Il lavoro degli ingegneri di tivùsat sulla nuova applicazione per i TV e i decoder certificati di nuova generazione sta per dare i suoi primi frutti: dovrebbe infatti arrivare a breve il rilascio ufficiale dell’upgrade che renderà disponibile la OpApp (Operator Application) per i due decoder che la supportano. Noi l'abbiamo provata su entrambi, ovvero sia sull’Opentel UHD 4000, sia sul nuovissimo Strong SRT 7840. Del primo vi diamo conto in questo articolo del secondo potete leggere la prova completa sul numero 308 di aprile di Eurosat.

Basata sulla tecnologia HbbTV, OpApp punta a standardizzare l’interfaccia grafica dei TV e decoder certificati Tivùsat per semplificarne la configurazione e l’utilizzo, migliorare la fruizione dei servizi e renderla del tutto analoga a quella di operatori pay-TV come Sky.

Niente più menu e voci differenziate per i singoli Tivùbox ma una Graphical User Interface arricchita dai servizi tivùon! (OTTV, VOD, EPG, ecc.), in parte standardizzata e in parte customizzata per supportare le funzionalità e dotazioni dei singoli modelli.

Grazie alla disponibilità di tivùsat, abbiamo potuto testare in anteprima OpApp in versione beta in attesa della release ufficiale che, secondo le notizie disponibili mentre scriviamo, verrà rilasciata entro aprile e che potrà essere installata online (OTN – Over The Net) oppure via USB. Nel nostro caso, il caricamento delle versioni beta è avvenuto tramite USB, copiando i file su una chiavetta formattata in FAT32 e inserendola in una porta USB 2.0 del decoder in modalità standby. Una volta acceso, nel corso del boot l’Opentel ha riconosciuto la chiavetta e ha proceduto con l’installazione automatica.

Eseguiti i nostri test, possiamo dire che OpApp è un grande passo avanti nell’integrazione tra Tivùsat e i TV/ decoder certificati e che rende disponibile un’interfaccia grafica davvero semplice e funzionale.

Installiamo l'OpApp

La procedura di upgrade è durata circa 15 minuti e si è conclusa con il reboot del decoder e la comparsa della schermata di benvenuto con l’invito a collegare il decoder a una parabola puntata su Hotbird 13° Est, ovvero il satellite da cui Tivùsat trasmette i propri canali e servizi. Da sottolineare che le versioni beta che abbiamo testato tra dicembre e gennaio erano ancora incomplete. Le voci e le procedure illustrate in questo articolo potrebbero quindi differire da quelle presenti nelle versioni definitive.

OPAPP tivuon tivùsat

Dopo la schermata di benvenuto compare quella dell’installazione guidata passo-passo con alcune voci (Lingua, Controllo A/V, PIN Code, Ricerca canali) ereditate dal firmware “nativo” dell’Opentel UHD 4000 ma con la nuova grafica tivùon!.

OPAPP tivuon tivùsat

La voce “Ricerca canali” permette di configurare l’impianto satellitare scegliendo il tipo di LNB e motore (USALS o DiSEqC 1.2), le associazioni delle porte DiSEqC 1.0 e 1.1, il tipo di ricerca (es.: automatica) e il modo di ricerca(es.: Tivù & In Chiaro).

OPAPP tivuon tivùsat

I passi successivi consentono di abilitare la Easy LCN di Tivùsat (con i canali HD in pole-position), ricercare e memorizzare i canali della piattaforma in base ai parametri forniti dal canale “beacon” (10,992 GHz V – bouquet Rai).

OPAPP tivuon tivusat

Le successive schermate mostrano l’informativa sulla privacy, le istruzioni sull’attivazione della smart card (con il suo numero seriale riportato nel box) e il QR Code che permette di scaricare direttamente su smartphone e tablet iOS/Android la app Tivù La Guida (tivu.tv/app).

OPAPP tivuon tivusat

La home page della OpApp è derivata da quella della applicazione MHP/HbbTV di tivùon! già vista sui Tivùbox “connessi”. Al centro dello schermo compare la finestra con le immagini live del canale sintonizzato mentre a sinistra, oltre all’orologio e al datario, sono elencate le voci (con tanto di banner esplicativo) che conducono ai servizi tivùon! come Guida TV (programmazione settimanale dei principali canali televisivi con possibilità di cambiare giorno e orario tramite i tasti freccia e colorati), Ultimi 7 giorni (selezione dei contenuti video trasmessi da Rai, Mediaset e La7), Scelti per te (programmi più interessanti scelti dalla redazione con possibilità di vedere quelli già trasmessi), tivùlink (vetrina delle applicazioni interattive – es.: RaiPlay e ARTE), Ricerca (motore di ricerca del programma desiderato) e Help (FAQ di tivùon! e tivùlink).

OPAPP tivuon tivusat

Le rimanenti due voci, Impostazioni e Opentel, conducono alle opzioni e alle funzionalità specifiche del modello, anche tramite icone e scorciatoie (es.: giochi e media player). Nell’ultima versione beta da noi testata (0.884), le voci del sottomenu “Impostazioni” (connessione internet, installazione canali, canali preferiti, preferenze, sistema, media player, registrazione - PVR) rimandavano ai relativi sottomenu del firmware originale. L’unica novità è la voce “Privacy” (ancora in fase embrionale) con i termini del contratto di utilizzo, le opzioni e le autorizzazioni all’utilizzo dei dati personali.

OPAPP tivuon tivusat

Tra le altre novità della OpApp segnaliamo il banner canale personalizzato con scheda programma e approfondimenti (tasto OK), la mini-EPG in sovrimpressione e la nuova funzione di selezione del canale desiderato che mostra sullo schermo i loghi dei canali che contengono il numero digitato sul telecomando (es.: tasto 4 per Rete 4 HD con LCN 4, Rai Movie HD con LCN 14 e Boing con LCN 40)

OPAPP tivuon tivusat

Nel corso dei test abbiamo scoperto che i moduli della OpApp vengono caricati solo al termine della fase di boot. Inoltre, è ancora attiva la modalità di ricerca Blind Scan che rileva i transponder e i canali attivi che non compaiono nel database o i cui parametri di trasmissione (SR, PID, modulazione, ecc.) sono stati modificati.
L’impressione che abbiamo ricavato dal test è che la OpApp rappresenti un grande passo in avanti nell’integrazione tra il mondo Tivùsat e i TV/decoder certificati, soprattutto a vantaggio degli utenti meno esperti che hanno a disposizione un’interfaccia grafica semplice e funzionale senza dover fare nulla. L’altra peculiarità della OpApp è di mantenere inalterate le funzionalità dei singoli modelli, infatti la sezione dedicata al produttore può contenere servizi aggiuntivi che l’utente può utilizzare.

OPAPP tivuon tivusat

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here