Installare Sky in condominio: come fare se si riceve già tivùsat?

Installare Sky in condominio

Ivan ci dice che nel condominio in cui vive c'è già un impianto satellitare centralizzato per Hotbird. Vede già i canali di tivùsat, ma vorrebbe anche installare Sky. Gli servirebbe perciò un secondo cavo. Con il suo elettricista, Ivan ha visto che il commutatore sul pianerottolo ha una uscita libera perché un condomino non l’ha voluta. Ci chiede perciò se potrebbe collegarsi a questa uscita facendo fare il lavoro al suo elettricista e se devo eventualmente prima chiedere all’amministratore.

Se l’impianto satellitare centralizzato è stato pagato da tutti i condomini in base ai millesimi di proprietà, chiunque ne può usufruire senza pregiudicarne l’utilizzo ad altri. Per correttezza, è bene fare richiesta non solo all’amministratore ma anche al condomino, che al momento non utilizza l’uscita IF a sua disposizione.

Se, invece, l’impianto è stato finanziato dai soli condomini che l’hanno richiesto all’assemblea, bisognerà versare a tutti gli altri una quota per l’allacciamento alla seconda uscita, sempre informando preventivamente l’amministratore che calcolerà l’importo e lo girerà agli altri condomini.

Per quanto riguarda l’abbonamento a Sky, si deve tenere presente che se il commutatore sul pianerottolo (multiswitch) è di tipo “tradizionale” con uscite legacy (universali) o SCR, si può utilizzare il decoder Sky Q Black che Sky fornisce ormai a tutti i nuovi abbonati solo dopo un adeguamento all’impianto condominiale.

In tal caso, non server collegarsi alla seconda uscita dell’attuale multiswitch ma a quella di un modulo aggiuntivo (multiswitch dCSS) che il tecnico di Sky installerà sul pianerottolo, dopo aver informato l’amministratore del condominio.

Il costo del multiswitch dCSS è incluso nella quota iniziale (una-tantum) di 99 euro che comprende l’installazione e l’attivazione dello Sky Q Black. Se si preferisce avere lo Sky Q Platinum (con uno Sky Q Mini aggiuntivo) la quota di installazione e attivazione è pari a 199 euro. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti www.sky.it/come-vedere/skyq/attivazione.html – Tel. 199100400.

Concludiamo con una precisazione. Ivan non ne ha parlato, quindi riteniamo che non sia il suo caso, ma alcuni decoder tivùsat hanno un'uscita SAT. Questo permette di collegare direttamente un box Sky senza avere un secondo cavo. Tuttavia, questa uscita loop-through può causare problemi di blocco e filtraggio bande/polarità, problemi che richiedono lo stand-by o addirittura lo spegnimento del decoder “master” (tivùsat) per il corretto funzionamento del decoder “slave” (Sky).

AggiornamentoRuggero, un installatore Sky, ci suggerisce di dire a Ivan che farebbe bene a informarsi se il "suo elettricista" ha anche la lettera "B" del Decreto Ministeriale 37/08 altrimenti il "suo elettricista" non potrà svolgere alcun lavoro su impianti radiotelevisivi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here