Ricevitore SAT C.I. HDTV Golden Interstar GI-S890 CRCI HD Excellence

In sintesi
Golden Interstar GI-S890 è un decoder dalle grandi potenzialità, a partire dalla CAM integrata programmabile per arrivare alla scheda di rete e alla presa USB. Tuttavia, alcune di queste non vengono ancora sfruttate a dovere dall'attuale versione del firmware ma c'è da scommettere che molto presto i progettisti della Golden Interstar (ma anche i numerosi esperti di tweaking satellitare che frequentano il web) sapranno ricavare il meglio da questo interessante apparecchio. La compatibilità con gli impianti di ricezione è già ottimale (DiSEqC 1.0, 1.1, 1.2, 1.3 USALS) così come le modalità di ricerca e la gestione dei canali radiotelevisivi, mentre le funzioni multimediali e quelle di rete sono ancora al loro stadio embrionale. È auspicabile che le future release firmware abilitino la USB per la videoregistrazione dei programmi e la riproduzione dei video, funzioni già presenti sui diretti concorrenti e che non possono mancare in un top di gamma come il Golden Interstar GI-S890.


Luglio 2008. Gli appassionati di TV satellitare interessati a compiere il grande passo verso l'Alta Definizione e ricevere i canali HD con una qualità d'immagine superiore (unitamente a quelli tradizionali PAL grazie alla funzione di upscaling presente su tutti i set-top-box) possono finalmente contare su un'offerta di tutto rispetto.
In questi ultimi mesi si sono affacciati sul mercato svariati nuovi apparecchi dotati di numerose funzioni multimediali ma, soprattutto, capaci di interessanti “trasformazioni”.

Ovviamente stiamo parlando di prodotti che occupano la fascia medio-alta del mercato e con un prezzo anche di 4-5 volte superiore a quello di un buon decoder sat SD, a definizione standard. La novità più recente è siglata GI-S890 CRCI HD Excellence e arriva dalla tedesca Golden Interstar, già apprezzata per i suoi modelli SD proposti anche con il marchio BigSat.

Primo modello compatibile con l'Alta Definizione, il decoder
GI-S890 vanta soluzioni già viste in altri decoder HD come la doppia Common Interface, la CAM integrata Conax riprogrammabile tramite un semplice aggiornamento firmware (ovviamente di tipo “alternativo”), le uscite video Component e HDMI con upscaler e deinterlacer integrato per portare la risoluzione di qualunque segnale fino a 576p, 720p o 1080i, la porta USB con funzioni di aggiornamento firmware, caricamento settings e, in futuro, anche per la riproduzione di file multimediali come JPEG e MP3, la memoria per 10000 canali radiotelevisivi.

Il decoder Golden Interstar GI-S890 CRCI HD offre anche qualche “plus” molto interessante, come la scheda di rete integrata utile per interfacciarsi ad un PC per lo scambio di dati (in alternativa alla seriale comunque presente su questo modello) ma valido anche per navigare sul web tramite un router ADSL.

Tuttavia, considerando che il progetto è ancora alle sue prime fasi di sviluppo e che la dotazione hardware è decisamente completa e versatile, è probabile che le future versioni del firmware renderanno ancora più ricco questo decoder aggiungendo, ad esempio, il supporto per la videoregistrazione dei programmi radiotelevisivi via USB e la riproduzione dei contenuti multimediali.

Grafica HD originale e animata
La grafica OSD, in particolare la finestra del menu principale, è decisamente originale e sfrutta ottimamente la risoluzione HD per ottimizzare la visione su televisori LCD e Plasma con pannello HD Ready ma anche videoproiettori e monitor PC dotati di ingressi Component e HDMI.

All'interno della schermata principale del menu sono visibili due finestre, una che contiene le voci delle varie sezioni e l'altra con le immagini televisive in anteprima, oltre ad una serie di tasti virtuali che si animano se vengono selezionati e che corrispondono alle singole sezioni del menu.
La traduzione italiana, come spesso accade, è imprecisa e talvolta incompleta.

La prima sezione, Channel/Event, permette di controllare l'elenco dei canali televisivi visualizzandoli nella finestra di anteprima, ordinarli per lettera alfabetica, transponder e sistema d'accesso condizionato utilizzato, cambiarne il nome, modificare i codici PID, spostarli o cancellarli, nasconderli, bloccarli tramite PIN, inserirli nelle liste dei preferiti, visualizzare i parametri di sintonia e le barre di livello e qualità del segnale, consultare la pagina dei timer per la videoregistrazione/reminder inserendo un nuovo evento oppure modificandolo o cancellandolo.

Il menu Installazione riguarda tutti i settaggi dell'impianto di ricezione fisso (tipo LNB, satellite puntato, DiSEqC 1.0/1.1, altri switch) oppure motorizzato (modalità DiSEqC 1.2 o USALS, satellite puntato, ecc.) con la possibilità di verificare il corretto funzionamento tramite un transponder di riferimento e le barre di livello (forza) e qualità del segnale, la ricerca dei canali automatica oppure manuale, la gestione del database transponder e satelliti, la sintonizzazione fine (valore AGC e larghezza di banda).

Dalla sezione Imposta sistema possiamo personalizzare la grafica OSD (durata banner, trasparenza, sfondo, logo, animazione), scegliere la lingua di menu, impostare l'uscita video (formato, risoluzione, canale RF e standard modulatore, uscita Scart TV), i parametri d'immagine (modalità preimpostate e regolazione fine di luminosità, contrasto e saturazione) e altre opzioni (modalità zapping, alimentazione LNB, messaggio C.I., controllo volume, uscita audio digitale, attivazione pannello comandi frontale, ecc.), scegliere il fuso orario, attivare il parental control (blocco menu e/o canali).

La gestione delle porte USB (navigazione tra i contenuti), della rete Ethernet (settaggi, server, upgrade firmware diretto), delle CAM Common Interface, della CAM integrata Conax/XCrypt e della smart card inserita nell'apposito slot avviene dalla sezione Modulo mentre Utilità comprende gli immancabili videogame (nel nostro caso Sokoban, Tetris, Mines, Slot Machine e Othello), la calcolatrice e il calendario, mentre Stato STB consente di resettare il decoder, visualizzare i dati di programmazione e lo status della memoria on-board (canali/transponder/satelliti occupati rispetto al totale), nonché effettuare un backup o un restore della memoria.

Ricerca automatica e manuale
La sintonizzazione dei canali radiotelevisivi satellitari è tra le più semplici e intuitive finore incontrate in un decoder HD.
Le modalità disponibili sono due: automatica (sottomenu Auto Ricerca) oppure manuale (Avanzata).

La prima permette di ricercare automaticamente tutti i canali irradiati da uno o più satelliti o transponder, solo quelli di Astra 19,2° Est in modo rapido oppure quelli del bouquet olandese Canal Digitaal Satelliet (TV Vlaanderen) sempre irradiato a 19,2° Est, mentre la ricerca Avanzata si focalizza su un singolo transponder con possibilità di definire i codici PID e modificare tutti gli altri parametri (frequenza, SR, FEC, standard DVB/DVB-S, modulazione, pilota).

Come già anticipato, nel sottomenu di quest'ultima ricerca possiamo anche aggiungere un nuovo transponder, modificare o cancellare quelli esistenti ed effettuare una sintonizzazione fine.

Entrambe le modalità permettono, inoltre, di estendere la ricerca ai bouquet collegati (ricerca NIT - Network Information Table) e limitarla ai soli canali free e criptati (TV e/o Radio) oltre a verificare lo status del tuner tramite le barre di livello e qualità del segnale.

Durante la ricerca, molto veloce e precisa, sono elencati in due distinte finestre i canali Tv e radio trovati (con il simbolo $ se codificati), il satellite e il transponder esaminato con i parametri tecnici, la barra di progresso.
Al termine appare sullo schermo una finestra riassuntiva con i transponder esaminati, i canali TV/Radio trovati, sia vecchi (già presenti in memoria) sia nuovi.

In alternativa alla ricerca diretta possiamo caricare nel decoder le apposite liste canali preconfezionate e disponibili gratuitamente su Internet. Il trasferimento può avvenire tramite porta seriale con l'applicativo STBLink oppure, più comodamente e velocemente, copiando il file su una Pen Drive USB come spiegato più avanti.

Anche questo modello integra la funzione di navigazione (tasto OK) attraverso la quale si accede direttamente all'elenco dei canali memorizzati (tutti, preferiti, singoli satelliti, ecc.) ordinabili per numero di memoria, nome (alfabetico), transponder, sistema di codifica, e che consente di visualizzare anche i dati tecnici (satellite, frequenza, SR, polarità, nome bouquet, accesso condizionato adottato) e le barre di livello e qualità del canale selezionato o sintonizzato.

Con il tasto HD si accede ad un filtro che, se applicato al navigatore, elenca i soli canali ad alta definizione, escludendo tutti gli altri (o viceversa).

Banner multicolore
Anche la grafica del banner canale è decisamente originale e ad alta risoluzione per garantire un'ottima leggibilità.
Le informazioni presenti sono quelle standard come numero, nome del canale e del bouquet, orario corrente, accesso condizionato utilizzato (se il canale è criptato), le barre di livello e qualità del segnale con il valore in percentuale, lo standard di trasmissione (SD o HD) e la risoluzione video (576i, 720p, 1080i).
Al centro troviamo diverse icone relative alla codifica ($), al tipo di trasmissione (TV/Radio), alla presenza di servizi aggiuntivi (teletext, sottotitoli, audio multiplo).

Premendo una volta il tasto Info appaiono sotto al banner il nome del satellite, la frequenza di trasmissione, il symbol rate e la polarità, mentre una seconda pressione del tasto attiva una finestra che mostra il titolo e gli approfondimenti del programma in onda e di quello successivo.

In pratica si tratta di un estratto della guida EPG vera e propria, alla quale si accede con l'omonimo tasto e in cui sono elencati gli eventi in onda e quelli successivi per un determinato gruppo di canali, oppure il palinsesto completo settimanale per la singola emittente.

È disponibile, altresì, la funzione di prenotazione diretta del timer (senza possibilità tuttavia di controllare i dati inseriti), l'immagine in miniatura del canale televisivo, gli approfondimenti sull'evento (se disponibili) e, ancora una volta, le barre di livello e qualità del segnale.

CAM programmabile multisistema
Il doppio slot Common Interface presente sul decoder Golden Interstar GI-S890 CRCI HD decodifica i canali criptati che utilizzano sistemi di accesso condizionato disponibili su moduli CAM C.I., ovviamente in abbinamento alla smart card fornita dal provider pay-tv.

I test condotti con una CAM Irdeto/PowerCam e la smart card di Euro1080 hanno confermato la visione dei due canali del bouquet, ovvero HD1 e EXQI, pur con qualche sporadico blocco delle immagini.

Alla doppia C.I. si affianca una CAM integrata di tipo Conax e XCrypt che può essere facilmente riprogrammata con un firmware modificato, trasformandosi in una potente “all-cam” e consentire così l'emulazione di molteplici sistemi di codifica. Possiamo perciò vedere i canali pay-tv e pay-per-view con la card ufficiale (inserita nell'apposito slot sul pannello frontale) senza bisogno di acquistare un modulo CAM C.I.

Secondo le voci che circolano nei forum di discussione presenti su Internet e dedicati anche a questo decoder (in particolare segnaliamo quello di Brasolino Team e Super Sat), la trasformazione “all-cam” consentirebbe addirittura l'emulazione del sistema NDS e, quindi, la visione di tutti i canali SKY (anche gli HD) attraverso la smart card originale.

Sono inoltre disponibili, sempre sul web, i file con le chiavi di accesso ad alcuni bouquet pay-tv per attivare la visione dei canali anche senza smart card, semplicemente trasferendo il file al decoder tramite il programma STBLink.
Non bisogna però dimenticare che questa procedura, così come quella della riprogrammazione della CAM, è vietata dalla legge.

USB in fase evolutiva
Anche Golden Interstar GI-S890 CRCI HD come altri decoder HD di ultima generazione è dotato di una porta USB ad alta velocità (2.0) collocata sul pannello frontale dietro allo sportellino che cela anche gli slot Common Interface e smart card.

A questa presa possono essere collegati pen drive, hard disk portatili, adattatori USB-memory card e lettori portatili MP3: il loro riconoscimento avviene in modo automatico oppure manualmente tramite menu OSD (sezione Modulo - voce USB).
L'attuale release del firmware consente di utilizzare la USB per l'aggiornamento firmware e settings.

La riproduzione dei brani musicali MP3 e delle foto Jpeg è, invece, inattiva (messaggio “not supported yet”) ma lo sarà sicuramente in quelle future. Non è escluso, inoltre, che le funzionalità della USB possano essere ampliate con la videoregistrazione dei programmi radiotelevisivi, sia SD sia HD, così come già accade in altri decoder HD.

L'aggiornamento del firmware e il trasferimento dei settings si effettuano in una manciata di secondi e con semplici passaggi. Basta copiare sulla pen drive o sull'hard disk il file del firmware (estensione .BIN) o quello dei settings (.UDB), collegare il dispositivo al decoder, attendere la comparsa della finestra “USB” con l'elenco dei contenuti, selezionare il file desiderato e premere il tasto OK due volte.
In pochi secondi la procedura di upgrade o di caricamento dei settings verrà completata, con il decoder predisposto automaticamente al reboot.

Il decoder va in rete
Una delle peculiarità del GI-S 890 è la scheda di rete integrata per il collegamento a un PC o ad un router ADSL per la navigazione diretta sui siti web per il download di firmware, dei setting e di altri contenuti.

Attraverso il sottomenu Network presente nella sezione Modulo possiamo configurare l'indirizzo IP della macchina (fisso oppure dinamico DHCP) e i vari Subnet Mask, Gateway, DNS e Mac Address, impostare il protocollo PPPoE (ID e password per l'accesso diretto alla rete Internet), effettuare un “ping” per verificare la corretta comunicazione di rete, impostare i dati per l'accesso al server e procedere con l'aggiornamento del firmware e dei setting via Internet, semplicemente inserendo l'indirizzo web o IP, la user ID, la password e il tipo di contenuto richiesto.
Non abbiamo potuto verificare, però, il corretto funzionamento di questa procedura, poiché il costruttore non ha ancora reso noti i dati di accesso.

La scheda di rete dovrebbe consentire in teoria anche l'interfacciamento ad un PC tramite un server FTP installato sul PC stesso per lo scambio di file in alternativa alla USB o per altre funzioni avanzate.

Collegamenti possibili
La dotazione di prese e connettori del decoder Golden Interstar
GI-S890 è allineata alla media degli altri set-top-box HD. A partire da sinistra troviamo gli ingressi e le uscite passanti IEC (modulatore RF) e IF Sat, la porta seriale RS-232 con la tradizionale D-Sub 9, due Scart per Tv e VCR/Aux compatibili con i segnali audio analogici e video Composito e RGB (VCR solo CVBS).

Proseguendo verso destra incontriamo la Toslink che mette a disposizione l'audio digitale in formato PCM o AC3 (per quelle emittenti che trasmettono in Dolby Digital 2.0/5.1), i connettori Cinch con le uscite audio analogica e video Component (Y/Pb/Pr), la HDMI e la presa RJ45 della scheda di rete integrata (Ethernet).
A destra troviamo, infine, l'interruttore generale e il cordone di alimentazione.

Le uscite video Component e HDMI forniscono segnali SD in formato progressivo (576p) oppure HD (720p e 1080i) a seconda delle impostazioni del menu OSD e indipendentemente dalla risoluzione video originale del canale sintonizzato.

DATI TECNICI DICHIARATI
Ingressi antenna IF: 1
Uscite antenna IF: 1 (passante)
Frequenza di ingresso: 950÷2150 MHz
Canali memorizzabili: 10000
Modulazione: DVB-S2 (QPSK-8PSK) e DVB-S
Decodifica video: MPpeg-2/Mpeg-4 AVC-H.264 - profili MP@ML, MP@HL, HP@L4
Symbol Rate: 2÷45 Msym/s (DVB-S), 10÷31 Msym/s (DVB-S2)
Comando LNB/motori: DiSEqC 1.0/1.1/1.2/1.3 (USALS)
Memoria SDRam/Flash: 96/8 MB
CPU: STi 7100
Formati HDTV compatibili: 720p, 1080i (via HDMI e Component)
Formati SDTV compatibili: 576i (RGB, CVBS), 576p (Component/HDMI)
Connessioni Video: 2 Scart (TV: RGB out, CVBS out; VCR: CVBS in/out), 3 cinch (Component out), 1 cinch (CVBS out), 1 HDMI (con HDCP)
Connessioni Audio: 2 Cinch/2 Scart (analogico stereo out), 1 Toslink (digitale ottico out compatibile PCM/Dolby AC3), 1 HDMI (digitale elettrico out compatibile PCM/Dolby AC3)
Presa RS232: D-Sub 9
Altre prese: USB 2.0/1.1 (host mode), RJ45 (Ethernet)
Modulatore RF: PLL ch 21÷69
Teletext: Integrato e disponibile su uscita video (VBI)
Altre funzioni: Upgrade firmware/settings via USB/RS-232/Ethernet, predisposizione Media Player via USB, sintonia fine, regolazioni video, sleep timer, giochi, calendario, calcolatrice
Slot CAM C.I.: 2
CAM integrata: Conax/XCrypt (programmabile) con lettore smart card
Alimentazione: 100÷240 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 30 watt max
Dimensioni (LxAxP): 340x60x268 mm
Peso: 2,5 kg
Prezzo: Euro 304,80

DA SEGNALARE
+ Tuner DVB-S/S2 compatibile Mpeg-2/Mpeg-4 AVC
+ Doppio slot Common Interface e CAM Conax programmabile
+ Predisposizione Media Player USB
+ Host USB 2.0
+ Scheda Ethernet
+ Grafica OSD originale
- Funzioni avanzate non ancora implementate

Dati apparecchio in prova
SW: RYGY007.39 (08/04/2008)

PER INFORMAZIONI
Golden Interstar GmbH
www.golden-interstar.com

L'apparecchio per il test è stato fornito da:
Chip Planet
www.chipplanet.it
Tel. 091 525455

Pubblica i tuoi commenti