Ricezione SAT – Canali italiani oscurati in Spagna

Agosto 2011
Sono un italiano residente in Spagna da oltre quarant’anni. Da una decina d’anni, il miglior collegamento per seguire le vicende italiane è stata la TV via satellite (Hot Bird). Però, da alcune settimane, ciò non è più possibile essendo necessario il decoder TivùSat. Come me, altri connazionali sono nelle stesse condizioni e stupiti. Bell’affare! Adesso sì che siamo completamente all’oscuro di quanto succede quotidianamente in Italia, senza l’accesso ai nostri programmi favoriti: com’è possibile? Cosa possiamo fare?
Livio P.

L’evento a cui fa riferimento nella sua mail è, probabilmente, lo spegnimento dei canali RAI nazionali (1, 2, 3) sulla frequenza di 11,776 GHz V  di Hot Bird 13° Est avvenuto a fine maggio per fare posto a Rai HD. Fino a quel momento, i tre canali trasmettevano chiaro su questa frequenza oscurando però tutti gli eventi, come le gare di F.1, incontri di Calcio e film di cui RAI possedeva i diritti di trasmissione per il solo territorio nazionale. I possessori di un decoder TivùSat potevano comunque seguirli sintonizzandosi su un’altra frequenza di Hot Bird 13° Est (10,992 GHz V) dedicata alla piattaforma TivùSat che trasmetteva tutto il palinsesto criptato. Da fine maggio, però, i segnali di RaiUno, RaiDue e RaiTre su quest’ultima frequenza non sono più codificati 24 ore su 24 ma solo quando vanno in onda programmi con diritti di trasmissione limitati come accadeva in precedenza a 11,776 GHz. Inoltre, i programmi in formato 16:9 sono visualizzati correttamente e senza la fastidiosa cornice nera intorno alle immagini. In sostanza, per gli italiani che vivono all’estero la situazione non è peggiorata ma, anzi, migliorata. Secondo noi, però, si potrebbe fare un passo ulteriore, ossia concedere anche ai cittadini italiani che risiedono all’estero la possibilità di attivare una tessera TivùSat, magari previo pagamento di un canone ridotto, per consentire la ricezione di tutti i canali nazionali della piattaforma attraverso decoder dedicati come i Tivùbox oppure con Tv e decoder compatibili con la SmarCAM TivùSat.
Per quanto riguarda, invece, i canali Mediaset Retequattro, Canale 5 e Italia 1, le trasmissioni avvengono sempre in chiaro a 11,919 GHz V con gli stessi blocchi di quelle RAI per i programmi con diritti limitati che vengono codificati per consentire la visione solo agli abbonati TivùSat mentre La7 è sempre codificata e visibile solo con TivùSat o SKY.

Pubblica i tuoi commenti