Sunray4 HD SE

In sintesi
Clone o non clone, questo è il problema: parafrasando Amleto potremmo riassumere tutta la prova in questo solo dubbio. Il ricevitore è affidabile e funziona molto bene, grazie alla buona dotazione hardware: e non poteva essere altrimenti considerato il progetto originale, sul quale Sunray ha voluto implementare soluzioni personalizzate. Al progetto del ricevitore Dream Box DM800 Sunray ha saputo aggiungere alcune soluzioni migliorative quali il Wi-Fi e il triplo tuned ibrido: nulla di eclatante ma comunque uno sforzo progettuale che indica come non ci trovi di fronte al solito clone, prova ne è il pulsante per “flashare” il ricevitore in casi estremi (vedi box Errore No CA Found) efficace nel risolvere situazioni altrimenti complicate da gestire. Doppio tuner, non contiamo il DVB-C (cavo) inutile nel nostro Paese, doppia rete, wired e wireless, doppio smartcard reader, display a colori e un numero impressionante di immagini a disposizione, facilmente installabili specie se si sceglie di dotare il ricevitore della SIM A8p, acquistabile a parte, per scongiurare problemi di incompatibilità. In definitiva, un’ottima alternativa ai modelli molto più costosi e di brand più di grido, con tutte le carte in regola per conquistarsi una buona fetta di mercato.

Marzo 2014
Dato il perdurare dell’asfittica situazione economica, da tempo dipinta come in risalita ma i cui effetti negativi sono sotto gli occhi di tutti, lo spazio nel mercato dei “cloni” è destinato a salire. Rimandando gli approfondimenti su questo genere di apparecchi al box specifico, è comunque importante ribadire che il ricevitore Sunray4, pur essendo la copia di un prodotto più famoso, si propone con il suo marchio e le sue innovazioni, uscendo dalla massa di prodotti che mirano a far credere all’utente finale di essere in possesso dell’originale.

Brand vs. risparmio
Al pari della maggior parte dei prodotti tecnologici, anche l’acquisto di un ricevitore satellitare risponde a precise strategie di marketing non sempre coerenti con l’effettivo valore tecnico del prodotto: un top receiver di marca costa più di un ricevitore anonimo pur se di analoghe prestazioni, frenando in questo modo molti potenziali acquirenti, molti dei quali, pur di non rinunciare alla suggestione del marchio, orientano le proprie attenzioni sui cosiddetti cloni. Al di fuori di qualsiasi discorso etico il ricevitore Sunray4 HD SE è sotto tutti gli aspetti un buon ricevitore che negli anni ha saputo ritagliarsi uno spazio di mercato, forte di un prezzo di vendita vantaggioso.
Il ricevitore è contenuto in un cartone colorato con una buona dotazione: alimentatore e relativo cavo, adattatore SCART con cavo A/V, cavo HDMI, antenna per Wi-Fi, telecomando con pile e viti per hard disk interno: nessun manuale o pieghevole “Getting started”, nulla di grave in quanto il regno di questi ricevitori è Internet, dove sono reperibili massicce quantità d’informazioni, ma la mancanza del classico manuale cartaceo è comunque strana. Il ricevitore regala una sensazione di robustezza, anche grazie alle dimensioni ridotte e saltano  immediatamente all’occhio le variazioni sul tema originale, ovvero il tastino di flash posteriore, il triplo tuner ibrido e l’attacco per l’antenna della connessione Wi-Fi.

PER INFORMAZIONI
Cesarex
www.cesarex.com
Tel. 081 8032493

Vuoi scaricare gratuitamente il test in formato pdf:

Pubblica i tuoi commenti