TV LCD Full HD Multituner TechniSat HDTV40

In sintesi
Difficile trovare sul mercato un Tv “all inclusive” come il TechniSat HDTV40 in grado tranquillamente di fare le veci anche dei decoder DTT, SAT e del videoregistratore digitale, costruito con materiali di prima qualità e dotato di un audio ad alta fedeltà. I sette tuner (DTT e SAT doppi) sintonizzano qualsiasi segnale analogico e digitale, anche in Alta Definizione, mentre la doppia Common Interface e la CAS Conax assicurano il pieno supporto alle pay-tv, anche quelle italiane che operano sul Digitale terrestre e alla piattaforma TivùSat tramite SmarCAM. Il PVR registra anche in HD fino a due programmi contemporaneamente e può anche acquisire da sorgenti esterne, il Mediaplayer è compatibile con i formati Jpeg ed Mp3, la USB consente non solo la riproduzione ma anche la copia di musica, foto, registrazioni e l’aggiornamento firmware.
In evidenza anche la porta Ethernet (seppur al momento non sfruttata a dovere), la predisposizione WLAN, le numerose prese audio In/Out analogiche e digitali (anche per subwoofer e canale centrale), la triplice HDMI 1.3 e tutta una serie di funzionalità avanzate solitamente disponibili nei migliori decoder digitali firmati da TechniSat (EPG SFI, OSD e banner canale dettagliati, DiSEqC 1.0/1.2, SCR, ecc.).

Dicembre 2009. Questo mese ritorniamo a parlare di TechniSat e della sua gamma di televisori multifunzione e multistandard HDTV con cui realizzare un sistema audio/video completo senza la necessità di acquistare apparecchi aggiuntivi.
Come già anticipato in occasione del test del modello HDTV46 pubblicato sul numero di agosto, la gamma HDTV offre un ventaglio di funzionalità e dotazioni finora disponibili solamente nei decoder digitali terrestri e satellitari di alta gamma.

La serie integra infatti un sintonizzatore digitale multistandard (FM radio, cavo, satellite, terrestre) compatibile con i segnali in Alta Definizione, il videoregistratore PVR su hard-disk da 250 o 500 GB, due slot Common Interface ed una CAS Conax con lettore smart card per la visione delle pay-tv.

II tuner satellitare DVB-S/S2 è compatibile anche con gli impianti di ricezione fissi, motorizzati e centralizzati di tipo SatCR (UniCable); l’interfaccia Ethernet e le porte USB sono dedicate sia al Mediaplayer Jpeg/Mp3 sia al trasferimento delle registrazioni al PC; la sezione audio è progettata con cura per fornire una risposta ampia e precisa su tutto lo spettro.

Il Tv color TechniSat HDTV40 protagonista del test di oggi ripropone gran parte delle dotazioni e caratteristiche del 46 pollici. Le uniche differenze riguardano l’hard-disk, che passa da 500 a 250 GB pur garantendo una buona autonomia anche nella registrazione delle sorgenti ad Alta Definizione, la soundbar integrata e removibile in pochi minuti (nell’HDTV46 gli speaker sono solo opzionali), il pannello comandi di tipo tradizionale invece che soft-touch, il mobile di materiale plastico disponibile nelle colorazioni argento e nero.

Matrici Full HD
Al pari di tutti gli altri modelli della gamma TechniSat, l’HDTV40 monta pannelli LCD Full HD 1080p, ovvero con risoluzione nativa di 1920x1080 punti, retroilluminati da lampade a catodo freddo (CCFL).
Il rapporto di contrasto dichiarato è di 3000:1 in modalità nativa che diventano 15000:1 in modalità dinamica quando il contrasto e la luminosità vengono gestiti automaticamente a seconda della composizione delle scene per migliorare la riproduzione dei bianchi e dei neri assoluti, mentre il tempo di rotazione dei cristalli è di 8 ms.

A prima vista, queste caratteristiche potrebbero portare il lettore a ritenere che il Tv HDTV40 sia decisamente meno prestante di molti concorrenti che parlano di contrasti di 100000:1 e tempi di reazione di 2 ms.
In realtà, invece, questo apparecchio garantisce immagini di qualità eccellente e paragonabili a quelle di molti altri apparecchi di fascia medio-alta, pur con qualche piccolo difetto causato dalla retroilluminazione (non perfettamente omogenea) e dalla “scattosità” delle immagini durante i veloci panning orizzontali causata dal refresh a 50 Hz.

Tuner compatibile con qualunque segnale
Ciò che distingue il TechniSat HDTV40 da tutti gli altri televisori in commercio è il tuner multistandard compatibile con i segnali Tv analogici terrestri e via cavo, digitali terrestri, digitali satellitari e le radio FM.
La sezione satellitare, in particolare, è estremamente ricca e versatile perché, contrariamente ad altri apparecchi di nuova generazione con tuner DVB-S, può gestire qualsiasi sistema d’antenna, dal semplice monofeed ai più complessi motorizzati passando per quelli multifeed e centralizzati UniCable.

Prima di effettuare la sintonizzazione dei canali, in particolar modo quelli satellitari, è indispensabile configurare il Tv in base al proprio impianto d’antenna associando gli slot satellitari alle posizioni DiSEqC (per l’antenna Multytenne di TechniSat c’è già un profilo preconfigurato) o al motore DiSEqC 1.2, impostando il tipo di LNB (DisiCon1/2/4, banda C, circolare, utente, singolo, quatro, SatCR/UniCable) e verificando il corretto agganciamento dei segnali attraverso le barre di livello/qualità e la funzione di riconoscimento automatico del satellite agganciato.
Per quanto riguarda i settaggi DVB-T, l’unica opzione disponibile è la alimentazione di + 5 Vcc per antenne attive e centralini attivabile sulla presa Aerial Cable.

Le tre modalità di ricerca - automatica, estesa, manuale - si ispirano a quelle dei decoder digitali TechniSat e si presentano particolarmente efficaci e intuitive.

La ricerca automatica effettua la scansione di tutti i segnali o delle sole bande selezionate (DVB-S, DVB-C, DVB-T, CT analogico, Radio FM) con la possibilità di filtrare le emittenti che trasmettono in forma codificata.

La ricerca estesa esamina un intervallo di frequenza/canale in banda DVB-T/DVB-C, uno o più satelliti configurati (DVB-S) oppure tutti i canali analogici e le radio FM con possibilità di estensione alla rete e con il filtro free/pay.

La ricerca manuale, infine, permette di specificare tutti i parametri possibili (satellite, transponder, frequenza, canale VHF/UHF, polarità, symbol rate, modulazione, PID, standard, regolazione fine, nome canale, ecc.) in modo da concentrare la ricerca su singole emittenti, transponder o multiplex.

Durante la scansione appaiono sul teleschermo due barre di progresso (generale e transponder/multiplex) e altrettante finestre con all’interno i nomi dei canali Tv e radio trovati, suddivisi per frequenza/transponder, numero totale e tipo di ricerca (nome satellite o tuner).
Possiamo interrompere in qualsiasi momento la ricerca ripristinando il precedente elenco oppure attendere la conclusione e scegliere di aggiungere i nuovi canali a quelli già presenti, come pure sostituirli o riordinare manualmente le Tv e le radio.

Per selezionare rapidamente il canale desiderato, soprattutto quando la memoria è occupata da migliaia di emittenti terrestri e satellitari, possiamo sfruttare il navigatore premendo il tasto Ok del telecomando.
Questo strumento permette di consultare le liste canali (generale e preferite), scegliere il canale in base al genere, alla lingua ed al mux operatore, accedere ai contenuti PVR e multimediali, visualizzare l’anteprima televisiva e le informazioni sul palinsesto. L’impossibilità di suddividere i canali in base al tuner e l’assenza dell’ordinamento LCN per l’offerta DTT rende tuttavia un po’ laboriosa la navigazione nella lista generale.

In dotazione vengono forniti due telecomandi. Il primo è quello completo e si distingue per il profilo cromato ad arco che integra i tasti colorati, Info, Exit  abbracciando il comando multidirezionale ed i tasti del PVR.
Da segnalare la presenza dei tasti di selezione del formato immagine (Zoom), dell’elenco canali per genere/lingua (Genere) e della funzione Picture in Picture. Può gestire le funzioni di altri due decoder.
Il secondo telecomando - Remoty TV/01 - è di tipo semplificato ed è perfetto per il normale uso quotidiano visto che comprende il solo joypad multidirezionale ed un paio di tasti per il cambio canale, la regolazione del volume, il muting, l’accensione e lo spegnimento.

Informazioni dettagliate su canali e palinsesti
Il banner mostra il numero e il nome del canale sintonizzato, il bouquet/multiplex di appartenenza, il satellite o la banda operativa, l’orologio, il titolo del programma in onda con l’orario di inizio/fine e la barra di avanzamento.
La presenza di servizi aggiuntivi come teletext, sottotitoli, doppio audio e la codifica del segnale è confermata dalle apposite icone.

Per conoscere anche il titolo e l’orario di trasmissione dell’evento successivo si può premere il tasto Info mentre con i tasti Ok e “giallo” (all’interno del navigatore) si accede ad una finestra con numerose informazioni tecniche sul canale sintonizzato come nome, frequenza, fonte, satellite, polarità, PID, livello e qualità segnale, formato compressione/immagine/suono, birate AV, frame rate, risoluzione, sampling audio, accesso condizionato utilizzato, specifiche transponder/bouquet/multiplex, ecc.

La guida EPG è sempre basata sul servizio SFI (SiehFern Info) di raccolta delle informazioni dei palinsesti dei canali televisivi curato da TechniSat e distribuito attraverso il satellite ASTRA o la rete di trasmissione DVB-T tedesca.

Sebbene più ricca e curata, la EPG SFI è limitata ad un gruppo di canali, perlopiù tedeschi. Per tutti gli altri è comunque disponibile la EPG standard fornita dal broadcaster che mostra il palinsesto giornaliero, settimanale oppure solo il titolo e le informazioni sull’evento in onda e di quello successivo.
La guida comprende diversi utili strumenti per la programmazione automatica e la consultazione dei timer, l’ordinamento degli eventi per genere, la ricerca per parola chiave, ecc.

Doppia Common Interface e CAS Conax
Anche la sezione CAM e CAS è decisamente ricca e paragonabile a quella dei migliori set-top-box digitali presenti sul mercato. Oltre ai due slot Common Interface (standard CI) troviamo infatti una CAS di tipo Conax associata ad un lettore smart card.

Gli slot CI accettano qualsiasi modulo ufficiale e, probabilmente, anche quelli programmabili multistandard, per garantire l’accesso alle pay-tv che utilizzano i principali sistemi di accesso condizionato.
I nostri test hanno confermato anche la compatibilità con la SmarCAM nella quale abbiamo inserito sia la tessera di Mediaset Premium sia quella di TivùSat.

A parte qualche sporadico blocco prontamente risolto tramite la reinizializzazione della CAM (via menu oppure estraendo e reinserendo il modulo), la decodifica dei segnali e la visione dei canali è stata perfetta.
Ricordiamo che la SmarCAM integra anche l’accesso condizionato Irdeto (per i canali Dahlia TV e NiteGate) e quello Nagravision personalizzato per la piattaforma Pangea (es. Glamour Plus).
Per i canali digitali terrestri e satellitari che utilizzano, invece, la codifica Conax è possibile sfruttare la CAS interna senza bisogno di acquistare la CAM C.I.

Audio Hi-Fi con soundbar removibile
Il modello HDTV40 può contare su una sezione audio decisamente completa e di alta qualità che garantisce prestazioni di gran lunga superiori alla stragrande maggioranza degli altri Flat Tv in commercio.
Il merito è senza dubbio della barra sonora perfettamente integrata ai piedi dello schermo e dei suoi 4 altoparlanti, due tweeter ed altrettanti woofer, che coprono egregiamente tutto l’intervallo di frequenza senza “buchi” evidenti.
Gli acuti risultano cristallini, i bassi sono resi ancor più corposi dalla configurazione bass-reflex della cassa acustica mentre la tenuta in potenza non è elevata e la distorsione a volume alto è sempre in agguato.

La soundbar è pilotata da un amplificatore con potenza di 15 watt per canale e supportata da tutta una serie di dotazioni come il decoder Dolby Digital, l’espansore della dinamica (surround virtuale), la stabilizzazione del volume, le uscite discrete destinate ai canali anteriori destro e sinistro, centrale e subwoofer (con controllo del livello e del taglio passa-basso).

In caso di installazione del Tv a parete, può essere rimossa in pochi secondi e collocata in una qualunque altra posizione oppure si può decidere di utilizzare una qualsiasi coppia di diffusori esterni come quelli opzionali che TechniSat mette a disposizione per l’intera gamma HDTV.

Si tratta di speaker attivi da pavimento e scaffale disponibili negli stessi colori del televisore, dotati di un sofisticato sistema di collegamento wireless in aggiunta a quello tradizionale via cavo.
Per garantire una risposta audio efficace durante l’ascolto di DVD e Blu-ray, è consigliabile tuttavia ricorrere ad un sistema esterno multicanale.

PVR con hard-disk integrato
L’hard-disk interno da 250 GB, un’unità Seagate SATA 2 da 7200 rpm con cache da 8 MB, ha principalmente il compito di videoregistrare i programmi radiotelevisivi sintonizzati da tutti i tuner disponibili indipendentemente dallo standard di trasmissione (DVB-S2, DVB-S, DVB-T, DVB-C, FM), compressione (Mpeg-2, Mpeg-4), codifica e risoluzione (SD, HD).

Visto che i tuner televisivi sono tutti “doppi”, è possibile addirittura registrare due diversi programmi oppure guardare il primo e registrare il secondo.
Per abilitare questa funzione con i canali Sat è però necessario rendere i tuner DVB-S/S2 completamente indipendenti collegando gli ingressi IF LNB1 e LNB2 ad altrettante discese d’antenna (utilizzando ad esempio un LNB twin) o con due diversi impianti di ricezione (es. dualfeed Hot Bird 13° Est + Astra 19,2° Est e monofeed Astra 28,5° Est).

Il convertitore analogico-digitale integrato permette anche la videoregistrazione da apparecchiature analogiche esterne come VCR e videocamere collegate al Tv tramite gli ingressi Scart, S-Video e CVBS.

Per avviare la registrazione del canale sintonizzato è sufficiente premere il tasto REC del telecomando e fissarne la durata (30, 60, 90, 120, 180 minuti o fino alla fine dell’evento in base all’orario indicato nella EPG) oppure ci si può affidare ai timer che gestiscono automaticamente la procedura tramite inserimento manuale dei dati di inizio/fine, canale, ecc. o automatico prelevandolo dai dati della guida EPG.

La pressione del tasto REC durante la registrazione diretta permette anche di impostare un segnalibro per semplificare la ricerca di una scena importante in fase di riproduzione mentre con STOP la si interrompe permettendone il salvataggio oppure l’immediata cancellazione.

Come in tutti i PVR più sofisticati non manca ovviamente la funzione Time Shifting che mette in pausa un programma live oppure una registrazione in corso per riprenderla successivamente senza perdere nemmeno una scena.
Si può anche passare dalla differita al “live” oppure rivedere una scena appena trascorsa tramite i tasti FF/REW e salvare la registrazione temporanea su disco.

L’elenco delle registrazioni è accessibile dal menu Organizzazione Disco rigido oppure con il tasto blu del telecomando (NAV Menu > PVR). Per ciascuna viene mostrato il nome del canale dal quale è stata effettuata oppure il titolo della EPG, la data, l’orario di inizio/fine, l’anteprima, la barra di avanzamento e lo spazio disponibile sul disco.

Con il tasto “giallo” si ottengono le informazioni tecniche (programma, PID, formato AV, rapporto d’aspetto, bitrate AV, risoluzione, sampling, ecc.) mentre con quello “verde” è possibile cancellare, bloccare, rinominare ed elaborare ogni singola registrazione effettuando tagli, copie di porzioni della registrazione su un nuovo file e inserimenti di segnalibri.

Le registrazioni possono essere trasferite ad un dispositivo USB (Pen Drive, HDD esterno) tramite la funzione di copia presente nel menu OSD oppure ad un PC tramite l’interfaccia Ethernet ed il programma Media Port scaricabile gratuitamente dal sito web di TechniSat.

Per ogni registrazione viene creata una cartella che contiene il transport stream Mpeg-2 (SD .ts) o Mpeg-4 (HD - .ts4) ed altri file di identificazione, descrizione, ecc. Le registrazioni sono riproducibili da PC Windows utilizzando il programma gratuito Media Player Classic (http://media-player-classic.softonic.it).

Lettore Jpeg/Mp3 con copia su HDD
Le funzionalità di Mediaplayer si limitano (almeno con l’attuale versione firmware) alle foto Jpeg ed ai brani musicali Mp3. Questi file possono essere riprodotti “al volo” da pen drive e HDD esterni collegati alla porta USB del Tv oppure, dopo l’operazione di copia tramite Media Port, anche dallo stesso hard-disk interno del PVR.
In tutti i casi, l’accesso al Mediaplayer avviene dal Navigatore scegliendo, con il tasto blu del telecomando, le voci Musica o Immagini.

Le fotografie possono essere visualizzate sullo schermo in Alta Definizione (downscaling a 2 megapixel se di risoluzione superiore) ed in sequenza (slideshow), ruotate, ingrandite ed espanse in verticale/orizzontale per adattarne il formato allo schermo mentre gli Mp3 beneficiano delle funzioni di ripetizione, randomizzazione e visualizzazione ID Tag.
È anche possibile creare playlist personalizzate.

La porta USB è utilizzabile anche per l’aggiornamento firmware del Tv in alternativa al metodo OTA (Over The Air via satellite). L’interfaccia Ethernet 10/100 Mbps viene attualmente sfruttata per la sola copia delle registrazioni e dei file multimediali dal Tv al PC tramite Media Port.
All’interno del menu è possibile inoltre configurare un dongle Wi-Fi USB (opzionale) in caso di indisponibilità di una connessione via cavo.

Collegamanti possibili
Il parco connessioni è talmente ricco da generare qualche disorientamento iniziale. Tutte le prese sono ospitate in due diverse nicchie collocate lateralmente e inferiormente allo schienale.
Sul fianco sinistro, nascosti da uno sportello removibile con funzioni di protezione e ordinamento dei cavi, troviamo gli ingressi video Component, S-Video e Component con i relativi Cinch audio analogici, tre HDMI 1.3 compatibili DVI, le uscite audio analogiche stereo e multicanale (frontali, centrale, subwoofer), quelle digitali ottica ed elettrica, l’ingresso audio digitale elettrico, i minijack cuffia e microfono.

Le prese Aerial Cable e LNB 1-2 permettono di collegare i doppi tuner DVB-T/C e DVB-S2 all’antenna terrestre ed all’impianto satellitare mentre la presa DC 12 V serve ad alimentare eventuali switch. In alto si notano anche le porte LAN (Ethernet), USB 2.0, gli slot Common Interface (standard CI) ed il lettore smart card abbinato alla CAS Conax.

Alla base dello schienale troviamo altri connettori analogici come le due Scart compatibili RGB, CVBS e S-Video, la presa VGA con il relativo jack di ingresso audio (condiviso con una HDMI per sorgenti DVI), i morsetti degli altoparlanti e, a poca distanza, il plug dell’alimentazione di rete.

DATI TECNICI DICHIARATI
Schermo: LCD TFT da 40” (102 cm), risoluzione 1920x1080 punti, formato 16:9
Angolo di visione H/V: 178°/178°
Rapporto di contrasto: 3.000:1 (dinamico 15.000:1)
Luminosità: 500 cd/mq
Tempo di risposta pixel: 8 ms
Numero colori: 16,7 milioni
Formati video: 480i, 480p, 576i, 576p, 720p, 1080i, 1080p, 1080/24p; VGA, Svga, XGA, Wxga, Sxga, Uxga, 1920x1080
Audio: Integrato con barra sonora removibile a due vie (2 woofer e 2 tweeter), amplificatore 2x15 watt, adattamento automatico del volume, decoder Dolby Digital, sistema Surround 3D, gestione diffusori wireless (opzionali)
Sintonizzatore TV: Integrato multistandard analogico terrestre/cavo (2x), digitale terrestre/cavo DVB-T/DVB-C (2x), digitale satellite DVB-S2 (2x), analogico radio FM (1x)
Decodifica video: MPEG-2 MP@ML/HL, MPEG-4 H.264
Numero di canali memorizzabili: 6000 (lista completa)/ 2000 (preferiti)
Frequenze operative: DVB-S2: 950÷2150 MHz; DVB-T: 174÷230 MHz, 470÷860 MHz; DVB-C: 47÷862 MHz; Analogico/CATV: 46÷860 MHz; Radio FM: 87,5÷108 MHz
Demodulazione: DVB-S2: QPSK, 8PSK; DVB-T: COFDM
Symbol Rate: DVB-S: 1÷45 Msym/s; DVB-S2: 10÷31 Msym/s (8PSK), 10÷30 Msym/s (QPSK)
Comando LNB SAT/Motori: DiSEqC 1.0/1.2, SatCR (UniCable)
Connessioni video (prese e formati compatibili): RGB In (Scart AV2), S-Video In (Scart AV1, 1x miniDin), Composito In (Scart AV1/AV2, 1x Cinch), Composito Out (Scart AV1/AV2), Component In (3x Cinch), RGB PC In (D-Sub 15 - max 1920x1080/60 Hz), 3x HDMI 1.3 (compatibili DVI, RGB/YCbCr, 4:4:4/4:2:2 - 480p/60 Hz, 576p/50 Hz, 720p/50-60 Hz, 1080i/50-60 Hz, 1080p/24-25-30-50-60 Hz)
Connessioni audio (prese): Analogico Scart In (Scart AV1/AV2, Analogico Component In (2x Cinch), Analogico CVBS/S-Video In (2x Cinch), Analogico VGA/DVI In (1x minijack 3,5 mm), Analogico Out destro/sinistro/centrale/subwoofer (4x Cinch), Digitale S/PDIF elettrico In (1x Cinch), Digitale S/Pdif elettrico e ottico Out (1x Cinch, 1x Toslink), Ingresso microfono (1x minijack 3,5 mm), Presa cuffia (1x minijack 3,5 mm)
Altre prese: Antenna terrestre/cavo (1x IEC - con possibilità di telealimentazione 5 Vcc per antenne attive), parabola satellitare (2x F), USB 2.0, Ethernet 10/100 (1x RJ45), uscita altoparlanti (4x morsetti a molla), ingresso alimentazione di rete 220 Vca, uscita alimentazione 12 Vcc 1A per accessori aggiuntivi (jack coassiale)
Teletext: Integrato HiText 2.5 con 1000 pagine di memoria
Altre funzioni: PVR (registrazione programmi radiotelevisivi SD/HD da tuner interni e sorgenti esterne su HDD da 250 GB, Time Shifting. Editing video), Mediaplayer Jpeg/Mp3 via USB/Ethernet, autoinstallazione, timer, sleep timer, guida EPG SiehFern Info, ordinamento canali satellitari ISIPRO, PiP, PaP, PaT, upgrade firmware OTA/SUB
Slot CAM C.I.: 2 (compatibili SmarCAM)
CAS: Conax con lettore smart card
Alimentazione: 230 Vac - 50/60 Hz
Consumo: 180 watt (standby < 0,6 watt, < 33 watt in modalità Quick Start)
Dimensioni (LxAxP): 1005x775x200 mm (con base); 1005x715x115 mm (senza base); 1005x605x115 mm (senza base né barra sonora - installazione a parete)
Peso: 28 kg
Prezzo: Euro 2.399,00

DA SEGNALARE
+ Tuner HD DVB-S/S2, DVB-T, DVB-C e Radio FM
+ PVR con HDD interno da 250 GB
+ CAS Conax e doppio slot C.I.
+ Compatibile DiSEqC 1.0/1.2/SatCR
+ Interfacce USB e Ethernet
+ Mediaplayer Jpeg/Mp3
+ Soundbar a due vie removibile
+ Parco connessioni molto ricco

PER INFORMAZIONI
Eldor Innovazione
www.eldorinnovazione.com
Tel. 031 636111

Pubblica i tuoi commenti