Test: Ricevitore SAT FTA HD Edision Progressiv HD C Nano

Ricevitore Edision Progressiv HD C Nano

È uno dei decoder satellitari multifunzione più leggeri e piccoli esistenti. Riceve e registra i canali satellitari HD, è predisposto per il collegamento ad Internet tramite Wi-Fi o 3G, può essere equipaggiato con alcuni accessori opzionali come l’extender IR con display a LED e si alimenta anche a 12 Volt.

 

I “System On a Chip”, in gergo “SoC”, sono speciali microprocessori che integrano nello spazio di un chip tutto il necessario (CPU, memoria RAM, diversi tipi di controller, il sottosistema video, ecc.) per realizzare il cuore di un mini PC, di uno smartphone oppure di un decoder digitale. Grazie al loro sviluppo, si sono potute progettare apparecchiature più semplici, con meno componenti di “contorno” e quindi più compatte. L’esempio tipico è quello degli smartphone di ultima generazione, dotati di hardware paragonabili ai notebook di qualche anno fa ma in uno spazio molto più ridotto. Anche i decoder digitali hanno visto ridurre le proprie dimensioni tanto che la maggior parte dei decoder di nuova generazione ha ormai abbandonato la “taglia” standard finora in uso (430-435 cm di larghezza) per utilizzare chassis sempre più sottili e compatti. Protagonista di questo banco prova è uno dei decoder satellitari multifunzione più piccoli e leggeri oggi reperibili sul mercato, un esempio di miniaturizzazione molto spinta, che ha permesso di concentrare in pochi centimetri tutte le funzioni (o quasi) di un decoder multifunzione “full-size” grazie al SoC M3511 della taiwanese ALi. E’ siglato Progressiv HD c nano, è prodotto da Edision, è dotato di un tuner satellitare HD con 6000 canali di memoria e fa parte di una nuova famiglia di decoder miniaturizzati che comprende anche il modello c+ con CAS Conax, lettore di smart card e Wi-Fi integrato, e il modello Hybrid con tuner DVB-T/T2/C sempre dotato di CAS Conax. Il ricevitore Progressive HD c nano testato oggi è invece uno zapper “puro”, senza CAS né slot CI, ma con numerose funzionalità multimediali e interattive che permettono di paragonarlo ai decoder multifunzione da noi provati negli ultimi mesi. In uno spazio di soli 115x85x25 cm, in pratica quello di un pacchetto di sigarette, l’apparecchio concentra un tuner DVB-S2 con ricerca Blind Scan, supporto SCR e sistema di rilevamento automatico delle posizioni DiSEqC, due porte USB per il collegamento di chiavette, hard disk esterni e adattatori vari (come i dongle Wi-Fi e 3G opzionali per il collegamento a Internet), funzioni multimediali di base (PVR e Timeshift) e avanzate come la IPTV, il Web Server, le app YouTube, RSS Reader, Weather Forecast e Google Maps. Grazie all’estensore IR via cavo in dotazione, sostituibile con una versione opzionale “deluxe” dotata di display numerico a LED, il ricevitore Progressive HD può essere nascosto ovunque senza la minima difficoltà, ad esempio dietro al TV, in un cassetto oppure all’interno di un pensile del camper. L’utilizzo “mobile” è facilitato anche dalla doppia alimentazione: 220 Vca con l’alimentatore in dotazione oppure 12 Vcc in modo diretto. Da segnalare poi la doppia uscita AV (digitale HDMI e analogica mini-jack con adattatore Cinch CVBS), l’aggiornamento firmware via USB, PC e Internet, la doppia modalità di standby, il Parental Control avanzato (menu, canali e programmi), la procedura di calcolo automatico dei dati di puntamento dell’antenna, 34 liste preferite personalizzabili a piacimento e la guida EPG Edivision multipla. I due modelli Progressive HD con tuner satellitare sono disponibili nei colori nero, rosso, blu, verde, giallo e bianco: un tocco decisamente originale, tanto da rendere questi nano-decoder degli oggetti ancora più attraenti e moderni.

Ottimo menu con qualche piccolo aggiornamento grafico

La struttura del menu OSD ha la stessa “impronta” degli altri decoder Edision: tutto è ben organizzato e, nonostante le numerose voci, si riesce sempre a confi gurare il decoder senza alcuna difficoltà. La grafica ha però subito alcune piccole modifiche: ora le icone che identificano le sezioni principali sono più grandi e allineate sulla parte superiore dello schermo, al centro si aprono le finestre con i sottomenu e le singole voci/opzioni mentre in basso appare la “infobar” con le funzioni di navigazione associate ai tasti del telecomando. Oltre alle solite sezioni dedicate all’editing della lista canali e alla creazione di quelli preferiti (ben 34 liste in parte già confi gurate per tipologia - HD/FTA, genere - Musica/Adulti/ecc. e bouquet - Sky/HD/ORF/SRG/ecc.), troviamo quelle per il setup dell’antenna satellitare fissa e motorizzata, il controllo audio/video, il Parental Control, l’aggiornamento firmware, il PVR e le funzioni Internet, abilitate solo se si collega a una delle porte USB un dongle Wi-Fi o 3G compatibile (il Progressiv HD c nano non ha la porta Ethernet).

 

Blind Scan con SCR e DiSEqC automatico

Il ricevitore supporta qualsiasi parabola fissa e motorizzata, gli LNB e i multiswitch universali, DiSEqC e SCR e si programma molto facilmente, in pochi minuti. Tutto merito della singola fi nestra di configurazione dell’impianto d’antenna (Installazione Satellite) che, in poche e chiare voci, consente di scegliere il satellite, il tipo di LNB, verificare il livello e la qualità di un transponder, impostare gli switch DiSEqC 1.0/1.1 e il motore DiSEqC 1.2 oppure USALS. I tasti colorati del telecomando conducono alla ricerca dei canali (automatica di un singolo satellite, manuale di un transponder o Blind Scan), alla pagina di editing del transponder (frequenza, SR, polarità) e alla funzione di rilevamento automatico dei satelliti/slot orbitali associati alle porte DiSEqC. Sono presenti anche il tono acustico associato al livello del segnale e la Guida Satellite che calcola l’azimut e l’elevazione dell’antenna in base al luogo di installazione (longitudine, latitudine) e all’orbita del satellite. Per evitare di saturare la memoria con i canali criptati non visibili con questo modello, è possibile scegliere come modalità di ricerca “Libero” per escludere i canali che risultano criptati al momento della scansione. La ricerca Blind Scan permette di trovare tutti i transponder attivi, memorizzarne il contenuto e ricostruire il database dei transponder in caso di cancellazione totale dei canali e delle frequenze (operazioni caldamente consigliate prima di ogni scansione). Durante la scansione, appaiono sullo schermo i canali TV e radio rilevati, i transponder esaminati (satellite, frequenza, polarità, SR, numero/totale) con lo status di agganciamento (OK o Failed). Il tasto OK premuto durante la visione di un canale mostra la lista canali in diverse modalità (colonna singola, doppia o tripla), con alcune opzioni di ordinamento per singolo canale (numero, A-Z, free-pay, transponder, ecc.), gruppo (tutti, preferiti, satellite, provider, CAS, HD, ecc.) ed editing (blocco, salto, cancellazione, cambio nome, ecc.). Sono presenti anche un motore di ricerca e la scorciatoia per accedere alla guida EPG nella modalità “Adesso”.

Registra fino a due canali oppure tutto il transponder

Il ricevitore Progressiv HD c nano registra fi no a due programmi televisivi simultaneamente da altrettanti canali, sia in SD sia in HD e permette di vederne un terzo purché tutti questi canali facciano parte dello stesso transponder. Il ricevitore è inoltre dotato di Timeshift manuale per mettere in pausa un programma e rivederlo successivamente in differita. Per abilitare le funzioni PVR basta collegare a una delle due porte USB una chiavetta oppure un hard disk, formattati in FAT32 o NTFS, con una o più partizioni, con alimentazione esterna o prelevata direttamente dal cavo USB. Per il test, abbiamo utilizzato un hard disk WD da 2,5” con interfaccia USB 3.0, gestito dal decoder senza alcun problema. E’ possibile impostare la durata predefinita della registrazione, scegliere tra le modalità TS, PS oppure TP (registrazione dell’intero transponder con tutti i canali e servizi, EPG e teletext compresi) e utilizzare il Timeshift anche durante una registrazione per rivedere una scena appena trascorsa oppure la stessa registrazione dall’inizio quando è ancora in corso. Nel menu è presente anche il test di velocità che mostra, con buona approssimazione, le prestazioni dell’unità USB utilizzata in caso di registrazione e/o Timeshift. Il banner che compare durante la registrazione e il Timeshift mostra il nome del canale, l’orario e il datario, l’orario di inizio/fi ne della registrazione, la modalità operativa (<<, >>, Pause, ecc.), il tempo trascorso (in ora, minuti, secondi e in formato grafi co) e un grafico a torta con lo spazio occupato/libero su disco. Le registrazioni, accessibili direttamente con il tasto dedicato del telecomando oppure dalla sezione Media del menu OSD, sono accompagnate dalle immagini in anteprima e da alcune informazioni come data, orad’inizio/fine e spazio occupato. Con i tasti colorati si possono rinominare, bloccare oppure eliminare le registrazioni, mentre con OK si avvia la riproduzione a schermo intero. Nella lista delle registrazioni non compaiono quelle in modalità TP (intero transponder - es. 000.ts): basta però premere il tasto freccia sinistra per accedere alla lista dei Video, poi OK e quindi Option per selezionare il canale desiderato all’interno dello stream registrato. I file delle registrazioni in formato .mpg (PS - solo SD) e .ts (TS/TP - SD/HD) sono ospitati in cartelle indipendenti e possono essere esportati liberamente su PC, riprodotti e convertiti con qualunque software compatibile.

Musica, foto e video via USB

Il Mediaplayer riproduce le foto JPEG, i brani musicali MP3 e la maggior parte dei video (MKV, MP4, DivX, MOV, ecc.) ad eccezione degli M2TS, ovvero i fi le contenenti il girato dei camcorder AVCHD. La qualità delle immagini è eccellente così come la fluidità. Sono supportati anche i sottotitoli, le tracce multicanale AC3 ma non l’audio multiplo. Le opzioni del Mediaplayer sono numerose: oltre a quelle “classiche” come le playlist, la ripetizione e l’ordinamento personalizzati, troviamo gli strumenti per rinominare, copiare e cancellare i fi le, creare nuove cartelle e visualizzare le foto in modalità MultiView (3x3). Purtroppo non è possibile riprodurre i file multimediali condivisi in rete ma solo quelli memorizzati in locale su chiavette e hard disk USB.

YouTube, Meteo e altri servizi “connessi”

Come già visto in altri decoder multifunzione di nuova generazione, Progressiv HD c nano permette l’accesso ad alcune applicazioni online che richiedono l’utilizzo di un dongle USB Wi-Fi oppure 3G da acquistare separatamente. Queste app permettono di guardare i video di YouTube, leggere le ultime notizie di Yahoo! News e di altri feed RSS, consultare le mappe di Google e scoprire le previsioni del tempo delle principali località mondiali. Più ricca l’offerta del fi rmware “mod” che comprende anche i portali YouPorn, BR.TV e EZ IPTV.

Web TV con lista canali personalizzabile

Oltre alle emittenti satellitari, tutti i modelli della gamma Progressiv HD possono accedere ai canali IPTV che trasmettono in streaming sul web. Basta inserire l’indirizzo del canale desiderato attraverso il telecomando (es. http://xxxxxx o rtmp://xxxxxx) oppure caricare da FTP o USB una qualsiasi lista compatibile in formato .txt (WebTV List.txt). I firmware “mod” hanno, invece, una lista auto-aggiornante via Internet, con oltre 150 canali tra cui diverse pay-tv internazionali dedicate allo sport e ai contenuti erotici.

 

Per informazioni

Nord Est - www.nordestsnc.com

Cesarex - www.cesarex.com

Pubblica i tuoi commenti