Test decoder: Not Only PC WiFi TV

Nella metà degli anni ’80, sul mercato apparivano i primi TV portatili a cristalli liquidi con display in bianco e nero, che permettevano la visione di un canale televisivo anche in movimento. I modelli più economici, dal costo di diverse centinaia di migliaia di lire, presentavano un display riflesso in uno specchio mentre quelli più costosi sfoggiavano un pannello “diretto”, addirittura di tipo TFT.
Chi ne ha posseduto uno ricorderà sicuramente lo stupore degli amici nell’osservare quell’oggetto da fantascienza, tra l’altro protagonista di molti film di successo come Rain Man, ma anche la pessima qualità di visione e ricezione.
Anno dopo anno, i TV LCD portatili hanno “guadagnato” il colore, uno schermo più risoluto, più grande e reattivo, gli ingressi audio/video e altre funzionalità. Poi sono arrivati gli smartphone e i tablet che, grazie a Internet, si sono trasformati in televisori “universali” grazie all’IPTV e alle tecnologie di  streaming audio/video. L’offerta televisiva su Internet è piuttosto ampia e diversificata ma comprende solo in parte le emittenti tradizionali che trasmettono sul Digitale terrestre. Inoltre lo streaming richiede connessioni ad alta velocità e, soprattutto, è parecchio “affamato” di banda, tanto da mandare in crisi le connessioni ADSL più lente e “bruciare” in pochi giorni il bundle mensile fornito dalla maggior parte degli operatori mobili.
Esistono, però, diverse soluzioni per guardare i canali televisivi del digitale terrestre su smartphone e tablet senza connessione 3G/4G e quindi a costo zero, a casa come in vacanza, sdraiati sul divano oppure in spiaggia, in auto oppure in camper. La soluzione più interessante sono i decoder DTT tascabili che sintonizzano i canali DVB-T in chiaro, trasformandoli in un flusso di dati (stream) in locale su una rete Wi-Fi dedicata per la ricezione sui device mobili, attraverso una semplice app.
Il WiFi TV di Not Only TV che vi presentiamo oggi è tra i modelli più miniaturizzati al momento disponibili sul mercato. Misura solo 107x62x49 mm, quanto basta per portarlo in un taschino senza accorgersi della sua presenza, e si alimenta con una batteria ricaricabile Li-Ion che assicura un’autonomia di circa 3 ore. Il parco connessioni comprende una porta microUSB, necessaria per ricaricare la batteria con il cavo in dotazione utilizzando lo stesso adattatore di rete e auto di smartphone e tablet, e una presa d’antenna MCX. Quest’ultima accoglie direttamente l’antenna mini-stilo telescopica in dotazione in caso di utilizzo mobile oppure l’adattatore MCX-IEC per collegare il WiFi TV a qualsiasi altra antenna passiva o amplificata in casa come in camper e caravan.
Il microzapper di Not Only TV integra un vero e proprio hot spot Wi-Fi per l’interfaccia diretta con smartphone e tablet nel raggio di 5-10 metri, senza necessità di router o access point.

Pronto in pochi minuti
L’installazione del WiFi TV tramite la app SianoTV richiede solo pochi minuti, giusto il tempo di scaricare una app, impostare il Wi-Fi e sintonizzare i canali.
La app che gestisce tutte le funzioni del decoder è disponibile gratuitamente sia su App Store per i dispositivi Apple sia su Google Play per tutti quelli con sistema operativo Android. La versione Apple “pesa” 14,5 MB, è compatibile con iPhone, iPad e iPod Touch con iOS 5.1 o successivo (supporta anche la nuova 8.1), ottimizzata per l’iPhone 5/5S/5C.
La app Android occupa invece 17 MB di spazio sulla memoria flash del device e supporta i tablet e gli smartphone del robottino verde a partire dalla versione Ice Cream Sandwich 4.0.3.
Dopo aver scaricato e installato la app, bisogna accendere il WiFi TV e registrare lo smartphone oppure il tablet sulla rete Wi-Fi Meron generata dallo stesso decoder. La app riconoscerà il WiFi TV e si preparerà alla scansione dei mux DTT.

Tv e radio con ordinamento LCN
La app SianoTv supporta la maggior parte delle canalizzazioni televisive del mondo e, prima di scansionare le bande VHF e UHF, suggerisce quella del Paese più idoneo in base alla configurazione del tablet o dello smart-phone. La procedura di ricerca non è fulminea ma ha il pregio di essere precisa e di visualizzare il nome dei canali rilevati. Mancano invece i dati tecnici come la frequenza e il nome del mux esaminati. Al termine della scansione, viene mostrato il numero totale dei canali memorizzati e l’elenco ordinato secondo la numerazione LCN. Tuttavia, se due o più canali si contendono lo stesso slot LCN, vengono memorizzati in sequenza occupando due posizioni adiacenti (es. 40 Boing e 41 Boing). Come vedremo tra poco, dal menu è comunque possibile spostare uno dei canali ma lo slot LCN non viene comunque liberato né riassegnato. Il WiFi TV sintonizza sia i canali MPEG-2 a definizione standard sia quelli MPEG-4 sia trasmettono in Alta Definizione.

Tutto sotto controllo con un semplice “tocco”
La app SianoTV è semplice da utilizzare, molto intuitiva e soprattutto “leggera” per funzionare senza problemi anche con i device più vecchi e meno performanti.
La schermata principale, simile nelle versioni iOS e Android pur con qualche piccola differenza tra tablet e smartphone, mostra a sinistra le sezioni principali e a destra altri contenuti.
Tv in Diretta/Live TV, fa apparire l’elenco dei canali memorizzati con le informazioni essenziali sulla programmazione come l’orario d’inizio e il titolo dell’evento attuale e di quello successivo.
Registrazioni/Recordings, mostra l’elenco delle registrazioni salvate nella memoria del device con tanto di nome (canale o evento), titolo e altre informazioni come l’anteprima video, la data e l’ora, la durata, ecc. Queste informazioni possono essere condivise via mail, Twitter oppure stampate. E’ inoltre possibile ordinare le registrazioni per data, titolo o durata, cancellare quelle indesiderate e, ovviamente, avviare la riproduzione a tutto schermo.
Impostazioni/Settings, ospita alcune voci per la configurazione della App e del decoder. Ad esempio, permette di cambiare la posizione dei singoli canali semplicemente trascinandoli sullo schermo, memorizzare ed etichettare le liste canali associandole al luogo di ricerca (es. lista casa, lista vacanza, ecc. - solo iOS), condividerle via mail (solo iOS), ripetere la scansione, impostare lo spazio di memoria riservato al Timeshift a seconda del device utilizzato, attivare l’audio di sottofondo per ascoltare una radio o il commento di un programma televisivo con altre App (solo iOS). Per quanto riguarda il WiFi TV, si può attivare o disattivare l’autospegnimento in caso di inutilizzo (Sleep Timer - 5’, 10’, 30’, mai), visualizzare lo stato di carica della batteria, le informazioni di sistema (firmware, versione, tipo tuner e MAC Address) e resettare tutte le impostazioni ai valori di fabbrica.

Zapping con swiping
La selezione del canale desiderato si effettua dalla lista che appare sulla schermata principale (scroll verticale) oppure con un semplice swipe orizzontale durante la visione dei canali (zapping sequenziale).
La grafica OSD che appare per alcuni secondi in sovrimpressione alle immagini televisive mostra il numero del canale, il suo nome, l’orario d’inizio del programma in onda e di quello successivo con la barra di avanzamento (banner canale), i comandi relativi alle funzioni PVR, il livello della batteria e del segnale DVB-T. In alto a destra compaiono anche tre icone che permettono di selezionare la traccia audio in presenza di programmi multilingue, regolare il volume (in alternativa ai tasti hardware del device) e il formato dell’immagine (Full Screen 16:9, originale 1:1, zoom 4:3>16:9).
La versione iOS permette anche di stampare e condividere via mail o twitter la scheda del programma (immagine in anteprima, titolo e informazioni EPG dettagliate).

Registrazioni e Timeshift su memoria interna
La app SianoTv integra anche le funzioni PVR, ovvero permette di registrare i programmi televisivi, stopparli e rivederli in differita utilizzando la memoria interna del tablet o dello smartphone. La registrazione si avvia e s’interrompe manualmente toccando lo schermo in corrispondenza del pallino rosso del banner PVR mentre il Timeshift è sempre attivo e permette di fermare il programma, riprenderlo successivamente dallo stesso punto, rivedere una scena trascorsa e avanzare velocemente con i tasti virtuali << e >>. La durata del Timeshift (buffer) è impostabile manualmente da zero (TS e REC disattivati) a 2 GB, corrispondenti a circa 76 minuti di registrazione. Come già visto nell’esame del menu OSD, le registrazioni possono essere cancellate e la loro scheda (durata, data, ora, descrizione evento, anteprima video) stampata oppure condivisa via mail e Twitter.

PER INFORMAZIONI
Nord Est
www.nordestsnc.com
Tel. 0421 210527

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf

Allegato

Pubblica i tuoi commenti