Ricerca Bind Scan: con i satelliti è utilissima, ma con il digitale terrestre serve ?

Ricerca Blind Scan

Pietro, un nostro lettore, ci chiede: Un mio amico ed io abbiamo acquistato due diversi zapper DTT. Il suo ha anche la ricerca Blind Scan mentre il mio non ce l’ha. Secondo voi è utile anche nei decoder terrestri?

Blind Scan è una funzione importante nei decoder satellitari ma inutile in quelli terrestri. Il motivo è molto semplice: mentre gli operatori satellitari possono utilizzare qualsiasi valore di frequenza (con alcuni limiti relativamente ai piani dei singoli transponder), due polarità (H/V), una decina di valori FEC (2/3, 3/4, 5/6, ecc.) e decine di migliaia di valori SR (4-60.000 ks/s), quelli terrestri devono adattarsi alla canalizzazione in vigore nel Paese/area e stabilita a livello internazionale.

In pratica, le frequenze terrestri sono fisse e prestabilite, la polarità dipende dalla posizione dell’antenna (V/H) e tutti gli altri parametri vengono rilevati automaticamente dal tuner DVB-T/T2.

La ricerca automatica dei decoder terrestri è quindi già di per sé una Blind Scan perché effettua la scansione passo-passo di tutte le bande VHF e UHF rilevando tutte le frequenze captate dall’antenna.

In alcuni decoder (compreso quello del tuo amico) la ricerca automatica viene appunto chiamata Blind Scan perché si comporta esattamente come quella satellitare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here