a definizione standard sia in HD.
Ciò a patto che il canale televisivo utilizzi un sistema di accesso condizionato disponibile su moduli CAM C.I.
Per chi, invece, adotta sistemi proprietari (chiusi) come SKY, l'unica possibilità è la programmazione delle apposite CAM multisistema, una soluzione che potrebbe, tuttavia, creare problemi legali a chi la effettua e malfunzionamenti durante la visione dei canali: soprattutto nel caso in cui SKY decidesse di incrementare il livello di sicurezza nelle sue smart card.
Non sono, invece, disponibili (almeno per il momento) firmware alternativi in grado di emulare i tradizionali sistemi di codifica senza fare uso dell'apposita CAM.

C'è anche il player MP3
La porta USB implementata nel decoder Passion HD svolge una duplice funzione. Innanzitutto consente l'aggiornamento del firmware in modo pratico e veloce, semplicemente scaricando lo zip dal sito web ufficiale (http://www.fortecstar.com/downloads/) e salvando il contenuto (file .dnl) in una Pen Drive formattata in FAT/FAT32. Il dispositivo andrà poi inserito nella porta USB del decoder e, tramite il menu OSD, dare seguito all'aggiornamento del firmware.
In secondo luogo, la presa USB permette al Passion HD di riprodurre brani musicali MP3 registrati sempre su Pen Drive (oppure HDD portatili). In questo caso basta premere il tasto USB del telecomando per visualizzare i brani, organizzare la playlist, attivare la riproduzione e la ripetizione, ecc.

Da segnalare, inoltre, la funzione di ricerca dei canali per lettera o parte del nome (tasto Find), lo zoom digitale (x2, x4, x8, x16) e il mosaico multicanale (4-9-16 immagini contemporaneamente sul teleschermo ma solo per i canali SD) impostabile per la visualizzazione via Scart/S-Video/CVBS/Component (opzione Aux Video) oppure via HDMI (Main Video).

Collegamenti possibili
Pur nella sua normalità, il parco connessioni del decoder FortecStar Passion HD è molto versatile e permette, attraverso il menu OSD, di adattarsi perfettamente a qualsiasi impianto audio/video domestico. Le due Scart, ad esempio, mettono a disposizione tutti i segnali video possibili (RGB, CVBS, S-Video) e sono affiancate dalle uscite HDMI, Component, CVBS e S-Video (mini-Din).

Selezionando l'uscita RGB dalla Scart Tv si disattivano automaticamente sia l'uscita Component sia la HDMI. A sinistra notiamo la doppia presa IF (ingresso LNB e uscita loop-through per un secondo decoder), al centro la presa audio ottica (out S/PDIF Toslink AC3 Ready), quella elettrica (S/PDIF sempre AC3 Ready) e la RS-232.
Non manca nemmeno il connettore USB (posizionato sul pannello frontale) utile sia per le funzioni di player MP3 che per l'upgrade firmware.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi antenna IF: 1
Uscite antenna IF: 1 (passante)
Frequenza di ingresso: 950÷2150 MHz
Canali memorizzabili: 10000
Modulazione: DVB-S2 (QPSK-8PSK), DVB-S
Decodifica video: Mpeg-2/Mpeg-4 AVC-H.264 - profili MP@ML, MP@HL
Symbol Rate: 1÷45 Msym/s (DVB-S), 20÷30 Msym/s (DVB-S2 QPSK), 10÷30 Msym/s (DVB-S2 8PSK)
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.2 - USALS
Memoria SDRam/Flash: 128/8 MB
CPU: STi 7100 - 266 MHz
Formati HDTV compatibili: 720p, 1080i (via HDMI e Component)
Formati SDTV compatibili: 576i (Scart, S-Video, CVBS), 576p (Component/HDMI)
Connessioni Video: 2 Scart (TV: RGB Out, S-Video Out, CVBS Out; VCR: CVBS Out, RGB In), 3 Cinch (Component Out), 1 Cinch (CVBS Out), 1 HDMI (con HDCP)
Connessioni Audio: 2 Cinch (Analogico stereo Out), 1 Toslink / 1 Cinch (Digitale ottico e coassiale Out compatibili Dolby AC3), 1 HDMI (con HDCP)
Presa RS232: D-Sub 9
Altre prese: USB 2.0
Modulatore RF: No
Teletext: Integrato
Altre funzioni: MP3 Player, funzione Multi Picture, zoom digitale, upgrade firmware via USB/RS-232
Slot CAM C.I.: 2
Alimentazione: 95÷250 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 40 watt max
Dimensioni (LxAxP): 340x65x230 mm
Peso: 2,7 kg
Prezzo: Euro 299,00

DA SEGNALARE
+ Doppio slot Common Interface
+ Funzione Power Search
+ Porta USB multifunzione
+ Telecomando multifunzione
+ Elevata qualità video con HDMI
- Sporadici blocchi

Dati apparecchio in prova
Loader: v 1.4.0
Software: 1.0.5 (05/10/2007)

PER INFORMAZIONI
Sat One
www.satone.it
Tel. 081 8845450

Pubblica i tuoi commenti