Ricevitore SAT CAS HD Icecrypt S1600CHD

In sintesi
Tanta potenza, versatilità e funzionalità in un contenitore incredibilmente ridotto: è la fotografia dell’S1600CHD, il nuovo gioiellino della famiglia Icecrypt capace di adattarsi a qualsiasi impianto (anche SCR) e di portare la Tv satellitare HD su TV, monitor e videoproiettori con la massima semplicità e discrezione. Il nuovo ricevitore integra anche un CAS Conax, registra i programmi televisivi su pennette e hard disk grazie alla doppia porta USB, riproduce in scioltezza qualunque file multimediale, anche i più “pesanti” come gli MKV in Full HD 1080p e, non ultimo, si collega al web mettendo a disposizione alcuni servizi come YouTube e Google Maps. La doppia alimentazione 220 Vac/12 Vcc permette di installarlo sia a casa sia su camper e caravan mentre la Blind Scan ricerca i canali anche senza bisogno di conoscerne la frequenza e gli altri parametri. Unico neo, riscontrato anche su altri esemplari della gamma Icecrypt, è la traduzione italiana delle voci del menu con qualche errore e dimenticanza di troppo. Ciononostante, si merita quasi il massimo dei voti, con la speranza che i progettisti possano in futuro migliorare ulteriormente questo validissimo progetto aggiungendo nuovi servizi web ed eliminare i (piccoli) bachi presenti.

Aprile 2013
Icecrypt è uno dei numerosi brand con cui Turbosat, azienda britannica attiva sul mercato della ricezione satellitare da almeno un ventennio, firma la propria offerta di set-top-box digitali. L’ultimo in ordine di tempo, al quale è dedicato il banco prova di oggi, è siglato S1600CHD ed è, con tutta probabilità, il più piccolo decoder satellitare HD multimediale attualmente in commercio. Largo appena 14,4 cm, alto 3,2 cm e profondo 11 cm, rappresenta un vero e proprio capolavoro di miniaturizzazione e ingegnerizzazione, soprattutto se consideriamo che in questo spazio esiguo i progettisti hanno concentrato le stesse funzionalità e dotazioni dei migliori set-top-box HD di dimensioni “standard”. La riduzione degli ingombri non passa solo dalla miniaturizzazione spinta della componentistica interna ma anche dall’adozione di prese jack (con adattatori in dotazione) nel parco collegamenti, dal riposizionamento del lettore smart card e da altre soluzioni che esamineremo nel corso del test. Tutto ciò permette di posizionare il decoder praticamente ovunque, addirittura nascosto sullo schienale del TV, su un muro o dietro a un mobile grazie agli occhielli ricavati sulla parte inferiore dello chassis, ai piedini adesivi e al ripetitore IR a filo (opzionale).
Il ricevitore Icecrypt S1600CHD appartiene alla categoria dei “CAS Box”, i decoder dotati di un modulo di accesso condizionato integrato, Conax nel nostro caso, con cui decodificare le pay-tv attraverso una smart card ufficiale. Il tuner DVB-S2, ovviamente retrocompatibile con il DVB-S, consente di sintonizzare qualunque canale trasmesso a definizione standard e HD, memorizzarlo (5000 posizioni disponibili) e registrarlo via USB su Pen Drive e hard disk esterni collegati alle due porte disponibili, una sul retro ed una sul fianco. Non mancano il Timeshift, il Mediaplayer e diverse “web utilities” come Google Maps, il lettore RSS, le previsioni meteo, YouTube e altri.
Per fruire dei servizi web è necessario collegare il decoder in rete e ad Internet utilizzando l’interfaccia Ethernet integrata oppure in Wi-Fi acquistando un adattatore USB-WLAN compatibile (chip Ralink RT5370). Da segnalare, infine, l’uscita HDMI fino a 1080p, il supporto SCR/UniCable, la ricerca Blind Scan, l’aggiornamento firmware via RS-232, USB e LAN, la possibilità di trasferire i settaggi tra decoder identici.

Menu elegante e dettagliato
Il menu OSD è dettagliato, impreziosito da una grafica ad alta risoluzione dall’aspetto elegante. Sulla parte sinistra della schermata Home sono elencate le sezioni principali, a destra i sottomenu con il nome della sezione alla quale appartengono, in basso le funzioni associate ai tasti del telecomando (Help online). La navigazione è semplice e intuitiva nonostante diverse voci siano male o per nulla tradotte dalla lingua inglese.
Service permette di gestire la lista dei canali attraverso i tradizionali strumenti (spostamento, cancellazione, blocco, cambio nome, salto, ecc.), selezionare il canale desiderato con il motore di ricerca, impostare e personalizzare fino a 32 liste preferite.
Installazione contiene le voci per la configurazione dell’impianto di ricezione (satellite, LNB, DiSEqC e altri switch, posizionatore, ecc.), le barre di livello e qualità con il dato percentuale per verificare l’agganciamento di un transponder a scelta, le opzioni di scansione, l’editing del database dei transponder, l’impostazione automatica delle porte DiSEqC, l’installazione automatica e l’utile strumento per il calcolo dell’azimut e dell’elevazione dell’antenna parabolica a seconda della longitudine/latitudine locale e della posizione del satellite.

Preferenze concentra le opzioni di lingua (menu, audio principale/secondario e priorità PCM/Dolby, EPG, sottotitoli, teletext), ora/data (GMT on/off, offset, ora legale/solare, ecc.), audio/video (risoluzione HDMI manuale fino a 1080p@50-60 Hz, automatica o in base alle caratteristiche del display collegato, formato immagine auto/manuale, audio LPCM/auto, uscita video analogica CVBS/RGB - ininfluente vista la presenza della sola uscita minijack/Cinch CVBS), OSD (durata e posizione banner, trasparenza, controllo luminosità/contrasto/saturazione, reset, modalità lista canali, sottotitoli automatici). Sempre in questa sezione troviamo la funzione di spegnimento automatico (Auto Power Down) con cui porre in stand-by il decoder in caso di inutilizzo trascorso l’intervallo impostato (da 30 minuti a 3 ore a passi di 30’), il Parental Control per proteggere l’accesso a menu e canali con una password, il Timer con 8 eventi programmabili per la visione o la registrazione dei programmi.
Sistema mostra i dati di programmazione (modello, versione SW/HW/loader, data ultimo aggiornamento, ID e numero seriale decoder, ID chip), riporta il decoder ai dati di fabbrica, cancella tutti i canali, ricarica le impostazioni di default, aggiorna il firmware, i setting e altri parametri via RS-232, satellite (OTA) e USB, effettua un backup dei settaggi via USB.

Gioco contiene i videogiochi Tetris, Snake e Othello.
Conditional Access consente di interrogare il modulo CAS Conax integrato e l’eventuale smart card inserita nello slot.
USB conduce al Mediaplayer e ai settaggi del PVR (Timeshift automatico/manuale, salvataggio Timeshift, registrazione in chiaro/criptata, formato registrazione TP/TS/PS, modalità sleep hard disk, salto in riproduzione), visualizza i dati dei device USB collegati (File System, spazio totale, libero, disponibile per registrazione e Timeshift), li formatta, testa la loro velocità di lettura/scrittura, li disattiva per consentire di rimuoverli senza danneggiarli.
Internet ospita i settaggi dell’interfaccia LAN/WLAN (DHCP, IP, Subnet, DNS, Mac Address, ecc.), aggiorna il decoder via HTTP o FTP, permette l’accesso ad un server FTP e ad alcuni servizi web come le previsioni meteo, il lettore di feed RSS, YouTube, YouPorn e Google Maps che esamineremo in dettaglio più avanti.

PER INFORMAZIONI

Turbosat International
Legacy House, Church Road Business Centre, Church Road, Sittingbourne,
Kent ME10 3RS - GB
Tel. 01795 429 666
http://www.turbosat.com

Time Sat
www.time-sat.com
Tel. 0734 964110

Euronics
Gruppo La Via Lattea
http://lavialattea.euronics.it
Tel. 090 6255090

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:
http://www.01net.it/01NET/Photo_Library/1072/eur243_icecryptS16000CHD_pdf.pdf

Pubblica i tuoi commenti