X-Dome eccezione alla regola?

tv digitale –

Dicembre 2009. Il decoder X-Dome è la classica “mosca” bianca: unico ricevitore ad integrare la codifica NDS è frutto di anni di lotte e di denunce, sino a quanto SKY ha dovuto cedere, garantendosi comunque la blindatura del ricevitore al quale ha affidato il proprio sistema di codifica. X-Dome è un combo satellitare/digitale terrestre compatibile con i segnali DVB-S2 per l’Alta Definizione, dotato di slot Common Interface. Per ottenere il benestare da parte di SKY Italia e NDS, X-Dome ha dovuto…

Dicembre 2009. Il decoder X-Dome è la classica “mosca” bianca: unico ricevitore ad integrare la codifica NDS è frutto di anni di lotte e di denunce, sino a quanto SKY ha dovuto cedere, garantendosi comunque la blindatura del ricevitore al quale ha affidato il proprio sistema di codifica.

X-Dome è un combo satellitare/digitale terrestre compatibile con i segnali DVB-S2 per l’Alta Definizione, dotato di slot Common Interface. Per ottenere il benestare da parte di SKY Italia e NDS, X-Dome ha dovuto progettare il modello HD-1000NC adeguandosi agli stessi rigidi canoni di sicurezza degli Skybox: il firmware del decoder è completamente blindato e non esiste alcuna possibilità d’interfacciamento con un PC.

Anche la porta USB 2.0 è riservata al solo trasferimento dei setting (unica concessione da parte di SKY) e questi sono contenuti in file con una firma digitale che ne certifica la provenienza.

Le domande che pone l’uscita di questo ricevitore sono tante, specie alla luce degli ultimi avvenimenti: perché i costruttori dei decoder TivùSat non hanno inserito la codifica NDS, impedendo in questo modo la compatibilità con SKY?

Perchè solo Comex ha ottenuto la licenza per l’NDS quando le denunce verso il provider sono state molteplici? Possibile che tutti abbiano desistito?

Pubblica i tuoi pensieri